Mandarino: proprietà, benefici e controindicazioni

di in Schede alimenti

Il mandarino è il frutto del Citrus reticulata, un albero che appartiene alla famiglia botanica delle Rutacee, storicamente proveniente dalla Cina e alla quale sono collegati vari agrumi.

Rispetto a molte specialità che provengono dall’America (come patate, pomodori e mais), i mandarini furono introdotti in Europa grazie ai commerci con l’Asia intrattenuti da spagnoli e portoghesi. Sappiamo che il mandarino, infatti, si diffuse nei paesi mediterranei piuttosto tardi, intorno cioè al 1400.

Il nome richiama quello del guan, un funzionario imperiale delle corti cinesi e vietnamite, che si occupava di compiti equivalenti a quelli delle prefetture occidentali.

Questi funzionari indossavano una riconoscibile divisa di colore arancione, proprio come il frutto del mandarino.

Oggi i mandarini non sono usati solamente come frutta di stagione, ma se ne ricavano confetture e persino liquori.

Proprietà nutrizionali

La parte edibile del mandarino apporta circa 72 kcal per ogni 100 grammi di peso. All’interno di ogni mandarino, la ripartizione percentuale è così divisa:

  • Acqua: 81,5%
  • Carboidrati (di cui zuccheri): 17,6%
  • Proteine: 0,9%
  • Grassi: 0,3%

Dal punto di vista delle vitamine, invece, i principali quantitativi sono i seguenti:

  • Vitamina C: 42 mg
  • Vitamina A: 18 µg
  • Vitamina B1: 0,08 mg
  • Vitamina B2: 0,07 mg
  • Vitamina B3: 0,03 mg

Il contenuto di vitamina C corrisponde al 46,7% della dose giornaliera raccomandata (RDA), contro un 6,7% della B1, un 5,4% della B2 e poco meno del 2% della B3/PP.

Buoni i livelli di potassio, ferro e calcio, mentre il fosforo è più basso e il sodio è pressoché assente, alla pari del colesterolo e degli altri complessi vitaminici.

Benefici

Quando parliamo di benefici del mandarino ci possiamo concentrare soprattutto sull’apporto di vitamina C, che è molto utile nelle fredde giornate d’inverno per combattere i malanni di stagione; molto importante anche l’azione sulla pelle e sui capelli, poiché nutre le cellule.

Le fibre contenute nei mandarini aiutano a mantenere una certa regolarità intestinale, mentre le altre vitamine tengono la pressione del sangue bassa e migliorano la produzione di serotonina, che è responsabile per il nostro buonumore.

Mandarino

Vero toccasana per la salute, ecco perché mangiare il mandarino

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali del mandarino non sono moltissimi, e si limitano a soli due casi:

  • Eventuali allergie o intolleranze
  • Alto contenuto di fruttosio, che lo rende consumabile con moderazione nei soggetti diabetici e sovrappeso

Come scegliere e acquistare

Per scegliere i mandarini migliori dovete tenere a mente questi consigli:

  • La buccia deve essere di colore arancione acceso, senza macchie scure
  • Se ci sono le foglie attaccate, queste devono essere ancora verdi e dure, segno di freschezza
  • Il profumo della buccia deve essere intenso, lievemente zuccherino

Stagionalità del mandarino

Il mandarino è un frutto tipicamente invernale, il cui periodo di raccolta va da dicembre a marzo inoltrato. Il mese più indicato per il consumo è gennaio, mentre le varietà marzoline tendono a perdere in sapore e contenuto zuccherino, e quindi è sconsigliato l’acquisto.

Varietà

Ci sono diverse varietà di mandarino in commercio in Italia e nel mondo. Tra queste possiamo citare la satsuma/maikan, di importazione giapponese e diffusa negli Stati Uniti dalla seconda metà dell’Ottocento.

La coltivazione dei mandarini satsuma avviene anche in Italia, e in modo particolare in Sicilia, dove si affianca alle ulteriori varietà avana, Paternò e al tardivo di Ciaculli, un presidio Slow Food che è originario della frazione omonima di Palermo.

Varietà ibride di mandarino, o dall’origine contestata dal punto di vista botanico, sono il tangerine (di forma più simile all’arancio) e i clementini (o mandaranci), che invece appartengono a una specie diversa nella famiglia delle Rutaceae.

Tra le altre specie troviamo l’arena, il ponkan, il delizioso, l’acido, il tachibana e il calamondino.

Mandarino curiosità

Una curiosità del mandarino che forse non molti conoscono

E’ uscito il libro di Ricette della Nonna

500 tra le ricette più belle di Nonna da conservare finalmente nella tua libreria. Lo potete trovare in libreria e nei maggiori portali di ecommerce in formato elettronico oppure in copertina rigida.

Aggiungi commento

Questa email risulta già registrata. Usa il Modulo di login o inseriscine un'altra.

Hai inserito una username o una password errata

Devi effettuare il login per inserire un commento.
1

Le foto presentate non sono foto di mandarini ma di clementine. I veri mandarini sono gialli, più schiacciati ai poli , dotati di semi e una profumazione molto particolare. Ne parlo da vera golosa di ...... mandarini

Ne parlo da vera golosa ...... di mandarini !

Le ricette più cliccate
Ricetta torta al cioccolato
Torta al cioccolato

Unica e inimitabile


Ricetta torta di mele
Torta di mele

La classica di Nonna


Ricetta ciambellone soffice

Ricetta crostata alla marmellata
Crostata alla marmellata

Croccante e buonissima


Ricetta torta magica
Torta magica

Magicamente buona


Ricetta torta paradiso
Torta paradiso

Torta più soffice non esiste


Ricetta torta pan di stelle
Torta pan di stelle

Un nuovo classico


Ricetta torta pan di stelle

Ricetta torta margherita
Torta margherita

Profumata e soffice


Ricetta Tiramisù al caffè
Tiramisù classico

Il classico al caffè