Pianetadonna

Scrippelle ‘mbusse’ (Crespelle in brodo)

Autore: | Categoria: Primi Piatti, Ricette Abruzzo, Secondi Piatti | Tag: brodo, cipolla, crepes, gallina, parmigiano reggiano | Categoria Principale: Primi Piatti

Dopo una giornata sulla neve delle montagne abruzzesi, un piatto caldo ti avvicina ancora di più al cielo.

Siamo a L’Aquila, una simpatica mamma ci invita a pranzo e ci manda a dire che sta preparando le crepes in brodo.. non possiamo rifiutare.

per 4 persone: 20 crepes | 100 gr di parmigiano grattuggiato  Per il brodo: 1 gallina da 600-800 gr | 2 litri di acqua |1 cipolla bianca di grandezza media |1 costa di sedano |1 carota | qualche rametto di prezzemolo

Preparazione:

Iniziate preparando il brodo. Mettere le verdure pulite nella pentola insieme alla gallina spellata dalla quale sarà stato eliminato il grasso visibile. Aggiungere l’acqua e portare ad ebollizione. Dopodiché abbassare la fiamma e lasciare sul fuoco per circa 2  ore.

Al termine della cottura rimuovere le verdure e la gallina e passare il brodo.

Procedete nella preparazione del piatto stendendo le crepes su una superficie piana e spolverandole  generosamente sul lato a vista con il parmigiano. Arrotolare la sfoglia in maniera molto stretta come a formare un involtino. Riporre 5 crepes per ogni piatto che dovrà essere riempito con abbondante brodo appena tolto dal fuoco. Ancora una spolverata di parmigiano e  servite a tavola.

P.S.  Il piatto fondo è d’obbligo, meglio se senza bordo e di colore chiaro. Per tenergli compagnia non so quale vino scegliere, direi un bicchiere  di Monte Pulciano d’Abruzzo, per far onore a questa regione.. Ma se la pensate diversamente fatevi avanti con qualche consiglio, non avete che da scriverci.

L’acqua in cui immergerete la gallina e le verdure, per la preparazione del brodo, deve essere necessariamente fredda. Solo iniziando a cuocere nell’acqua fredda la gallina farà uscire i suoi succhi che daranno corpo e sapore al brodo.

2 Commenti

  1. Max Aureli16/02/2009 a 08:35RispondiAutore

    Luca sicuramente hai ragione, io li faccio con il parmigiano e sono ottimi, ma questa del pecorino è una bella sfida! Ti farò sapere.. ci sentiamo presto grazie.

  2. Luca Murgia13/02/2009 a 23:00Rispondi

    Mia nonna (abbruzzese) usava una miscela fatta da 50% parmigiano e 50% pecorino insieme ad una generosa dose di pepe
    Penso che originariamente perà si usasse solo il pecorino.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Cerca la tua ricetta

Corsi di cucina


Cerca la tua ricetta

Crostata di mele della nonna

Torta cuor di mela

Cornetti salati alla pizzaiola

Sformato di zucchine

Patate ripiene al prosciutto

Canelloni di melanzane