Cime di rapa: proprietà, benefici e controindicazioni

di in Schede alimenti

Le cime di rapa sono un ortaggio che appartiene al genere Brassica (come il cavolo, la senape nera e la rapa). Il nome scientifico completo è Brassica rapa sylvestris esculenta.

Questa verdura è molto diffusa nel Centro – Sujd Italia. Il 95% della coltivazione è compresa tra Lazio, Campania, Molise e Puglia. È un prodotto tipicamente italiano, ma grazie all’emigrazione si è diffuso anche in America e in Australia.

Ha molte caratteristiche benefiche per la salute, ed è presente in tante cucine regionali. Basti pensare alle orecchiette alle cime di rapa, uno dei piatti più diffusi in Puglia.

Cime di rapa: proprietà

Le cime di rapa hanno molte proprietà. Dal punto di vista organolettico, questi sono i suoi dati più importanti:

  • Valore energetico: 22 kcal
  • Acqua: 92 g
  • Proteine: 2,9 g
  • Grassi: 0,3 g
  • Carboidrati/Zuccheri: 2 g
  • Fibre: 2,9 g
  • Vitamine: C (72,6 mg), B5 (0,69 mg), B2 (0,1 mg), B1 (0,06 mg)
  • Sali minerali: calcio (32 mg), magnesio (19 mg), fosforo (57 mg), potassio (278 mg), sodio (259 mg)

La vitamina C contenuta nelle cime di rapa apporta più del 121% della dose giornaliera raccomandata dai medici. È dunque evidente che il consumo di questa verdure faccia particolarmente bene all’organismo.

100 grammi di prodotto contengono poi il 20,5% della RDA di folati, l’11% di vitamina B5 e il 10% di vitamina B6. Queste, in misure varie, sono utili all’organismo.

Benefici

Un buon apporto di vitamina C è fondamentale per combattere le malattie stagionali e, più in generale, i processi infiammatori del corpo. Inoltre aiuta le cellule a lavorare meglio e aumenta la salute dell’organismo a 360 gradi.

I folati, invece, sono molto utili durante la gravidanza, perché aiutano la crescita regolare del feto. Anche il ferro fa molto bene, perché rende più energici, previene la stanchezza e aumenta la disponibilità di energia nelle persone che fanno attività fisica.

Le cime di rapa hanno inoltre un effetto depurativo: meno radicali liberi e una minzione regolare aiutano a stare bene e anche perdere peso.

Allo stesso modo, sono utili al cuore e alle vene, perché migliorano la circolazione e fanno funzionare meglio l’apparato cardiovascolare.

Cime di rapa curiosità

Controindicazioni

Il consumo di cime di rapa non è consigliato se si soffre di gotta o calcoli renali. Questo a causa delle purine, delle molecole che aumentano la trasformazione di acidi urici.

Cime di rapa: stagione

La stagione delle cime di rapa è l’inverno. La pianta non ha bisogno di temperature alte, e dunque si produce nei mesi freddi senza difficoltà. Al Sud Italia la produzione parte a novembre e termina di solito ad aprile.

Al Nord, dove è comunque ridottissima, le cime di rapa si raccolgono tra ottobre e novembre e nuovamente tra aprile e maggio.

Varietà

Sono diverse le varietà di cime di rapa. Tra queste possiamo citare:

  • Sessantina: dalla testa più ampia e di colore verde chiaro
  • Novantina: le infiorescenze sono più piccole e diffuse, i gambi meno accentuati in larghezza e altezza

Cime di rapa proprietà

E’ uscito il libro di Ricette della Nonna

500 tra le ricette più belle di Nonna da conservare finalmente nella tua libreria. Lo potete trovare in libreria e nei maggiori portali di ecommerce in formato elettronico oppure in copertina rigida.

Aggiungi commento

Questa email risulta già registrata. Usa il Modulo di login o inseriscine un'altra.

Hai inserito una username o una password errata

Devi effettuare il login per inserire un commento.