Pianetadonna

Ricette della Nonna
cerca ricette

Pan di Spagna

Ingredienti

  • 100 gr di farina
  • 100 gr di zucchero
  • 3 uova
Guarda altre ricette con:farina uova zucchero
  • Tempo Preparazione:
  • Tempo Cottura:
  • Dosi:
    1 Pan di Spagna da 18cm
  • Difficolta':
    Impegnativa
  • Costo:
    Bsso

Il Pan di Spagna rappresenta una delle basi della pasticceria, grazie alla sua consistenza soffice e spugnosa infatti, è l’ideale base per la preparazione di dolci più complessi, come torte farcite, tiramisù o la classica zuppa inglese.

La sua preparazione e’ molto semplice, ma per la sua perfetta riuscita è molto importante rispettare dosi e modi di preparazione. Un piccolo sbaglio e il risultato sarà pessimo.

Le quantità farina e zucchero sono sempre uguali e si calcolano in funzione del peso delle uova. In questa ricetta, abbiamo preparato un Pan di Spagna piccolo utilizzando 3 uova (tuorlo + albume = 50gr), quindi per 150gr di uova, abbiamo utilizzato 100gr di farina e 100gr di zucchero, ossia i 2/3 del peso delle uova. Con questa proporzione potete preparare un Pan di Spagna della grandezza di cui avete bisogno. Ricordatevi anche di raddoppiare il tempo di cottura, diminuendo la temperatura a 180° se raddoppiate le dosi.

Preparazione

Sbattete le uova e mettetele con lo zucchero in un pentolino. Amalgamate blandamente con una frusta fino a portarle alla temperatura di 45°.

Arrivate a temperatura, trasferitele in una planetaria e montatele per bene col robot da cucina o con le fruste elettriche. Questa è la fase più importante per ottenere un buon Pan di Spagna. Dovete montarle ad una velocità nè troppo veloce, nè troppo bassa. Nel robot da cucina in una scala da 1 a 6, va bene la velocità 3. In 6/7 minuti dovreste ottenere un composto molto chiaro e spumoso.

pan di spagna soffice

pan di spagna soffice

Un modo per capire se la montatura è arrivata al punto giusto è quello di odorare il composto e non sentire più il profumo dello zucchero.

A questo punto, aggiungete poco alla volta la farina setacciata e incorporatela con delicatezza con una palettina di silicone, facendo attenzione ad amalgamare dal basso verso l’alto per non farlo smontare.

pan di spagna soffice

pan di spagna soffice

Imburrate e infarinate una tortiera di 18/20 cm di diametro e versateci delicatamente dentro il composto. Distribuite per bene su tutta la tortiera e non solo dal centro. Per farlo crescere in modo uniforme, passate la palettina di silicone a formare un cerchio concentrico tra il centro e il bordo della tortiera in modo da livellare per bene il composto.

pan di spagna soffice

pan di spagna soffice

Infornate in forno preriscaldato (non ventilato) a 190° per 20 minuti. La ricetta originale del Pan di Spagna non prevede lievito. E’ l’aria incorporata nella lavorazione delle uova con lo zucchero che garantisce la morbidezza e la sofficità, perciò non aprite mai il forno durante la cottura per evitare che il dolce di sgonfi.

Sfornate e lasciate raffreddare prima di tagliarlo e utilizzarlo nelle vostre preparazioni.

pan di spagna soffice

pan di spagna soffice ricetta

Se si necessita di un Pan di Spagna molto friabile sostituite 30 gr di farina con 30 gr di maizena (amido di mais) o di fecola di patate.

Ingredienti principali della ricetta:
  • farina
  • uova
  • zucchero

145 Commenti

  1. Silvia24/06/2014 a 22:33Rispondi

    Salve, per forza deve ricevere le temperatura di 45 gradi? Questo passaggio è importante? Perché purtroppo non possiedo un termometro da cucina.

    • Giulio Rossi25/06/2014 a 10:13RispondiAutore

      Ti puoi regolare facilmente anche ad occhio. Fuoco basso, mescola continuamente e senti con il dito. Deve essere tiepido.

  2. Lisa26/05/2014 a 22:10Rispondi

    Seraaaa,
    Sto cercando di imparare le basi delle torte chiamiamole morbide e mi piace molto la spiegazione tecnica sul pan di Spagna. Ho letto anche la scheda delle pasta genoise che proverò a far appena il pan di Spagna mi viene in modo perfetto. Ho visto però che la ricetta della pasta biscotto è vuota… Inoltre ho letto la ricetta della pasta margherita ma la mia è completamente diversa, uso solo la fecola e niente lievito (sì sono sempre quella che odia il lievito) e viene veramente ottima sembra una nuvola. Ultima cosa, il procedimento che presentate è chiamato preparazione a caldo del pan di Spagna ma esiste anche quello a freddo che implica meno spignattamenti, non è che potreste inserire anche quello?
    Grazie e buona serata

    • Giulio Rossi27/05/2014 a 09:57RispondiAutore

      Ciao Lisa, abbiamo messo il procedimento a caldo perchè è quasi infallibile per ottenere un buon Pan di Spagna. Appena possibile metteremo anche l’altro. La pasta genovese è una ricetta super testata. Provala.

      • Lisa27/05/2014 a 22:56Rispondi

        Per la pasta genoise aspetto di essere prima capace col pan di Spagna. Oggi ho provato con un uovo ma direi che ho cannato in pieno la cottura, ho la tortierina mono porzione perciò volevo divertirmi a fare qualche torta piccolina soprattutto perché se rifaccio una torta a base di pan di Spagna a mio marito credo chiederà il divorzio… Ho usato 30gr farina e 30gr zucchero, come lo metto il forno?? Io ho fatto 180 per venti minuti, inutile dire che è restato troppo secco, cosa faccio? Io pensavo a 160 per 15 min…
        Baci

        • Giulio Rossi28/05/2014 a 11:37RispondiAutore

          Lisa, ci devi riuscire, è una missione! :-)

          Fallo con tre uova, diventa difficile con uno solo. Non ci devi mica preparare per forza una torta. Il pan di Spagna lo puoi utilizzare tranquillamente per altri dolci, come il tiramisù o la zuppa inglese

  3. roby197514/05/2014 a 12:49Rispondi

    Ora per cortesia mi consigliate un ottimo modo per farcirla (cioccolato oppure fragole) e soprattutto per riuscire a bagnarlo? solitamente quando oli bagno rimane troppo secco. Grazie in anticipo

    • Giulio Rossi14/05/2014 a 14:45RispondiAutore

      Per le farce, puoi scegliere da queste http://www.ricettedellanonna.net/category/le-torte-di-catia/farciture/

      Per quanto riguarda invece la bagna, la puoi fare alcolica, diluendo rum, alchermes o altri liquori con acqua oppure semplicemente con acqua e zucchero. A seconda della consistenza del pan di spagna e della farcia scelta, abbonda con la bagna oppure mettine di meno. Se per esempio la farcia è già di per se molto acquosa potrebbe essere non necessario bagnare il pan di spagna. Facci sapere se hai bisogno di altro.

  4. roby197514/05/2014 a 11:51Rispondi

    Appena provato. E’ favolosoooooooooooo

  5. Claudia08/05/2014 a 15:03Rispondi

    Ciao vorrei realizzare un pan di spagna basso e morbidoo da utilizzare x il tiramisu di fragole . Come devo procedere ? Grazie Claudia

    • Giulio Rossi08/05/2014 a 15:11RispondiAutore

      Ciao Claudia. procedi seguendo il procedimento di questa ricetta. Poi taglia il pan di spagna per fare gli strati del tuo tiramisù.

  6. Marianna07/05/2014 a 17:58Rispondi

    Il pan di spagna è il cuore della zuppa inglese. Perché tutti possano gustarlo credo sia importante prevedere quello senza lievito e anche quello senza glutine. Complimenti e un abbraccio.

    • Giulio Rossi08/05/2014 a 09:32RispondiAutore

      Ciao Marianna, il pan di Spagna originale è senza lievito. Si gonfia solo grazie all’aria incorporata durante l’impasto.

  7. vita plantamura29/03/2014 a 15:06Rispondi

    la ricetta mi è piaciuta molto proverò ma come faccio a sapere che la temperatura è arrivata a 45°?

    • Giulio Rossi30/03/2014 a 18:38RispondiAutore

      Ciao vita, serve il termometro da cucina. Costa pochi euro ed è utilissimo.

  8. rodolfo16/03/2014 a 22:30Rispondi

    mi è venuto alto e soffice bravi la ricetta è utilissima e anche giusta forse le dosi sbagliate perché la prima volta è venuta bassa e brutta

    • Giulio Rossi17/03/2014 a 15:56RispondiAutore

      L’importante è che la seconda volta ti sia venuta bene.

    • fabiana04/04/2014 a 17:32Rispondi

      mi dai le quantità giuste ‘ il compleanno di mio marito e non posso sbagliare ti pregoooo

    • fabiana04/04/2014 a 17:32Rispondi

      mi dai le quantità giuste ‘ il compleanno di mio marito e non posso sbagliare ti pregoooo
      .

      • Giulio Rossi04/04/2014 a 17:37RispondiAutore

        Ciao fabiana, le quantità giuste per quali dimensioni?

        • fabiana05/04/2014 a 08:10Rispondi

          ruoto di 24 cm

          • Giulio Rossi05/04/2014 a 12:01Autore

            Aumenta queste dosi del doppio.

  9. Fortunato02/03/2014 a 21:59Rispondi

    Complimenti per la ricetta,ho utilizzato questa ricetta raddoppiando le dosi,ottimo risultato. P.S. Più che un pan di spagna assomiglia ad un PALERMITANO buonissimooooo

    • Giulio Rossi03/03/2014 a 11:18RispondiAutore

      Ciao Fortunato, grazie dei complimenti. Confesso la mia ignoranza, che tipo di dolce è un Palermitano?

      • Fortunato09/03/2014 a 13:28Rispondi

        Ciao Giulio, il palermitano è un tipico pasticcino siciliano cosi’ chiamato per la sua morbidezza viene poi farcito con vari tipi di crema. Il tuo pan di spagna per la sua morbidezza ne rispecchia in pieno le caratteristiche.

        Grazie
        Fortunato

  10. maria5120/02/2014 a 12:15Rispondi

    vorrei provare la ricetta del pan di spagna,per una tortiera di 28/30cm
    come mi regolo?
    grazie ,

    • Giulio Rossi20/02/2014 a 15:53RispondiAutore

      Ciao Maria, devi triplicare queste dosi.

      • assunta18/03/2014 a 13:45Rispondi

        ciao vorrei sapere , se triplico le dosi il forno deve stare sempre a 180 gradi ? e per quanto tempo deve cuocere ? grazie

        • Giulio Rossi18/03/2014 a 16:12RispondiAutore

          Il forno sempre alla stessa temperatura, la cottura la devi prolungare portandola fino a 30/35 minuti. Controlla sempre che non si bruci e fai la prova con lo stecchino prima di sfornarlo.

  11. Antonio Pirvu17/02/2014 a 23:37Rispondi

    Ciao Giulio. Vorrei chederti se mi puoi aiutare con le dosi per un pan di spagna per una teglia da forno GN 1. Penso che hai gia capito che si tratta di un forno professionale. Grazie mille !!!

    • Giulio Rossi18/02/2014 a 15:38RispondiAutore

      Ciao Antonio, mi sembra che la teglia sia intorno ai 50×32. Ti confesso di non aver mai realizzato un pan di Spagna così grande. Le dosi che vedi si riferiscono ad uno di 18 cm… Empiricamente ti direi di triplicare minimo le dosi, se non addirittura quadruplicare.

  12. francesca17/02/2014 a 16:55Rispondi

    io non ho mai fatto un pan di spagna in vita mia. se ho una teglia da 30 cm che devo fare ?????????? XD

    • francesca17/02/2014 a 16:56Rispondi

      rispondi in giornata pleaseeee

    • Giulio Rossi17/02/2014 a 18:00RispondiAutore

      Devi triplicare almeno queste dosi.

  13. sabrina13/02/2014 a 15:42Rispondi

    ciao! voglio fare il pan di spagna al cioccolato-cacao ma una volta ho letto che il cioccolato deve essere il 20% del peso della farina e un’altra che deve essere l’8%…mmm qual’è la dose giusta?

    mentre per il cacao la dose è sempre il 10% del peso della farina?
    grazie in anticipo!

    ps. vi seguo molto, siete fantastici :*

    • Giulio Rossi13/02/2014 a 15:53RispondiAutore

      Ciao Sabrina, grazie del “fantastici” :-)

      Ti confermo che per il cacao deve essere l’8% mentre per il cioccolato il 20%. Attenzione però che soprattutto utilizzando il cacao rischi di fare un disco da utilizzare come fresbee… :-)

  14. Mara Cris Gelio07/02/2014 a 17:01Rispondi

    Maravilhoso !! Adorei ♥

  15. mary06/02/2014 a 17:18Rispondi

    ciao volevo sapere se questo pan di spagna si puo fare anche al cioccolato

    • Giulio Rossi06/02/2014 a 18:20RispondiAutore

      Ciao Mary, si la puoi fare anche al cioccolato aggiungendo fino al 8% massimo di cacao sul peso della farina che utilizzi.

  16. mary06/02/2014 a 17:17Rispondi

    ciao volevo sapere per 50 persone se mi fai sapere le dose giuste grazie

    • Giulio Rossi06/02/2014 a 18:21RispondiAutore

      Per 50 persone non esiste una dose precisa. Devi fare più torte. Almeno 8 pan di spagna come questi.

  17. Martina17/01/2014 a 12:34Rispondi

    Ciao giulio sto facendo i pandispagna, il primo l ho appena sfornato sembra venuto bene anche se non si è alzato molto però va bene così perché non devo tagliarlo. Mi chiedevo una volta freddi dove li metto fino a domani pomeriggio che non li utilizzo? Non vorrei si seccassero, pensavo di avvolgerli nella pellicola e lasciarli fuori frigo.
    Secondo te devo bagnare lo strato sotto prima di mettere la crema? Io pensavo di non bagnare visto che lo strato non è molto alto.
    Grazie ancora

    • Giulio Rossi17/01/2014 a 13:14RispondiAutore

      Conservali fuori frigo in un luogo asciutto. Anche dentro al forno spento per esempio. Riguardo la bagna, dipende molto dalla consistenza del tuo pan di spagna. Generalmente con questa ricetta risulta molto compatto e il ripieno tende a non bagnarlo sufficientemente.

      Per cui valuta quando lo apri e anche in funzione dell’altezza. Un bagnatina anche solo con acqua e zucchero gliela darei sempre.

      • Martina17/01/2014 a 13:20Rispondi

        Ok grazie, il secondo ho visto che dopo 20 minuti era pronto e ho spento, il primo forse si è asciugato un attimo in più. Sono 9 uova ma la teglia è grande per questo forse ha cotto in fretta. Domani ti farò sapere come è venuto :)

        • Giulio Rossi17/01/2014 a 17:23RispondiAutore

          Fammi sapere mi raccomando. ;-)

          • Martina22/01/2014 a 10:26

            Eccomi,con un po’ di ritardo :)
            Il dolce è venuto bene, forse dovevo bagnarlo ancora un po’ perchè col cacao in effetti viene più compatto, però era molto buono,stamattina ne ho mangiato una fetta inzuppata nel caffè latte :-D
            Ancora grazie per l’aiuto!

          • Giulio Rossi22/01/2014 a 11:37Autore

            Benissimo. Si, infatti come ti dicevo con il cacao cambia tutto e viene molto asciutto e compatto. Bisogna bagnarlo molto.

  18. Martina14/01/2014 a 23:18Rispondi

    Salve potreste aiutarmi a capire che dosi di pan di spagna dovrò fare avendo due stampi da 28×35? Io vorrei cuocere nove uova di pds in ogni stampo così da avere due strati già pronti, non mi rendo conto quanto potrebbe venire alto ogni strato. Grazie :)

    • Martina14/01/2014 a 23:58Rispondi

      Scusa mi ero dimenticata di chiedere altre cose tecniche:
      lo voglio fare al cacao se ho capito bene sostituisco il 10% della farina totale giusto?
      Mi daresti anche i tempi di cottura per i pds da nove uova?
      Grazie ancora!

    • Giulio Rossi15/01/2014 a 10:51RispondiAutore

      Ciao Martina, andiamo per ordine. 9 uova per ogni stampo di quelle dimensioni dovrebbero essere sufficienti. Qualora venga troppo alto, puoi sempre tagliarlo a metà. Tempi di cottura intorno ai 30/40 minuti. Controlla però perchè ogni forno è diverso dall’altro. Per quanto riguarda invece il cacao, devi mettere massimo l’8% di cacao calcolato sul peso della farina utilizzata. Stai attenta però perchè il cacao è maledetto e rischi di buttare tutto. Mio personale consiglio è quello di fare bene il pan di spagna normale e magari farcirlo con una crema al cioccolato. Quando avrai preso dimestichezza con il pan di spagna classico proverai a fare le variazioni. Fammi sapere se ti serve altro. Ultimo accorgimento, mi raccomando la procedura di riscaldamento delle uova iniziale, è fondamentale!

      • Martina15/01/2014 a 16:19Rispondi

        Grazie mille per i consigli, pensavo di fare una crema al pistacchio per farcitura per quello volevo un pan di spagna al cacao. Non è la prima volta che lo faccio quello normale ed ho una planetaria, se mettessi del lievito per stare più tranquilla? Anche se lo eviterei volentieri :)

        • Giulio Rossi15/01/2014 a 16:32RispondiAutore

          Il pan di spagna è rigorosamente senza lievito :-) però nel caso del cacao ce lo metterei… Prova a dare un occhio anche alla genovese http://www.ricettedellanonna.net/pasta-o-torta-genoise-genovese/ e, dato che vuoi fare una crema al pistacchio anche alla torta nutella e pistacchio http://www.ricettedellanonna.net/torta-al-pistacchio-e-nutella/

          • Martina15/01/2014 a 18:28

            Grazie mille, avevo già dato un’occhiata alle altre torte ma preferisco cmq fare il pds al cacao, allora aggiungerò un po’ di lievito per stare sicura.

          • Martina15/01/2014 a 18:39

            Scusa, mi vengono in mente domande work in progress :)
            Setaccio tutto insieme farina, cacao e lievito o il lievito lo amalgamo da solo setacciando alla fine?
            Una volta cotto lascio 5 minuti dentro il forno socchiuso o tiro fuori subito?
            Grazie

          • Giulio Rossi15/01/2014 a 18:50Autore

            No, il cacao lo metti alla fine. Lievito e farina insieme anche. Lascialo 5 minuti in forno spento e semiaperto.

          • Martina15/01/2014 a 21:00

            grazie ancora :)

          • Giulio Rossi16/01/2014 a 12:15Autore

            Prego, quando hai in programma di farlo?

  19. Martina13/01/2014 a 13:16Rispondi

    Ciao vorrei sapere per circa 30 persone quante uova di pan di spagna dovrò fare? Io pensavo 12 che dici?
    grazie e complimenti per i tanti utili consigli che ho trovato qui

    • Giulio Rossi13/01/2014 a 15:12RispondiAutore

      Ciao Martina, che utilizzo devi fare del pan di spagna? Ti consiglio di farne due piuttosto che uno con più uova.

      • Martina14/01/2014 a 23:19Rispondi

        ciao ho inserito un altro commento più specifico, non trovavo più il precedente l ho visto solo ora :)

  20. Maria Luisa Faso18/12/2013 a 19:31Rispondi

    Salve, ho seguito attentamente la ricetta di pan di spagna ma non lievita! Ho fatto montare le uova con lo zucchero per bene, ho spalato dal l’alto verso il basso aggiungendo la farina. Che cosa è che non funziona? :(

  21. lorenzo29/11/2013 a 00:22Rispondi

    Per una tortiera da 24cm ho usato 4 uova.

    È venuto uno SPETTACOLO. Grazie per la ricetta, era la prima volta che lo facevo senza lievito!

    Saluti
    Lorenzo

    • Giulio Rossi29/11/2013 a 00:53RispondiAutore

      Grazie Lorenzo. Queste sono le nostre soddisfazioni più grandi.

  22. Paola08/11/2013 a 08:13Rispondi

    Ciao! Tra qualche giorno devo preparare una torta di compleanno e vorrei cimentarmi con la tua ricetta che mi sembra ottima! Una domanda: siccome devo cuocere due pan di spagna per fare una torta alta, ma ho una sola tortiera, posso preparare l’impasto in una sola volta e poi cuocerne prima una metà e poi l’altra metà, o si rovina?
    Grazie :)
    Paola

    • Giulio Rossi08/11/2013 a 10:05RispondiAutore

      Ciao Paola, non lo puoi fare perchè mentre cuoci una parte dell’impasto, l’altro rischia di smontarsi. Il pan di Spagna è un dolce senza lievito e lievita solo grazie all’aria incorporata durante la preparazione.

      • Paola20/11/2013 a 11:38Rispondi

        grazie mille! Sto cuocendo ora il primo e più tardi farò il secondo!

        • Giulio Rossi20/11/2013 a 11:52RispondiAutore

          Bene. Facci sapere come viene. :-)

          • Paola20/11/2013 a 12:22

            ho seguito attentamente la ricetta, ma non è cresciuto molto…ho usato 6 uova per una tortiera da 28 cm. Eppure l’impasto era bello spumoso…chissà se dipende dal forno!

          • Giulio Rossi20/11/2013 a 12:34Autore

            Allora Paola, non ti scoraggiare. Si tratta solo di capire dove è il passaggio sbagliato. Se hai la possibilità mandami una foto sulla nostra pagina facebook, così mi posso rendere conto gli alveoli come sono e cercare di capire il problema.

            Hai scaldato le uova a 45° prima di montarle? Farina incorporata piano piano e amalgamata dal basso verso l’alto. Forno statico? fammi sapere che risolviamo. E’ una ricetta che nella sua semplicità, ha bisogno di piccoli passaggi fondamentali per la sua buona riuscita.

          • Paola20/11/2013 a 12:47

            Grazie Giulio gentilissimo, metto subito la foto prima di passare all’altro :)

          • Giulio Rossi20/11/2013 a 12:51Autore

            L’altro magari proviamo a farlo con una montata più leggera. Nel tuo caso, 300 gr di uova (6 uova), 100 gr di farina e 100 di zucchero.

          • Paola20/11/2013 a 14:22

            è venuto ancora più basso :(

          • Giulio Rossi20/11/2013 a 14:51Autore

            Allora c’è qualche problema nella montata di uova. Il prob è tutto li. Non viene inclusa abbastanza aria. Che farina utilizzi? Monti con le fruste elettriche o in planetaria?

          • Giulio Rossi20/11/2013 a 15:20Autore

            Paola, ti ho risposto. Il problema è il cacao. Non avevo capito che lo avevi aggiunto.

      • Paola20/11/2013 a 12:53Rispondi

        Benissimo provo subito, grazie :D

  23. Torta Maddalena | Ricette della Nonna11/10/2013 a 15:39Rispondi

    […] torta Maddalena è una base ideale per le torte farcite, può essere considerata un incrocio tra il classico Pan di Spagna e la torta Margherita, del primo infatti condivide la lunga lavorazione con le fruste e […]

  24. Pasta o torta genoise (genovese) | Ricette della Nonna04/10/2013 a 14:00Rispondi

    […] genoise o pasta genovese rappresenta una delle paste basi della pasticceria. Deriva direttamente dal Pan di Spagna dal quale si differenzia fondamentalmente per la presenza di burro. Proprio per la presenza di […]

  25. elisa30/09/2013 a 11:10Rispondi

    Ciao, qual è la ricetta per il pan di spagna al cioccolato? I miei figli l’adorano e questa ricetta è fantastica!

    • Giulio Rossi01/10/2013 a 09:20RispondiAutore

      Ciao Elisa, perdona il ritardo col quale ti rispondo. Per fare il pan di spagna al cioccolato, puoi utilizzare il cacao oppure la cioccolata . Nel primo caso, unisci il cacao setacciato alla farina e lo aggiungi come descritto nella ricetta. La quantità massima di cacao che puoi aggiungere è circa il 10% del peso della farina, sottraendolo dalla farina. Quindi la quantità di farina per un pan di spagna normale è di 100gr, per quello al cioccolato dovrai usare 90 gr di farina e 10 di cacao. Se decidi di utilizzare il cioccolato fondente, fallo fondere a bagnomaria in un pentolino, fallo stiepidire un pò e amalgamalo con un pò della montata di uovo e zucchero. Quindi aggiungilo a tutto l’impasto prima di aggiungere la farina. Spero sia tutto chiaro. Se hai altre domande facci sapere. Ciao

      • elisa02/10/2013 a 16:52Rispondi

        Tutto chiaro, adesso la proverò, ma qual è la quantità di cioccolato fondente? Grazie!

        • Giulio Rossi02/10/2013 a 17:10RispondiAutore

          Mi sono dimenticato di scrivertelo scusa. Massimo il 20% del peso della farina.

  26. Giada20/09/2013 a 15:34Rispondi

    Ciao ho appena fatto 1 Pan di spagna da 18 cm per il secondo piano della mia torta. Il primo sarà di 30 cm. Come sono le dosi? Grazie

    • Giulio Rossi20/09/2013 a 15:38RispondiAutore

      Ciao Giada, poco meno del doppio. Moltiplica tutto in proporzione al peso dell’uova. Considera che tre uova pesano 150gr. Quindi farei 5 uova, per 170 gr di farina e di zucchero.

  27. Sabrina25/08/2013 a 10:25Rispondi

    ottima ricetta…e complimenti per la chiarezza con cui spiegate le cose…bravissimi!

  28. Stefania03/08/2013 a 13:43Rispondi

    Ciao, dovrei preparare un pan di Spagna in una teglia rettangolare 35 x25 ma non so come calcolare le dosi. Puoi aiutarmi? Stefania

    • Giulio Rossi03/08/2013 a 20:13RispondiAutore

      Ciao Stefania, a spanne dovresti un pò più che raddoppiarle.

  29. Marianna02/08/2013 a 16:20Rispondi

    ciao! mi servirebbe un consiglio…devo fare una torta per un battesimo, ricoperta di pasta si zucchero, per 60 persone. Logisticamente avevo pernsato di cuocere i singoli strati separatamente e di fare 2 blocchi da affiancare facendo poi una unica copertura. Quanto mi consigli di moltiplicare le dosi?
    approfitto chiedendoti anche come è meglio farcirla, ganache al cioccolato o crema chantilly (o ambedue alternate)? nel caso della sola chantilly non corro il rischio che coli essendo molto “morbida”?
    Ti ringrazio e complimenti per la ricetta infallibile :)

    • Giulio Rossi02/08/2013 a 16:40RispondiAutore

      Prima di tutto grazie per i complimenti alla ricetta infallibile. Vuol dire che l’hai provata e sei riuscita ad ottenere un pan di spagna perfetto. Venendo alla tua esigenza, con queste dosi viene un pan di spagna piuttosto piccolo (18 cm) e se non ho capito male tu lo vuoi fare in una teglia rettangolare per poi comporre una torta più grande.

      Partendo da questo presupposto e non sapendo la grandezza della teglia, io farei 6 infornate ciascuna con queste dosi per poi comporre la torta.

      Per quanto riguarda la farcitura falla senza dubbio con tutte e due le creme: chantilly e ganache al cioccolato. Per gli strati ti devi regolare tu. Non li fare troppo bassi, ma neanche troppo alti, perchè questo pan di spagna rimane molto compatto e la torta potrebbe alla fine risultare secca.

      La chantilly non cola assolutamente. Viene assorbita dal pan di spagna.

      Fammi sapere se hai bisogno di altro.

  30. elena01/08/2013 a 10:45Rispondi

    ciao scusa mi sono dimenticata di chiederti ………..il mio forno è ventilato ma posso scegliere di impostarlo anche solo sotto e sopra che mi dici?

    • Giulio Rossi01/08/2013 a 10:49RispondiAutore

      Il forno deve essere statico, altrimenti rischi di cuocerlo sopra e non dentro con la conseguente mancanza di lievitazione.

  31. Crema al limone | Ricette della Nonna30/07/2013 a 11:17Rispondi

    [...] delle creme. E’ ottima per farcire i dolci e io ne trovo squisito l’accostamento con il pan di spagna o con la torta margherita, profumati già di limone e rafforzati nel sapore da questa [...]

  32. paola06/07/2013 a 11:48Rispondi

    stamattina ho provato la ricetta e speriamo che mi viene bene !!!
    ora e in forno e si sente un profumino !!!!!!!

    • Giulio Rossi09/07/2013 a 10:16RispondiAutore

      Ciao Paola, come è venuto il Pan di Spagna?

      • elena01/08/2013 a 10:41Rispondi

        ciao siccome sto per iniziare a preparare il pan di spagna con la vostra ricetta volevo chiederti dopo il tempo di cottura devo aspettare prima di aprire il forno ? oppure devo aprirlo subito ?

        • Giulio Rossi01/08/2013 a 10:43RispondiAutore

          Ciao Elena, puoi aprirlo subito. Una volta cotto e lievitato, sfornalo e lascialo raffreddare in teglia. Se tutto è andato bene non si sgonfierà. Le foto che vedi sono esattamente quello che otterrai seguendo la ricetta.

          • elena01/08/2013 a 10:46

            grazie mille ci provero’ poi ti faccio sapere ;)

          • elena01/08/2013 a 10:49

            posso provarci con il forno ventilato ma impostato solo sotto e sopra ? che mi dici ? :/

          • elena02/08/2013 a 17:08

            grazie mille !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! ho fatto un figurone con la vostra ricetta :D ;) ancora grazie………….

          • Giulio Rossi03/08/2013 a 20:12Autore

            Sono proprio contento! :-)

  33. Letizia19/06/2013 a 18:38Rispondi

    Buona sera, vorrei preparare una torta gelato e avevo pensato di usare la vostra ricetta per il pandispagna, ma ho un problema: non ho il termometro da cucina! Come faccio a capire che è arrivata a 45°? Grazie.

    • Giulio Rossi20/06/2013 a 12:37RispondiAutore

      Ciao Letizia, è una buona occasione per comprarlo :-) . A parte la battuta, fai come facevano le nostre nonne: sentilo col dito, deve essere appena caldo.

  34. Ileana16/06/2013 a 11:18Rispondi

    Ricetta fantastica!!! Grazie!!! :-) Non mi è mai riuscito un pan di spagna così gonfio e bello!!!

  35. Silvia05/06/2013 a 17:18Rispondi

    Caro Giulio, grazie anzitutto per questa buonissima ricetta! Vorrei fare un pan di spagna per una tortiera grande, di circa 40 cm. Verra’ bene aumentando le dosi? Grazie!

    • Giulio Rossi06/06/2013 a 01:03RispondiAutore

      Ciao Silvia, aumentale mantenendo le proporzioni. 40 cm e’ veramente molto grande. Io ti consiglio di farne due più piccole e poi comporre la torta sovrapponendole.

      • Silvia06/06/2013 a 18:12Rispondi

        Grazie, Giulio. Il problema e’ che volevo fare una torta grande (torta mimosa) per il battesimo del mio bambino. Pensi quindi che non verrebbe bene? Grazie ancora!

        • Giulio Rossi06/06/2013 a 20:02RispondiAutore

          Hai visto la ricetta della nostra torta mimosa? Viene molto alta e scenografica e la componi dell’altezza che vuoi semplicemente facendo più pan di Spagna seguendo le dosi di questa ricetta e sovrapponendo i dischi che taglierai. Un consiglio per la torta, bagna parecchio gli strati altrimenti rimane troppo dura, specie se decidi di farla molto alta. Se hai altri dubbi chiedi pure.

  36. rosa27/05/2013 a 12:45Rispondi

    ciao…scusa una domanda,io nel pan di spagna ho sempre messo il lievito,però vedo che tu non lo usi. cosa cambia?

    • Giulio Rossi27/05/2013 a 14:22RispondiAutore

      Ciao Rosa, il pan di spagna non necessita di lievito. Il segreto sta nel far incorporare alla montata di uova più aria possibile. Sarà quella a far gonfiare il pan di spagna. Se segui la nostra ricetta vedrai che verrà perfetto.

  37. Alessia25/05/2013 a 12:10Rispondi

    Ciao a tutti, volevo chiedere un aiuto per calcolare le dosi. Vorrei preparare un pan di spagna per 20 persone…. quante uova e farina- zucchero uso?

    • Giulio Rossi27/05/2013 a 09:18RispondiAutore

      Ciao Alessia, raddoppia semplicemente le dosi riportate nella ricetta. Il consiglio però è quello di farne due con queste dosi.

  38. lucrezia22/05/2013 a 20:12Rispondi

    ciao..ho seguito esattamente tutti i passaggi.. appena l’ho tolta dal forno era bella, uniforme e dorata, due minuti dopo,non so il perchè,ma si è ringrinzita, si è fatta tutta pieghe ai lati ed è scesa..come mai? ci sono rimasta malissimo :(
    grazie mille
    Lucrezia

  39. Grazie16/05/2013 a 18:35Rispondi

    Ciao! Grazie per la ricetta e questa sera la proverò con una variante. A me serve che venga molto basso alla fine, massimo mezzo centimetro, perchè dopo voglio passare sopra la marmellata. Quasi una crostata ma morbida ;) Appunto, diminuendo il volume, verrà lo stesso morbida?

    Inoltre, siccome non mi piace sentire troppo il sapore delle uova, preferirei metterne meno, 1 al massimo due… che ne dici?

    TANTE GRAZIE!

    • Giulio Rossi17/05/2013 a 10:44RispondiAutore

      Umberto, le dosi per fare il pan di spagna sono come una formula matematica, non si cambiano. Se ho capito bene però tu vuoi fare una specie di rotolo alla marmellata e allora ti consiglio di utilizzare la ricetta per fare il rotolo alla Nutella, solo che invece di metterci la Nutella ci metterai la marmellata. Ecco il link alla ricetta: http://www.ricettedellanonna.net/rotolo-alla-nutella/

      Facci sapere.

  40. Nadia25/03/2013 a 13:26Rispondi

    Ciao! Ieri ho provato la tua versione del pan di spagna ed è riuscita benissimo, grazie! Ho una curiosità: perchè fai riscaldare le uova e lo zucchero prima di montarli? La ricetta che conoscevo io prevede solo di montarli direttamente.

    • Giulio Rossi25/03/2013 a 16:50RispondiAutore

      Ciao Nadia, questa ricetta è a prova di bomba. Ormai il pan di spagna non è più un tabù. Bisogna scaldarle perchè poi si montano meglio e la montata rimane più stabile. Mi raccomando però non oltre i 45° altrimenti le cuoci…

  41. Torta mimosa | Ricette della Nonna25/02/2013 a 11:27Rispondi

    [...] prima fase consiste nel preparare il pan di spagna. Utilizziamo la nostra ricetta del pan di spagna raddoppiando le dosi e utilizzando una tortiera da 20 cm di diametro. Quindi le dosi saranno 6 [...]

  42. rita13/02/2013 a 18:43Rispondi

    ciao senti scusa non riesco a vedere dalla fotografia se la ciotola con le uova e lo zucchero sono direttamente sul fornello acceso oppure a bagnomaria,e se facendo la dose di 6 uova posso imburrare direttamente una pentola piu grande oppure due da 18 cm di diametro???grazie attendo tue risposte

    • Giulio Rossi14/02/2013 a 00:08RispondiAutore

      Ciao Rita, non è scaldato a bagnomaria, ma a fuoco dolce nel tegame. Con 6 uova puoi utilizzare due teglie da 18 oppure direttamente una più grande.

  43. sandra25/01/2013 a 16:53Rispondi

    ciao son sandra ho provato la ricetta come mai la torta e venuta dura…puo essere xke abbiamo apperto il forno prima della cutura

    • Giulio Rossi25/01/2013 a 17:00RispondiAutore

      Ciao Sandra, no non dipende da quello dipende dall’impasto e dall’aria incorporata in fase di montatura. Lo hai fatto con l’impastatrice, a mano o con le fruste elettriche? Che farina hai utilizzato?

  44. tina04/01/2013 a 00:58Rispondi

    non ho provato ancora . mi interessa se il forno si mette sull ventilato o no?

    • admin04/01/2013 a 10:33Rispondi

      Ciao Tina, forno non ventilato.

      • Masha08/01/2013 a 21:35Rispondi

        Ciao a tutti ho un forno ventilato ad oggi il pan di Spagna viene sempre crudo al centro. Quale procedura prevede la cottura nel forno ventilato grazie mille

        • admin09/01/2013 a 10:44Rispondi

          Ciao Masha, il problema di cui ci parli sta proprio nel forno ventilato, che secca l’esterno non cuocendo l’interno del pan di spagna. Devi utilizzare il forno statico alla temperatura indicata nella ricetta e vedrai.

          • Masha09/01/2013 a 22:23

            Grazie tante x avermi risposto ma il mio più grande problema e’ che nonostante ci sia anche la funzione statica dal mio forno fuoriesce comunque aria come se fosse ventilato …… e se lo mettessi uno stadio più in alto dal fondo del,forno
            che mi dici?
            Grazie mille ancora

          • admin10/01/2013 a 10:55

            Allora prova ad abbassare la temperatura. Cuocilo a 160° per 30/40 minuti.

  45. Marzia14/12/2012 a 14:24Rispondi

    Salve! La vostra Zuppa Inglese è tale e quale a quella che faceva mia nonna e la vorrei tanto provare a rifare. Stavo leggendo la ricetta del Pan di Spagna…..ho un problema con lo stampo….è da 24 cm, come devo fare con le dosi degli ingredienti? Grazie Marzia.

    • admin14/12/2012 a 15:17Rispondi

      Ciao Marzia, speriamo che sia tanto buona come quella di tua nonna. Si lo stampo da 24 cm è grande per le dosi indicate nella ricetta. Devi aumentare proporzionalmente le dosi della crema e fare 2 pan di spagna.

      • Marzia14/12/2012 a 19:05Rispondi

        Grazie! Dalle immagini sicuramente sarà buona come la sua….vi farò certamente sapere. :-)

  46. melinda18/11/2012 a 14:28Rispondi

    Complimenti per la ricetta voglio provarla subito……….ma il pizzico di sale? O forse non c’e nè bisogno!!

    • admin19/11/2012 a 11:03Rispondi

      Un pizzico di sale andrebbe in tutti i dolci per esaltarne il sapore, nel caso del pandispagna però non è necessario.

  47. Torta Paradiso | Ricette della Nonna07/11/2012 a 06:01Rispondi

    [...] torta paradiso è un dolce che deriva dal pan di spagna, molto simile alla torta margherita. Resa molto famosa dalla Kinder, che ne ha fatto una merendina [...]

  48. Zuppa Inglese classica | Ricette della Nonna09/10/2012 a 15:00Rispondi

    [...] 1 Pan di Spagna da 18 cm [...]

  49. Nadia04/09/2012 a 16:27Rispondi

    Ho fatto la crostata alle pesche era la prima volta tutto ok. Ho avuto molti. Complimenti da mia suocera evviva grazie.

    • admin05/09/2012 a 10:36Rispondi

      Ciao Nadia, i complimenti della suocera sono una gran soddisfazione! Siamo contenti per te.

  50. Torta Gelato | Ricette della Nonna15/08/2012 a 06:01Rispondi

    [...] Mettete un primo strato di Pan di Spagna (nella ricetta è già pronto, ma preparandolo in casa, seguendo la nostra ricetta, il risultato finale sarà ovviamente migliore!) all’interno di una tortiera dai bordi alti, [...]

  51. Torta Margherita | Ricette della Nonna07/08/2011 a 11:16Rispondi

    [...] la confondono con il Pan di Spagna, dal quale differisce però per la presenza di burro, lievito e  latte. Infatti, se nel pan di [...]

  52. Pan di spagna con crema al torrone | Ricette della Nonna30/04/2011 a 16:19Rispondi

    [...] il Pan di Spagna seguendo la nostra ricetta. Quando sarà pronto lasciatelo raffreddare e poi tagliatelo in 3 [...]

  53. Pan di spagna con ricotta e frutti di bosco | Ricette della Nonna11/10/2010 a 10:04Rispondi

    [...] Per prima cosa preparate il pan di spagna seguendo la nostra ricetta e tagliatelo in modo da ottenere tre [...]

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Cerca la tua ricetta
I 3 dolci più richiesti

Torta al cioccolato

Chi ama il cioccolato, deve provare assolutamente questa torta! ... vai alla ricetta

Ciambellone soffice soffice

Volete la ricetta per preparare il più morbido ciambellone mai fatto? ... vai alla ricetta

Crostata alla marmellata

La crostata alla marmellata è uno dei classici dolci della nonna per antonomasia ... vai alla ricetta
Le 3 ricette di Cheesecake più viste

Cheesecake al limone

Una cheesecake al profumo di limone, tutta da provare. ... vai alla ricetta

Cheesecake al pistacchio

La ricetta di una cheesecake molto particolare e dal gusto unico. ... vai alla ricetta

New York Cheesecake

Nonna non è mai stata a New York, ma i suoi nipoti, che invece l’hanno visitata, gli hanno raccontato di aver mangiato la Cheesecake New York Style e di averla trovata eccezionale. ... vai alla ricetta




Cerca la tua ricetta
Il dolce di stagione

Crostata di pesche

Un crostata tutta estiva da conservare in frigo e servire fresca. Un’ottima alternativa alla classica crostata alla marmellata e alle torte “pannose” poco adatte al periodo estivo. ... vai alla ricetta
L’antipasto intelligente

Bruschette zucchine e bresaola

Da preparare come aperitivo, spezza fame o antipasto in una cena informale. Crostini di pane con crema di yogurt e zucchine con petali di bresaola. ... vai alla ricetta
Il dolce della nonna

Crostata biancaneve cocco e panna

Una crostata di pasta frolla ripiena di una crema al cocco e panna. Un gusto che sorprende per una crostata molto leggera e fragrante. ... vai alla ricetta
Una torta di compleanno

Crostata ai frutti di bosco

Le crostate alla frutta rappresentano uno dei dolci tipici dell’estate, quando sui banchi si trova tantissima varietà di frutta e il limite per prepararla è solo la fantasia. ... vai alla ricetta