Spoja lorda al ragù bianco

di in Ricette dell'Emilia-Romagna

La spoja lorda è un primo piatto tipico dell’Emilia Romagna facile e gustoso da preparare. Sono dei gustosi ravioli a base di ricotta e formaggio raviggiolo che tradizionalmente vengono serviti con ragù bianco di carne di manzo oppure in brodo. Sono ideali per le feste e i grandi pranzi in famiglia. Il raviggiolo è un formaggio tipico dell’appenino tosco-romagnolo a pasta molle di latte di mucca, di pecora o di capra, viene chiamato anche ravigiolo, ravaggiolo o raveggiolo.

Ingredienti Spoja lorda

per la pasta fresca

  • 200 gr di farina
  • 2 uova
  • 1 pizzico di sale

per il ripieno

  • 80 gr di ricotta
  • 80 gr di stracchino o raviggiolo
  • 2 cucchiai di parmigiano reggiano
  • 1 pizzico di sale
  • 1 pizzico di pepe

per il ragù bianco

  • 200 gr di guancette di manzo
  • 100 ml di vino rosso
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 100 ml di brodo di carne
  • 1 cipolla piccola
  • 1 carota
  • 1 sedano (gambo)
  • 1 rosmarino (rametto piccolo)
  • 1 alloro (foglia)
  • sale qb
  • pepe qb
  • olio extravergine d'oliva qb
  • Tempo Preparazione:
    60 Minuti
  • Tempo Cottura:
    90 Minuti
  • Dosi:
    4 persone
  • Difficoltà:
    Facile

Preparate il ragù bianco per la spoja lorda. Tritate finemente sedano, carota e cipolla e soffriggeteli a fuoco bassissimo. Nel frattempo tritate al coltello la carne, aggiungetela quindi al soffritto assieme al rosmarino tritato e alla foglia d’alloro. Sfumate il tutto con il vino, versate quindi il brodo e il concentrato di pomodoro. Regolate di sale e pepe, coprite con un coperchio la pentola e fate cuocere il ragù per almeno 1 ora e mezza a fuoco lento.

Nel frattempo, preparate i ravioli. Per il ripieno, setacciate la ricotta aiutandovi con uno schiacciapatate e mettetela in una ciotola. Aggiungete quindi il parmigiano grattugiato, il formaggio raviggiolo (se non lo trovate lo potete sostituire con lo stracchino). Regolate di sale e di pepe. Amalgamate bene e mettete da parte.

Versate a questo punto la farina in una spianatoia. Formate la fontana e aggiungete al centro un pizzico di sale e le uova sbattute. Impastate bene il tutto fino ad ottenere una pasta liscia ed elastica. Lasciatela riposare, coperta con un panno, per una ventina di minuti.

Passato il tempo, dividete l’impasto in due parti uguali e stendete ciascuna parte con un mattarello o con la macchina per la pasta ad un’altezza di 3/4 mm. Se vi piace una pasta più fina o più spessa regolatevi di conseguenza.

Disponete su uno dei due fogli di pasta dei cucchiaini di ripieno, equidistanti l’uno dall’altro. Coprite il tutto con l’altro foglio di pasta all’uovo, sigillate bene i bordi intorno a ciascun ripieno e tagliate i ravioli utilizzando una rotella dentellata.

Portate quindi a ebollizione abbondante acqua salata. Cuoceteci dentro i ravioli per 3 minuti, scolateli e conditeli con il ragù bianco preparato in precedenza. In alternativa, potete servire la spoja lorda in brodo.

Foto spoja lorda al ragù bianco


E’ uscito il libro di Ricette della Nonna

500 tra le ricette più belle di Nonna da conservare finalmente nella tua libreria. Lo potete trovare in libreria e nei maggiori portali di ecommerce in formato elettronico oppure in copertina rigida.

Aggiungi commento

Questa email risulta già registrata. Usa il Modulo di login o inseriscine un'altra.

Hai inserito una username o una password errata

Devi effettuare il login per inserire un commento.
Le ricette più cliccate
Ricetta torta al cioccolato
Torta al cioccolato

Unica e inimitabile


Ricetta torta di mele
Torta di mele

La classica di Nonna


Ricetta ciambellone soffice

Ricetta crostata alla marmellata
Crostata alla marmellata

Croccante e buonissima


Ricetta torta magica
Torta magica

Magicamente buona


Ricetta torta paradiso
Torta paradiso

Torta più soffice non esiste


Ricetta torta pan di stelle
Torta pan di stelle

Un nuovo classico


Ricetta torta pan di stelle

Ricetta torta margherita
Torta margherita

Profumata e soffice


Ricetta Tiramisù al caffè
Tiramisù classico

Il classico al caffè