Pizza di Pasqua

Ingredienti

  • 2 uova grandi
  • 30 gr di margarina
  • 85 gr di burro
  • 350 gr di zucchero
  • 500 gr di farina Manitoba
  • 1 bustina di vanillina
  • 140 gr di cioccolato fondente sminuzzato grossolanamente
  • 100 gr di uvetta sultanina
  • 50 gr di lievito di birra
  • 1/2 bicchierino di alchermes
  • 1/2 bicchierino di rum
  • la scorza di 1 limone e di 1 arancia grattugiate
  • 150 ml di latte tiepido
  • 20 ml di spremuta di arancia
  • un pizzico di sale

per spennellare

  • 1 tuorlo
  • stesso peso del tuorlo in latte
Guarda altre ricette con:alchermes cioccolato rum uova uvetta
  • Tempo Preparazione:
  • Tempo Cottura:
  • Tempo Riposo:
    2/4 ore
  • Dosi:
    10 Persone
  • Difficolta':
    Per esperti

Questa ricetta è tramandata di generazione in generazione direttamente dalla tradizione culinaria portondanzese (Anzio) per la festività della Santa Pasqua.

Si tratta della Pizza di Pasqua, che a dispetto del nome, è un dolce da non confondere con il casatiello napoletano o la torta al formaggio di Viterbo.

E’ una ricetta tipica del centro Italia, che presenta tantissime varianti, questa è quella originale di Anzio. E’ una ricetta non facile, ma da provare assolutamente. Buona Pasqua!

Procedimento

E’ importante precisare prima di iniziare che gli ingredienti devono essere tutti a temperatura ambiente.

Prima di tutto bisogna preparare il cosidetto lievitino, panetto indispensabile per la perfetta lievitazione delle pizze. Sciogliete 25 gr di lievito di birra in mezzo bicchiere di latte tiepido. Disponete 100 gr di farina sulla spianatoia, aggiungete un cucchiaio di zucchero e unite il lievito, impastando con le mani fino ad ottenere un panetto morbido. Mettete a lievitare in un recipiente in un luogo tiepido e privo di correnti d’aria, fino al raddoppio del volume.

Ammollate l’uvetta in acqua tiepida.

A questo punto mettete nella planetaria con il gancio la farina rimanente, lo zucchero e la scorza di limone e arancio. Quindi aggiungete una alla volta le uova leggermente sbattute. E’ importante utilizzare delle uova molto grandi, se non le aveste a disposizione utilizzatene 3 più piccole. Fate amalgamare molto bene e unite anche il burro e la margarina a pezzetti poco alla volta lasciando incorporare ad ogni aggiunta. Arrivati fin qui, aggiungete il latte avanzato lasciandone da parte mezzo bicchiere in cui scioglierete il restante lievito.

Quando l’impasto comincerà assumere consistenza, aggiungete il lievitino e il rimanente latte con il lievito. Lavorate fino a che sulla pasta si saranno formate delle bolle di aria. Ora unite alchermes, rum, succo di arancia e vanillina. Amalgamate fino a rendere omogeneo il composto. Strizzate e asciugate l’uvetta, infarinatela insieme alla cioccolata e aggiungetela all’impasto, lavorando bene.

Imburrate e infarinate la tortiera che dovrà essere alta almeno dieci centimetri e larga 22/24 cm. La potete trovare in negozi specializzati di articoli da cucina.

Lasciate lievitare la pizza coperta da un canovaccio umido in un luogo caldo fino a che l’impasto non avrà raddoppiato il suo volume, quindi spennellate la superficie con il tuorlo sbattuto e il latte, prima di cuocere a 170 °C in forno statico per circa un un’ora, posizionando la torta nella parte bassa del forno. Una volta che la pizza sarà in cottura non aprite il forno prima di un’ora.

Una volta cotta, sfornate la pizza di Pasqua e lasciatela intiepidire nella teglia, quindi capovolgetela delicatamente su di un piatto per sformarla. Lasciatela raffreddare completamente prima di consumarla.

Foto pizza di Pasqua portodanzese

Ingredienti principali della ricetta:
  • alchermes
  • cioccolato
  • rum
  • uova
  • uvetta

68 Commenti

  1. francesca04/04/2015 a 16:27Rispondi

    Ma per due pizze 125g di lievito di birra?

  2. arianna04/03/2015 a 16:37Rispondi

    ciao a tutti,
    al posto del rhum posso mettere il brandy?

  3. Giovanna19/02/2015 a 16:12Rispondi

    Ciao, scusami volevo sapere usando la pasta madre quanto ne devo mettere? il procedimento è sempre lo stesso?
    Grazie mille.

    • Giulio Rossi19/02/2015 a 19:36RispondiAutore

      Ciao Giovanna, questa ricetta Nonna l’ha sempre fatta con il lievito di birra e mai con la pasta madre. E’ una ricetta molto antica che si tramanda così da anni.

  4. Mariano08/05/2014 a 16:30Rispondi

    Sono varie volte che adopero la farina Manitoba assoluta per fare la pizza pasquale dolce visto che va bene con i dolci con lievito naturale con vino bianco e olio . Che la lievitazione è lunga e bisogno di tanto calore va bene, che non lievita come si deve. Da ieri mattina verso le dieci ad’oggi rimasta invariata metà recipiente. L’ho messa primo in camera da letto sopra il baoule con il deumificatore ha 30 per dalle 10:00 fino alle 18: 00 senza muoversi per nulla. Poi l’ho messa nel forno ha 250 calorie con luce accesa e forno spento per varie ore, nessun movimento, riprovato ad riscaldare il forno semnpre alla stessa caloria 250 forno spento e luvce accesa, risposta uguale. questo anche nelle altre volte. La cottura non neparliamo ho provato calorie 160, non si cotta per nulla, dentro era ancora densa e liquida. Provato ha aumentare il calore a 180 purtroppo quando la pizza non va bene rimane male, è capricciosa basta che prende aria non si cuoce più e rimane pista, lodore c’è, ma? Se possibile avere indicazioni giuste o devo mischiare entrambe le farine per riuscire meglio e farla lievitare. Grazie

  5. rosina15/04/2014 a 20:52Rispondi

    Ciao, volevo chiedere una precisazione sulla ricetta….oggi ho provato a farla ma non è cresciuta con tutto che l’ho messa a lievitare in forno a 50 gradi x 4 ore…:-((((….potreste spiegare passo passo il procedimento? ….ad esempio il levitino quando viene messo al composto delle uova e zucchero si discioglie completamente. …è giusto? ….aiutatemi. …grazie e buona serata. .. ☺

    • Giulio Rossi16/04/2014 a 09:52RispondiAutore

      Ciao Rosina, la pizza di Pasqua non è un dolce semplice. I tempi di lievitazione non sono precisi. Molto dipende appunto dal lievitino. Più “forte” sarà questo impasto iniziale , meglio lieviteranno le pizze. Dai più tempo al lievitino di raddoppiare di volume. Si scioglie completamente si. Facci sapere se hai bisogno di altro.

      • rosina16/04/2014 a 13:13Rispondi

        Ciao Giulio grazie dell’informazione….ti volevo dire anche che ho dimezzato la dose per avere una sola torta…forse facendo questo ho compromesso la ricetta che ne prevede 2… grazie ancora e complimenti per le vostre ricette! !!!

        • Giulio Rossi16/04/2014 a 14:30RispondiAutore

          Ciao Rosina, in effetti la ricetta originaria era per 8, dato che mia nonna le fa sempre in grandi quantità. Poi siamo riusciti a trovare le dosi giuste per due. Riprova. Sono buonissime.

  6. Antonella Valerio12/04/2014 a 14:04Rispondi

    Si sono cotte troppo…

    • Giulio12/04/2014 a 14:47Rispondi

      Sopra devono essere scure. Mandavi una foto su fb

  7. Antonella Valerio12/04/2014 a 09:27Rispondi

    Le sto facendo lievitare in forno a 50 sembra ke stiano crescendo …ma una volta lievitate per cuocerle le devo togliere e poi rimetterle in forno caldo a 160 oppure posso semplicemente alzare la gradazione del forno? Ho paura ke tirandole fuori si sgonfino……aiuto rispondetemi presto !!!! Grazie a tt….

    • Giulio Rossi12/04/2014 a 10:02RispondiAutore

      Antonella, le togli dal forno le copri con un canovaccio e porti il forno a temperatura. Quindi le inforni. Fai attenzione a non farle lievitare troppo altrimenti sborderanno nelle prime fasi della cottura. Prima di infornarle ricordati di spennellare la superficie con l’uovo sbattuto. Ciao e facci sapere

  8. ARIANNA12/04/2014 a 07:54Rispondi

    a proposito..ma non è che per caso avete anche la ricetta di quella di civitavecchia??

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Omini di pan di zenzero

Biscotti omini di pandizenzero

Antipasti per Natale e Capodanno

Antipasti freddi di Natale e Capodanno

Arrosti di Natale

Arrosti di Natale

Ricette di pesce di Natale e Capodanno

30 Ricette di pesce per Natale e Capodanno

Dolci di Natale

10 dolci di Natale più buoni

Salame al cioccolato

Salame al cioccolato