Pesto alla genovese al basilico

di in Ricette della Liguria

Il pesto alla genovese, rigorosamente preparato con foglie di basilico, pinoli, olio della riviera ligure, pecorino e parmigiano reggiano, è uno degli emblemi della cucina mediterranea. Saporito e gustoso, la sua ricetta base può esser personalizzata con molte varianti: arricchendolo di frutta secca tritata (come noci e pistacchi), aggiungendo della rucola fresca o insaporendolo con una manciata di pomodori secchi.

Ingredienti

  • 50 g di foglie di basilico freschissime
  • mezzo bicchiere di olio extravergine di oliva
  • 2 cucchiai di pecorino (tipo Fiore Sardo) grattugiato
  • 3 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • 1 spicchio d’aglio
  • un pizzico di sale grosso
  • Tempo Preparazione:
    10 minuti
  • Dosi:
    per un barattolino da circa 200 ml
  • Difficoltà:
    Normale

Procedimento

Per preparare il pesto alla genovese secondo il metodo tradizionale, servitevi di un mortaio di marmo e di un pestello di legno.

Preparazione pesto alla genovese al basilico

Pestate l’aglio, privato del germe centrale, assieme a un pizzico di sale grosso. Quando questo avrà raggiunto la consistenza di una crema, aggiungete i pinoli. Continuate a pestare il tutto roteando bene il pestello di legno sulle pareti del mortaio.

A questo punto aggiungete metà quantitativo delle foglie di basilico, poche per volta. Pestate il tutto sempre roteando bene il pestello per non stracciare le fibre del basilico. Una volta terminate tutte le foglie, è l’ora dei formaggi.

Aggiungete i formaggi grattugiati e infine l’olio d’oliva. Dovrete aver ottenuto una salsa di un bel colore chiaro.

Trasferite il pesto alla genovese in un barattolo di vetro, chiudetelo ermeticamente e riponetelo in frigorifero. Si conserva per 3 – 4 giorni.

Al momento di condire la pasta, vi suggeriamo di stemperarlo in poca acqua di cottura per favorire la buona mantecatura di questa salsa.

Pesto alla genovese al basilico


Aggiungi commento

Questa email risulta già registrata. Usa il Modulo di login o inseriscine un'altra.

Hai inserito una username o una password errata

Devi effettuare il login per inserire un commento.
1

Perché a me diventa sempre marroncino, cioè ossidato?

2
Alessandra Rossi

prova a mettere il mortaio o il frullatore in frigo per qualche ora prima di prepararlo