Se anche tu hai messo il miele nel latte o nel tè caldo, hai sempre fatto un errore. Forse senza saperlo

di in News

Il latte caldo col miele: un grande classico rimedio della nonna e un mito da sfatare. Ebbene sì, considerato da sempre un vero e proprio toccasana, soprattutto per alleviare i sintomi da raffreddamento e il mal di gola, il miele nelle bevande calde, invece, non andrebbe aggiunto. A darci questa notizia, per certi versi sconvolgente, è un esperto, ovvero il più importante apicoltore d’Italia Giorgio Poeta.

Cosa succede se si aggiunge il miele ad una bevanda calda?

Tutti sanno che il miele è un vero e proprio super food, ricco di proprietà benefiche e nutrienti (che dopo vedremo nel dettaglio). Questo però non significa che possa essere usato sempre e combinato con qualsiasi altro alimento.

La classica tazza di latte o tè bollente con il miele, infatti, non fa bene come si crede da sempre. Puntualizziamo: non che faccia male. Un esperto come lì apicoltore Giorgio Poeta, però  ci spiega che il calore è un acerrimo nemico del miele, un ingrediente prezioso, quanto delicato. Infatti, le bollenti sopra i 50° C, aumentano in maniera importante ed immediata un indicatore del miele che è l’Hmf: si tratta di un prodotto di disidratazione del fruttosio, utilizzato come indice di freschezza del miele e del suo stato di conservazione. Le alte temperature lo influenzano e portano ad deterioramento enzimatico del miele. In pratica cosa succede? Che perde le sue caratteristiche organolettiche, quelle che lo rendono un ottimo rimedio nel mitigare i sintomi di tosse e raffreddore. Infatti, il miele agisce come un film, proteggendo le mucose e agendo come antisettico naturale.

Quando, però, si tuffiamo un cucchiaio di miele in una bevanda bollente, questo perde tutte le sue proprietà nutritive, ad eccezione del potere dolcificante. È lo stesso concetto del miele pastorizzato che troviamo nei supermercati, che viene portato a una temperatura di circa 70°C per pochi istanti, sufficienti per perdere i suoi nutrienti.

La soluzione? Basta aspettare qualche minuto che la bevanda si raffreddi (o scaldarla meno) e poi aggiungere il miele per ottenere tutti i suoi benefici e il piacevole effetto dolcificante.

Ecco tutti i benefici del miele per l’interno organismo

Già Pitagora lo considerava un vero e proprio “elisir di lunga vita”, per gli egizi e i romani era “un dono degli Dei”: il miele è un prodotto naturale elaborato dalle api a partire dal nettare dei fiori che, successivamente, viene raccolto e trasformato. Ad oggi esistono ben 300 tipi di miele, la cui varietà dipende dal nettare dei diversi fiori bottinati dalle api.

Il miele uno degli alimenti più antichi, apprezzato sia per il suo sapore, per il potere dolcificante, ma soprattutto per le sue proprietà benefiche e curative che possiamo così riassumere:

  • Esercita un effetto energizzante:  il miele è una fonte di carboidrati facilmente assimilabili, che fornisce energia rapida e duratura. È quindi un alimento ideale per gli sportivi e per le persone che svolgono attività fisica intensa.
  • È un potente antibatterico e decongestionante: il miele contiene sostanze che possono aiutare a combattere le infezioni batteriche. È quindi un rimedio naturale efficace per la tosse, il mal di gola e le infezioni delle vie respiratorie, considerando che esercita anche un’azione decongestionante, soprattutto quello di tiglio ed eucalipto.
  • Ripara i tessuti ed è un anti-age naturale: il miele contiene polifenoli, che sono composti con proprietà antiossidanti, i quali aiutano a proteggere le cellule dai danni dei radicali liberi che contribuiscono allo sviluppo di malattie croniche come il cancro e le malattie cardiovascolari. Inoltre, l’azione antiossidante contrasta anche il processo di invecchiamento.
  • Riduce le infiammazioni: il miele ha proprietà antinfiammatorie, riducendo il rischio per molte malattie come quelle cardiache, il diabete e l’artrite reumatoide.
  • Facilita la digestione: contiene enzimi che possono aiutare la digestione.
  • Favorisce la rigenerazione dei tessuti: grazie alle proprietà cicatrizzanti è un rimedio naturale efficace per le ferite superficiali, ma  anche per acne e brufoli. Inoltre, tra i benefici del miele ci sono quelli per il sistema immunitario, poiché è un ottimo stimolante.

La Videoricetta Top