Spaghetti al pomodoro

di in Primi Piatti

Gli spaghetti al pomodoro sono un pass par tout in grado di accontentare grandi e piccini. Bastano pochi ingredienti ma di qualità per ottenere un primo piatto gustoso e facile da preparare, tipico della nostra cucina mediterranea.

Ecco la ricetta completa e definitiva dei classici spaghetti al pomodoro, per portare a tavola gusto, salute e, ovviamente, tanta tradizione.

Ingredienti

  • 800 g – 1 kg di pomodori per sugo
  • 300 g di spaghetti
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale
  • pepe o peperoncino
  • olio extravergine di oliva
  • foglie di basilico fresche
  • Tempo Preparazione: 20 minuti
  • Tempo Cottura: 1 ora per la salsa
  • Tempo Riposo: 2 ore, fino a completo raffreddamento
  • Dosi: per 3 - 4 vasetti di salsa, spaghettata per 4 persone
  • Difficoltà: Facile

Procedimento

foto spaghetti al pomodoro 2

Per la salsa di pomodoro al naturale: prendete i pomodori e lavateli sotto l’acqua corrente. Incidete la buccia dei pomodori con un taglio a “X” e metteteli dentro a una grande e capiente terrina. Portate a ebollizione dell’acqua. Versatela sui pomodori, copriteli con un coperchio e lasciateli riposare per almeno 5 minuti.

Scolate i pomodori. Riponeteli in uno scolapasta e fateli raffreddare con dell’acqua corrente fresca. Servendovi poi di un coltellino sbucciateli. In questo modo, la buccia verrà via facilmente. Tagliateli a metà eliminate i semi interni e riduceteli in piccoli pezzi.

Versateli in una pentola capiente. Cuocete la salsa di pomodoro a fuoco basso senza aggiungere nè sale, nè olio, nè pepe. Se i pomodori saranno freschi e di stagione, non servirà aggiungere nessun ingrediente. Cuocete il pomodoro a pezzettoni per almeno un’ora a fuoco medio.

Se desiderate una salsa rustica, lasciate i pomodori a pezzi. Se invece la desiderate più vellutata potete passarla al passaverdure. Se non possedete il passaverdure, frullateli con un frullatore a immersione. Riportatela sul fuoco, aspettate che bolla e spegnete il fuoco. Invasate la salsa in vasetti di vetro sterili dalla capienza di 250 ml – 300 ml. Versate un filo d’olio su ogni vasetto e, se volete, adagiate una fogliolina di basilico per profumare il tutto.

Chiudete i vasetti e sterilizzateli: riponete i vasetti ben chiusi in una grande pentola. Se avete paura che si rompano durante la sterilizzazione, avvolgeteli in panni di cotone. Versate dell’acqua tiepida (non bollente!) fino a raggiungere almeno due terzi del vasetti e mettete il tutto sul fuoco. Dal momento dell’inizio del bollore, calcolate 20 minuti di sterilizzazione.

Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare il tutto dentro la pentola con l’acqua. Quando il tutto si sarà raffreddato e i tappi dei vasetti non saranno gonfi, potrete conservare la vostra salsa in un luogo fresco e asciutto. Meglio se al buio.

Potrete utilizzare e personalizzare questa salsa di pomodoro al naturale come più vi piace. Potrete unirla a soffritti a base di sedano, carota e cipolla o a olio aromatizzato da uno sfrigolante spicchio d’aglio. Potrete inoltre utilizzarla per la saporita pappa al pomodoro.

Per condire gli spaghetti vi consigliamo di scaldare 3 cucchiai d’olio in una padella assieme a uno spicchio d’aglio in camicia. Versate il contenuto di un vasetto di salsa e lasciatelo asciugare leggermente. Salate e insaporite con pepe o peperoncino e con foglie di basilico fresche

Portate a bollore dell’acqua salata. Versate gli spaghetti e cuoceteli secondo la tempistica riportata sulla confezione. Scolateli, conditeli con la salsa di pomodoro e serviteli subito.

foto spaghetti al pomodoro 3