Come conservare lo zenzero

di in Come conservare

Lo zenzero è una delle piante aromatiche più diffuse e utilizzate in cucina, ricca di benefici per la salute e facilissima anche da coltivare in casa.

Non è però una pianta dal ciclo annuale, ed è per questo motivo che vale la pena sapere come conservare lo zenzero in maniera ottimale, evitando così inutili sprechi e mantenendo i rizomi pronti per essere consumati in qualsiasi momento.

Come conservare lo zenzero fresco

Una volta utilizzato in una delle tante ricette con lo zenzero facili e veloci, vorrete conservare lo zenzero fresco avanzato, in modo che non perda le sue qualità e il tradizionale sapore piccante.

Per farlo, potete riporre lo zenzero in frigorifero all’interno di un sacchetto per alimenti trasparente o in una busta in carta scura (come quelle utilizzate dai fornai o dai fruttivendoli). Nel sacchetto per alimenti, la radice di zenzero, se intera, si conserva per alcune settimane, mentre quella già pelata e tagliata si conserva per 7-10 giorni senza particolari difficoltà.

Come conservare lo zenzero in congelatore

Se avete a disposizione dello zenzero fresco e volete conservarlo in congelatore, potete farlo senza particolari difficoltà.

Dotatevi di un contenitore a chiusura ermetica e inseritevi lo zenzero già pelato (con l’aiuto di un pelapatate o di un cucchiaio) e tagliato a pezzi.

In questo modo potrete conservare lo zenzero in congelatore fino a 3 mesi, scongelando di volta in volta il quantitativo che vi occorre, e lasciando il rimanente nel freezer, a una temperatura di -18 gradi centigradi.

zenzero fresco

Come conservare lo zenzero grattugiato

Se nella vostra ricetta avete utilizzato lo zenzero grattugiato, ma ne è avanzato un po’, non preoccupatevi, perché potrete conservarlo anche in questo modo.

È importante mantenerlo in un contenitore ermetico, dove non assorbirà odori esterni, e riporlo in frigorifero (qui dura circa 10 giorni) oppure, come già spiegato, in congelatore (fino a 3 mesi).

Il succo dello zenzero grattugiato è benefico per la salute, ma non può essere conservato così a lungo. Per questo motivo, se proprio non volete (o potete) consumarlo subito, riponetelo in una bottiglia di vetro in frigorifero, e adoperatelo entro massimo 2 giorni.

Come conservare lo zenzero nel liquore

Sembrerà stranissimo, ma un altro dei modi più efficaci per conservare lo zenzero è quello di metterlo sotto spirito.

L’alcool, infatti, aiuta a mantenere intatte le proprietà nutrizionali dello zenzero, senza alterarne significativamente il sapore.

Quali sono i liquori più adatti per conservare lo zenzero? Soprattutto la vodka, che non altera il sapore del rizoma, ma anche lo sherry. Meno usati sono il sakè, tipico liquore giapponese, e l’aceto di riso.