Ricette della Val d’Aosta

Cucina valdostana: i sapori della Valle d’Aosta

La cucina valdostana è, rispetto a quella italiana nel suo complesso, abbastanza dissimile. Le cause principali sono sicuramente due: l’assenza del grano (frumento) che viene sostituito dalla segale, e dalla mancanza dell’olio in quasi tutte le ricette.

In quest’ultimo caso il condimento fondante della gastronomia nazionale è sostituito con il burro, parimenti calorico ma di più facile ottenimento in quanto rappresenta uno dei prodotti derivati dall’allevamento delle vacche.

Molto più simile per questo alla cucina savoiarda francese e a quella vallese svizzera, la cucina della Valle d’Aosta è sempre stata fortemente autarchica, basandosi per intero (o quasi) sull’autoproduzione e sugli elementi presenti nel territorio.

Si basa, per questo, su una varietà di prodotti relativamente ridotta: poche verdure (soprattutto rape e porri), poca frutta (castagne, mele e pere), diversi cereali di altura, carni bovine e suine, formaggi e latticini.

Prodotti tipici della Valle d’Aosta

La Valle d’Aosta è ricca in piatti e prodotti tipici che meritano l’attenzione del buongustaio. Tra i vari presidi territoriali del gusto non si può mancare di citare il lardo di Arnad, molto conosciuto oltre i confini regionali, così come i prosciutti di Saint-Oyen, Saint-Marcel e la carne essiccata detta motsetta.

Tra i formaggi, patrimonio regionale di grande valore, sicuramente meritano la Fontina, il Réblec e la Toma di Gressoney. Sono però diffusi anche il Bleu d’Aoste, la Brossa e il Salignon.

Da provare le mele renette, la grappa valdostana e il liquore génépy.

Piatti tipici Valle d’Aosta

Ogni pranzo (o cena) valdostano che si rispetti comincia sempre con gli antipasti, preferibilmente con salumi e formaggi tipici. Segue un primo piatto, che può essere una pasta (come le chnéfflene o la tartiflette) oppure una zuppa, come quella di fave di Aymavilles o la vapelenentse, tipica della Valpelline.

A Cogne si mangia la pèilà, una minestra con pane, fontina e burro, e la seupetta de Cogne, con l’aggiunta di riso.

Tra i piatti tipici valdostani troviamo anche i secondi, come la carbonade (carne bovina salata, macerata e cotta con aglio e lardo, oltre a una salsa di uovo, farina e spezie) o il fricandeu, ovvero la noce di vitello servita con la polenta.

Insieme ai formaggi, che possono essere consumati dopo il secondo o in sostituzione di questo, meritano attenzione anche i dolci, soprattutto il Blanc-manger (biancomangiare), le tegole valdostane, i torcelli o i pani dolci di Cogne e Hone: il mécoulin e la micoula.

Caffè alla Valdostana
Caffè alla Valdostana
Il caffè alla valdostana è un modo comunitario di bere il caffè, speziato e leggermente alcolico, tipico costume della cucina valdostana...

Fonduta valdostana
Fonduta valdostana
La fonduta valdostana è una specialità dedicata a tutti gli amanti del formaggio. E’ un piatto ottimo da consumare nella stagione fredda,..

Le ricette più cliccate
Ricetta torta al cioccolato
Torta al cioccolato

Unica e inimitabile


Ricetta torta di mele
Torta di mele

La classica di Nonna


Ricetta ciambellone soffice

Ricetta crostata alla marmellata
Crostata alla marmellata

Croccante e buonissima


Ricetta torta magica
Torta magica

Magicamente buona


Ricetta torta paradiso
Torta paradiso

Torta più soffice non esiste


Ricetta torta pan di stelle
Torta pan di stelle

Un nuovo classico


Ricetta torta pan di stelle

Ricetta torta margherita
Torta margherita

Profumata e soffice


Ricetta Tiramisù al caffè
Tiramisù classico

Il classico al caffè