5 trucchi per una frittura impeccabile, asciutta e croccante al punto giusto

di  |   |  in Ricetta del giorno

La frittura perfetta, quella croccante e asciutta che tutti desideriamo, non è frutto del caso ma di tecniche ben precise e di qualche trucco ben custodito dai migliori chef.

Esistono alcuni consigli da seguire e segreti da conoscere per ottenere una frittura impeccabile, non solo gustosa e croccante ma anche sana e digeribile.

5 dritte per una frittura a regola d’arte

  1. Scegli l’olio giusto e la temperatura corretta

L’olio ha un impatto significativo sulla qualità della frittura. Gli oli con un punto di fumo alto come l’olio di arachidi, di girasole o di soia, sono ideali perché permettono di friggere a temperature elevate senza decomporsi e rilasciare sapori indesiderati. L’olio di oliva, soprattutto quello extravergine, non è raccomandato per la frittura profonda a causa del suo punto di fumo più basso.
Mantenere la temperatura dell’olio tra i 175°C e i 190°C è essenziale. Un olio non abbastanza caldo viene assorbito dai cibi, rendendoli unti e mollicci. Utilizzare un termometro da cucina per monitorare costantemente la temperatura è una pratica raccomandata.
Se non ne hai uno, valuta di acquistarlo al più presto poiché è uno strumento irrinunciabile in cucina. Un modello valido è ThermoPro TP17.

Offerta

  1. Seleziona la panatura ideale

Una panatura adeguata può fare la differenza. L’uso di farina, amido di mais o pangrattato aiuta a creare una barriera che sigilla l’umidità all’interno dell’alimento, rendendo l’esterno croccante e il cuore succoso.
Per un risultato extra croccante, si può utilizzare una pastella con birra o acqua frizzante, che ha inoltre il pregio di lasciare il cibo leggero e arioso.

  1. Asciuga prima e dopo la frittura

Prima di immergere gli alimenti nell’olio, è bene assicurarsi che siano asciutti. Tamponare con carta da cucina o lasciare riposare l’alimento per qualche minuto riduce lo sfrigolio eccessivo e aiuta a ottenere una superficie più croccante.
Dopo la frittura, occorre trasferire gli alimenti su un piatto rivestito di carta assorbente o, meglio ancora, su una griglia per rimuovere l’olio in eccesso.

  1. Friggi due volte

Per alcuni alimenti come le patatine fritte, un doppio passaggio in frittura può migliorare la croccantezza.
Questo si traduce nel friggere una prima volta a temperatura più bassa per cuocere l’interno, sollevare e lasciar riposare prima di un secondo passaggio a temperatura più alta per rendere l’esterno croccante.

  1. Sala al momento giusto

Forse non tutti sanno che salare gli alimenti fritti immediatamente dopo averli scolati è un trucchetto che consente di ottenere una frittura perfetta. Il sale aderisce meglio quando gli alimenti sono ancora caldi e aiuta ad esaltarne ulteriormente il sapore.
Scopri tanti altri accorgimenti nelle lezioni di Nonna per imparare a friggere!


La Videoricetta Top