Pesto alla siciliana

di in Primi Piatti

La preparazione del pesto alla siciliana nasce dai prodotti tipici di questa straordinaria terra: la Sicilia.

Non esiste una vera e propria ricetta base, ma vi sono degli ingredienti canonici che vanno utilizzati per ottenere un risultato molto vicino alla tradizione. Il basilico, i pomodori (preferibilmente nella variante Pachino), le mandorle e del formaggio a scelta tra il parmigiano, il pecorino o la ricotta.

Come in tutte le ricette regionali, ci sono tantissime varianti. Quella che ti propone Ricette della Nonna è a base di ricotta, pomodori ramati, pinoli e basilico.

Ingredienti

  • 500 gr di pomodori ramati
  • 150 gr di ricotta fresca
  • 1 mazzetto di basilico fresco
  • 50 gr di pinoli
  • 100 gr di Parmigiano Reggiano
  • 150 ml di olio extravergine di oliva
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale e pepe qb
  • Tempo Preparazione: 5 minuti
  • Tempo Cottura: 15 Minuti
  • Dosi: 4 persone
  • Difficoltà: Facilissima

Come preparare il pesto alla siciliana

La preparazione del pesto alla siciliana non è particolarmente complessa, e richiede appena qualche minuto di lavoro. Preferite ingredienti molto freschi, che trasferiscano alla salsa un sapore corposo e intenso, adatto per condire la pasta ma senza coprirne eccessivamente il gusto.

Iniziate lavando i pomodori, asciugandoli e tagliandoli a metà per il senso della lunghezza. Rimuovete i semini e lasciate scolare via l’acqua di vegetazione: in questo modo il pesto risulterà più asciutto e meno liquido, dunque darà alla pasta una consistenza migliore.

In un frullatore (ma a scelta potete utilizzare anche un mixer a immersione o, meglio ancora, un mortaio di marmo con il suo pestello, mettete i pomodori, il basilico (lavato e asciugato), lo spicchio d’aglio, la ricotta, i pinoli, il Parmigiano Reggiano grattugiato e l’olio extra vergine di oliva.

Dopo una prima frullata assaggiate il pesto alla siciliana e regolate la preparazione di sale e di pepe secondo i vostri gusti. State però attenti a non aggiungere troppo sale: oltre a rendere il pesto eccessivamente saporito, potrebbe ridurre la conservabilità del prodotto.

Scegliete un tipo di pasta che si adatta a un condimento cremoso. Per la pasta corta, potete utilizzare delle penne rigate oppure dei sedanini, ma anche le farfalle andranno benissimo. Per la pasta lunga potete invece scegliere gli spaghetti o delle linguine, che trattengono meglio il condimento. Fate bollire la pasta in abbondante acqua salata e scolatela qualche minuto prima della cottura.

Condite la pasta con il pesto alla siciliana direttamente dentro la pentola a fuoco basso per il tempo indicato. Scolatela, versatela in una insalatiera capiente e giratela per far aderire bene il pesto alla pasta. A piacere, regolate di pepe e aggiungete una spolverata di formaggio grattugiato.

Il pesto alla siciliana si può consumare subito o, al massimo, entro due o tre giorni. Quando lo aggiungete come condimento della pasta ricordatevi di allungarlo con un pò di acqua di cottura per renderlo ancora più cremoso.

Penne con pesto alla siciliana ricetta e foto