Cheesecake cotta al Philadelphia

di in Cheesecake facili e veloci

La cheesecake cotta al Philadelphia meglio conosciuta come New York cheesecake è la classica cheesecake americana: formaggiosa e buonissima. Chi è stato negli Stati Uniti non può non averla provata, ecco la ricetta originale da rifare facilmente a casa.

E’ uscito il libro di Ricette della Nonna

500 tra le ricette più belle di Nonna da conservare finalmente nella tua libreria. Lo potete trovare in libreria e nei maggiori portali di ecommerce in formato elettronico oppure in copertina rigida.

Ingredienti

  • 200 gr di biscotti Digestive McVities
  • 500 gr di Philadelphia o formaggio cremoso equivalente
  • 350 gr di ricotta
  • 100 gr di zucchero
  • 80 gr di burro
  • 1 cucchiaino di miele
  • 40 gr di maizena
  • 170 gr di yogurt greco al limone
  • 2 uova intere e 2 tuorli
  • Tempo Preparazione:
    40 Minuti
  • Tempo Cottura:
    80 Minuti
  • Tempo Riposo:
    5 ore
  • Dosi:
    1 Cheesecake da 18 cm
  • Difficoltà:
    Facile

Procedimento

Tritate i biscotti nel mixer fino a ridurli ad una granella molto fine. Sciogliete il burro e il miele in un pentolino abbastanza capiente, quindi una volta fuso aggiungete i biscotti tritati.

Prendete una teglia a gancio di 18 cm di diametro e foderate fondo e lati con carta forno. Pressate, aiutandovi con un cucchiaio o ancora meglio con il fondo di un bicchiere, il composto di biscotti, burro e miele sul fondo della tortiera.

Mettete a riposare in frigorifero per una mezz’oretta, in modo che il burro si indurisca e compatti bene la granella di biscotto.

Unite Philadelphia e ricotta in una ciotola e amalgamatele bene insieme. Aggiungete anche lo zucchero.

Una volta che lo zucchero si sarà ben amalgamato, cominciate ad aggiungere un uovo alla volta, aspettando che si sia ben assorbito al composto prima di aggiungere anche l’altro.

Unite a questo punto lo yogurt greco. Il consiglio è quello di utilizzarne uno al limone.

Setacciate l’amido di mais (maizena) e unitelo al composto di formaggi. Riprendete la teglia dal frigo e versateci dentro la crema appena preparata. Livellate bene.

E’ preferibile effettuare la cottura di questa cheesecake a bagnomaria in forno a 160° per 1 ora e 20 minuti. Per fare la cottura a bagnomaria, prendete un recipiente dai bordi alti più largo della teglia da 18 cm utilizzata per la torta e riempitelo con due dita di acqua, quindi rivestite la teglia della torta con dell’alluminio in modo che immergendola nel primo recipiente l’acqua non la tocchi.

Se cominciate a vedere che la superficie della torta comincia a fare delle macchie di bruciato e ora di tirarla fuori.

Sfornatela, fatela raffreddare, quindi mettetela in frigorifero a rassodare per almeno 5 ore.

Servitela accompagnandola con frutta o topping a piacere.

Cheesecake New York Style ricetta e foto


Aggiungi commento

Questa email risulta già registrata. Usa il Modulo di login o inseriscine un'altra.

Hai inserito una username o una password errata

Devi effettuare il login per inserire un commento.
1

Mi è venuta di colore giallo carico , più della foto... è normale ?

2
Ricette della Nonna

Sì Ilaria, forse le tue uova erano leggermente più scure. Non c'è da preoccuparsi. Un saluto da Nonna.

3

Buongiorno. Volevo sapere se la cheesecake può essere cotta senza bagnomaria e perché é consigliabile. Grazie

Autore4
Ricette della Nonna

Ciao Valentina, si lo puoi fare, ma cuocerla a bagnomaria consente una cottura più dolce e uniforme.

5

Scusate avrei una domanda ma nella cottura a bagnomaria la stagnola va usata per ricoprire la base o la superficie della teglia?

6
Alessandra Rossi

La base, devi foderarla tutta intorno

7

Negli ingredienti sono presenti due uova e due tuorli ma nella ricetta non sono menzionati i tuorli. Per non sbagliare, quale parte devo seguire?

8
Alessandra Rossi

Quando devi inserire le uova metti anche i tuorli

9
Carlotta Micucci

Si sente il gusto del limone dello yogurt? In caso di sí, posso sostituirlo con un altro gusto? Grazie!

10
Ricette della Nonna

Puoi sostituirlo anche con quello bianco.

Carica altri commenti