5 dolci per la festa del Papà

di in Le 10 Migliori ricette di...

Il 19 marzo, nel giorno di San Giuseppe, in tutta Italia si festeggia la festa del Papà, una festa  che ha origini lontane nella storia, ma è stata ufficializzata solo nel 1871, anno in cui la Chiesa ha proclamato San Giuseppe: “Il modello per eccellenza di paterna vigilanza e provvidenza”, protettore dei padri e patrono della Chiesa universale.

Si tratta di una celebrazione diffusa in tutto il mondo, inizialmente festeggiata durante il mese giugno, successivamente spostata nel mese di marzo in concomitanza con la festa di San Giuseppe.

Questa celebrazione coincide con la fine dell’inverno e da qui nasce la tradizione dei falò, secondo la quale vengono arsi i residui del raccolto sui campi, ed enormi cataste di legna vengono assemblate ai margini della piazza, per poi essere accese.

Il papà è la figura di riferimento nella vita di ogni bambino, l’eroe da emulare di ogni figlio e il primo amore di ogni bambina. Una persona fondamentale nella vita di ognuno che lascia un segno profondo nell’anima anche da adulti.

Storia e tradizioni della Festa del Papà

Il 19 marzo, pertanto, il giorno della Festa del papà, si celebra “l’uomo della nostra vita” rifacendosi alla figura di San Giuseppe, il papà di Cristo e il modello di paternità della Chiesa Cattolica, ma sembra che le origini di questa celebrazione siano da ricercare già nel periodo dell’Impero Romano.

I Romani festeggiavano le Baccanali, durante le quali venivano imbanditi dei banchetti per i poveri. Le donne preparavano il pane e le zeppole, delle frittelle che ricordavano quelle vendute da San Giuseppe durante la sua fuga dall’Egitto per poter sopravvivere.

La festa del Papà è una manifestazione che viene onorata in tutto il mondo con usanze diverse in ogni Paese. Nel Regno Unito i papà ricevono in dono dei cioccolatini dai figli, in Francia i bambini regalano una rosa rossa al padre, in Russia vengono ricordati i padri che hanno difeso la patria (il 23 febbraio), in Germania invece la festa del papà corrisponde alla festa dell’Ascensione. Scandinavia e Danimarca celebrano questa festività insieme alla festa della Costituzione.

Il padre è ovunque una figura sicuramente insostituibile, è quella persona che ti guida lungo il cammino della tua vita, che ti insegna a lottare e a farti valere senza far mancare mai il suo sostegno con il suo “severo”, ma amorevole sguardo. Il papà può essere anche un nonno, uno zio, un fratello, una persona vicina che ne fa le veci o una madre che si trova a dover rivestire entrambi i ruoli. Sicuramente questa figura rende la vita migliore e incoraggia il proprio cammino verso la maturità.

Ecco alcune ricette per onorare questa festa che in Italia, da nord a sud, ha un significato speciale nella vita di ognuno  e ogni regione può vantare una ricca varietà di ricette di dolci tradizionali: zeppole e bignè di San Giuseppe e frittelle tradizionali di ogni tipo.

Le ricette tradizionali per la festa del papà

E’ uscito il libro di Ricette della Nonna

500 tra le ricette più belle di Nonna da conservare finalmente nella tua libreria. Lo potete trovare in libreria e nei maggiori portali di ecommerce in formato elettronico oppure in copertina rigida.

Aggiungi commento

Questa email risulta già registrata. Usa il Modulo di login o inseriscine un'altra.

Hai inserito una username o una password errata

Devi effettuare il login per inserire un commento.
1

nell'imbarazzo della scelta, io prenderei uno per specialità 🙂