Come fare il polpettone di melanzane

di in Come fare

Ricetta classica dell’estate, gustosa e adatta anche a chi non mangia carne, il polpettone di melanzane è una vera sorpresa da portare in tavola.

Lo si prepara senza troppe difficoltà, e addirittura potrete farvi aiutare dai piccoli di casa, che si divertiranno a impastare gli ingredienti con le mani e dare al polpettone la sua classica forma tozza e allungata.

Un modo diverso anche per fare mangiare le verdure ai bambini, solitamente refrattari a melanzane, zucchine e compagnia cantante: una volta scoperto il polpettone di melanzane, ve lo chiederanno di nuovo!

E’ uscito il libro di Ricette della Nonna

500 tra le ricette più belle di Nonna da conservare finalmente nella tua libreria. Lo potete trovare in libreria e nei maggiori portali di ecommerce in formato elettronico oppure in copertina rigida.

Come preparare il polpettone di melanzane

Sono moltissime le varianti di polpettone di melanzane che si possono preparare nei mesi estivi, quando questo ortaggio inizia a dominare i banchi del vostro fruttivendolo di fiducia.

Lo si può fare aggiungendo le patate all’impasto, lavorando unicamente le melanzane con pangrattato e mandorle, oppure dividendo le quantità in metà melanzane e metà macinato di manzo, per dargli un sapore e una consistenza più simili al polpettone originale.

Nonna consiglia la variante con le patate: non solo la preparazione risulta più facile, ma l’impasto sarà più facile da lavorare e l’abbinamento patate – melanzane sarà sicuramente gustosissimo una volta portato in tavola!

La preparazione del polpettone di melanzane è piuttosto semplice: una volta pulite e private del peduncolo, le melanzane vanno tagliate a cubetti tutti della stessa dimensione e cotte per un quarto d’ora in una padella con olio extravergine d’oliva.

Nel frattempo si cuociono le patate (al microonde o lesse, l’importante è che abbiano una consistenza morbida e cedevole, come per gli gnocchi) e, una volta tiepide, si lavorano con le melanzane, le uova, il parmigiano e il pangrattato in una ciotola capiente. A gusto potrete aggiungere sale e pepe.

Una volta compatto, l’impasto si trasferisce su un piano spolverato con del pangrattato, si apre e si farcisce con del formaggio a pasta morbida (è meglio evitare la mozzarella, che rilascerebbe molta acqua in cottura rendendo il polpettone eccessivamente utile): provate la provola affumicata, del caciocavallo o della scamorza. Se siete intolleranti al lattosio o preferite non utilizzare formaggio, potete anche saltare questo passaggio.

Date al polpettone la sua classica forma e, sempre mantenendolo sulla carta da forno, trasferitelo su una teglia per infornarlo. Dovrà cuocere per circa 40 minuti a 180 gradi, risultando asciutto e ben dorato.

polpettone di melanzane

Polpettone di melanzane: le varianti

Il polpettone di melanzane è una tipica ricetta di polpettone vegetariano, ma nulla vieta di provare anche delle varianti con ingredienti di origine animale.

Adatto per un pranzo estivo, magari in vacanza al mare, è il polpettone di melanzane e tonno (basta aggiungere 2 scatolette di tonno, preferibilmente naturale, all’impasto descritto sopra), da servire su un letto di rucola fresca.

Ottima idea anche quella del polpettone di melanzane e carne: in questo caso riducete della metà la quantità di melanzane e patate, e sostituitela con macinato di manzo, maiale o vitella a seconda del gusto.

Per un polpettone di melanzane vegan, eliminate le uova dall’impasto (potrete sostituirle con della farina di ceci o con della classica maizena) e, a posto del formaggio, provate un ripieno di tofu sbriciolato.

Potete decidere anche di realizzare una variante con dimensioni più piccole, l’hamburger di melanzane. A differenza della ricetta del polpettone, potete togliere parte delle patate e sostituirle con del pane raffermo, ammollato in precedenza nell’acqua o nel latte, e poi proseguire nello stesso modo, cuocendoli in padella con dell’olio caldo.

Aggiungi commento

Questa email risulta già registrata. Usa il Modulo di login o inseriscine un'altra.

Hai inserito una username o una password errata

Devi effettuare il login per inserire un commento.
1
Luisella.buonpensiere

Non voglio più notifiche , grazie

2
Ricette della Nonna

Ciao Luisella, puoi disabilitarle in maniera autonoma. E' un impostazione che trovi nel tuo smartphone, non possiamo farlo noi.