Bagna Cauda

di in Ricette autunnali

La Bagna Cauda o Bagna Caoda è una tipica ricetta autunnale piemontese. Un’espressione, che possiamo tradurre come “salsa calda” che altro non è che un intingolo a base di olio, aglio e acciughe con cui generalmente si condiscono verdure crude e cotte sempre tipiche della zona.

Secondo la tradizione questo piatto si consumava nei territori dell’astigiano, delle Langhe del Roero e del Monferrato in occasione della vendemmia.

Ingredienti

  • 3 acciughe (preferibilmente le Rosse di Spagna)
  • 4 spicchi d’aglio
  • 60 g di olio evo
  • 80 g di burro
  • verdure miste
Guarda altre ricette con: acciughe, aglio
  • Tempo Preparazione:
    5 minuti
  • Tempo Cottura:
    30 minuti
  • Difficolta:
    Media

Procedimento

Iniziate con il preparare l’aglio: dopo aver tolto il germoglio tagliate ogni spicchio a fettine molto sottili e dopo averlo asciugato, mettetelo in un tegame con il burro e fatelo andare a fuoco molto basso fino a che non si sarà sciolto.

Dopo che l’aglio si sarà sciolto aggiungete l’olio in cui avrete amalgamato le acciughe tagliate a pezzetti.

Continuate la cottura sempre a fuoco basso, fino ad ottenere una salsina omogenea di colore marrone chiaro.

Le verdure che si utilizzano con la Bagna Cauda sono essenzialmente crude. E’ questo il caso di cardi, peperoni (che possono essere anche arrostiti o conservati in aceto), cavoli, scarola, indivia, porri, cipollotti lunghi (che si è soliti incidere nella base a croce e immergere nel vino locale), rape bianche e mele.

Utilizzate anche barbabietole rosse cotte al forno, cavolfiori lessi, cuori di cavolo lessi, cipolle al forno, patate bianche, zucca e polenta arrosto o fritte.

Per terminare la salsa si è soliti strapazzare, all’interno del tegamino, delle uova fresche.

Bagna cauda


Aggiungi commento

Devi effettuare il login per inserire un commento.
1

I miei nonni mangiavano la bagna caoda tutti i gg a colazione e l'aglio si fa andare nel latte...

Inoltre all'aglio si toglie l'anima.E se si vuole una bagna ancora più leggere, il primo latte si butta e si rimette..

2
Gigi Toniutti

Tutte le verdure che sono state nominate sono eccellentissime con la BAGNA ,,,,ma alla fine provate anche con due o tre fettine di pera Beh io non ci credevo ma ho dovuto ricredermi....veramente ottimo finale !!!!!!!!

3
Ricette della Nonna

Proveremo allora. 🙂

4
John Bonariva

..uova fresche dentro la bagna caoda ??? mai vista una porcheria simile...!

5
Ricette della Nonna

Cecilia Bosso 😉

6
Cecilia Bosso

Invece si fa alla fine. Per pulire il tutto il bianco rapprendendosi tira su tutto. Provato alla maratona della bagna cauda a Nizza Monferrato. Una delle patrie di questa ricetta

7
Ernesto Lacanna

3 acciughe e 4 spicchi d'aglio? Ma chi ve la data la ricetta? La ricetta originale è: una testa d'aglio a persona (che più o meno sono 10 spicchi) e poi 6 filetti di acciughe a persona...pulite l'aglio, toglietegli l'anima, tagliatelo a fettine sottili e fatelo cuocere nel latte sino a farne una pappetta, sciogliere le acciughe con un pochino di olio in una padellina e unitele all'aglio e latte, mescolate e lasciate riposare....poi quando volete mangiare scaldate e mangiate, se per voi è troppo densa aggiungete un goccio di latte...ricetta della tris nonna della mia ex vicina di casa di Torino...io ora vivo in sardegna e la mia bagna cauda piace anche ai saldi ☺

8
Ricette della Nonna

Roberto Ghiringhelli Ciao Roberto, la nostra politica è quella di pubblicare e rispondere a tutti anche ai commenti poco educati e senza senso. Latte in cucina scandaloso, ti dice nulla la parola besciamella?

9
Roberto Ghiringhelli

ricetta scandalosa: latte in cucina!!!

10
Ernesto Lacanna

'aglio fatto sciogliere nel latte dona una cremosità incredibile, l' aglio fatto cuocere nell'olio si frigge, diventa pesantissimo e poi avrai una bagna cauda che naviga nell'olio. La panna penso che la usino quelli che non riescono ad ottenere una bagna cremosa, aggiungendo panna avrai cremosità ma non quella giusta. Per fare una bagna ottima ci vuole tanta pazienza, tanto tempo, fuoco lento, un continuo mescolare, e una pentola di terracotta �

11
Mariana Stancu

Dico a Ernesto

12
Mariana Stancu

Bravo, mi irrita quando leggo di cuocere l'aglio nell'olio e altre storie simili.La ricetta tua è uguale a quella che mi hanno insegnato, è questione di cremosità, che si ottiene con questo sistema...

13
Ricette della Nonna

Gabriele Visco Purtroppo la ricetta originale nessuno la sa a quanto pare. Ognuno però pensa che sia la propria.

14
Gabriele Visco

Ricorda alla trisnonna della tua ex vicina di casa , che la vera bagnacauda non vuole assolutamente nè latte , nè panna , nè burro . La tua ricetta è abbastanza valida , solo metti l'olio al poste del latte ed il barbera per lavare le acciughe e per intingervi i cipollotti. Dopo puzzerai per tre giorni ma questo è il male minore....

15
Luciano Giordanino

e nessuno nomina i topinambur(ciapinabo')che con i cardi sono ora una delle verdure piu' in uso con la bagna?

16
Pierangela Piumetto

Gabriella Sturpino I peperoni che si consumano con la bagna cauda sono quelli che vengono definiti "sotto la rapa" ossia macerati sotto i graspi delle uve, e non sott'aceto. Provali e popi mi saprai dire. Mi dispiace per tua nonna.

17
Cecilia Bosso

Gabriella Sturpino sempre mangiati i peperoni nella bagna cauda muià.

18
Giuseppe Prete

Gabriella Sturpino ci sono a pavron muia? quelli conservati per questo

19
Gabriella Sturpino

bravo e i peperoni c'entrano come i cavoli a merenda, la bagna cauda è un piatto invernale e da piccola la mangiavo praticamete tutte le settimane: cardi bolliti, topimbur, patate, cavolo mia zia la cuoca che coltivava gli ortaggi non è mai riuscita a far crescere i peperoni d'inverno in piemonte

Carica altri commenti