Dieta dell’acqua: cos’è e come farla

di in News

La dieta dell’acqua è una delle ultime frontiere per la perdita di peso. Un regime alimentare centrato interamente sull’acqua e su una sua assunzione studiata e dilazionata.

Sponsorizzata e studiata da tanti nutrizionisti, soprattutto negli ultimi anni, questa dieta può far diminuire anche una taglia al mese a chi è in grado di rispettarla, puntando sul potere saziante e drenante dell’acqua.

Ma come funziona realmente la dieta dell’acqua? Com’è possibile farla? Vediamolo insieme.

Cos’è la dieta dell’acqua

Le giuste dosi giornaliere d’acqua non solo mantengono in salute l’organismo, ma possono anche favorire la perdita di peso e il benessere psico-fisico. Questo è il caso della dieta dell’acqua.

Questo specifico regime alimentare è studiato nell’ambito delle scienze della nutrizione sin dagli anni ’40. L’importanza di bere un quantitativo minimo d’acqua, legato a un’alimentazione sana e salutare, era nota già all’epoca.

Ciò significa che l’acqua non va a sostituire alimenti o porzioni a tavola, ma va a integrare una dieta di per sé ipocalorica e mirata per ogni soggetto. In grandi linee, il dosaggio giornaliero ragionato di liquidi accelera gli effetti della dieta a basso contenuto di grassi, facendo leva sul potere saziante (e zero calorie) dell’acqua. Da non sottovalutare nemmeno gli aspetti drenante e depurativo, molto importanti nell’equilibrio intestinale e digestivo e per l’eliminazione di tossine e scorie.

Come fare la dieta dell’acqua

Tutte queste premesse fanno sì che la dieta dell’acqua non sia per nulla proibitiva. Basta davvero seguire alcune semplici regole (e un po’ di volontà) per avere degli ottimi risultati anche in pochissimo tempo.

Innanzitutto bisogna tenere bene a mente il quantitativo d’acqua che il nostro corpo ci richiede ogni giorno: 8-10 bicchieri di media (tra 1,5 e 2 litri totali). È importante non eccedere, poiché non vale la regola “più beviamo, più dimagriamo”.

La dieta dell’acqua consiste, quindi, nel bere un determinato quantitativo d’acqua a seconda dei momenti della giornata. Due bicchieri d’acqua prima di colazione, pranzo e cena, così da raggiungere il senso di sazietà più in fretta durante il pasto. Mantenendo sempre il regime ipocalorico della dieta e il range d’assunzione d’acqua consigliato.

Inoltre, come evidenziano tanti studi sul tema, oltre ad essere più facile perdere peso, con queste abitudini è anche più semplice mantenere il peso forma. La dieta dell’acqua, infatti, se mantenuta anche una volta tolti i chili di troppo, aiuta a mantenere “sempre sazio” e allenato il metabolismo, placando il senso di fame e di cibo. La vostra bilancia vi ringrazierà.

Quale acqua bere per la dieta dell’acqua

Per favorire al massimo i processi della dieta dell’acqua, e di un regime alimentario sano in generale, è di fondamentale importanza scegliere i prodotti ideali. Così come i cibi e gli altri alimenti, anche l’acqua ha bisogno della giusta attenzione.

La dieta ipocalorica deve quindi prediligere un menù a base di frutta e verdura (di stagione) con un alto contenuto in liquidi, che aiuterà gli effetti della giusta quantità d’acqua assunta. E la stessa acqua, di conseguenza, non potrà essere acquistata sotto gamba.

Evitate prodotti eccessivamente frizzanti o modificati con anidride carbonica, comprese ovviamente tutte le bibite gassate. Optate per un’acqua leggera e dal residuo fisso basso, priva di composti ammoniacali e nitriti; che sia delicata e pura, quindi, come l’acqua Calizzano delle fonti Bauda, la più indicata per i neonati.

Grazie alle proprietà citate e al basso contenuto salinico, questo prodotto è perfetto per la dieta dell’acqua, e può essere utilizzata anche per la preparazione degli alimenti dei lattanti. D’altronde, l’importanza della qualità dell’acqua non solo si ripercuote sulla perdita di peso, ma anche sul benessere dell’intero organismo.

E’ uscito il libro di Ricette della Nonna

500 tra le ricette più belle di Nonna da conservare finalmente nella tua libreria. Lo potete trovare in libreria e nei maggiori portali di ecommerce in formato elettronico oppure in copertina rigida.

Aggiungi commento

Questa email risulta già registrata. Usa il Modulo di login o inseriscine un'altra.

Hai inserito una username o una password errata

Devi effettuare il login per inserire un commento.
1

Io abito nel Lazio e non ho mai visto questo tipo di acqua. Sono solita consumare l'acqua S. Anna oppure l'acqua Rocchetta o simili. Vorrei sapere se sono delle acque adeguate . Grazie

2
Ricette della Nonna

Ciao Giusy, l'acqua Calizzano è un'acqua della provincia di Savona di cui abbiamo avuto modo di conoscere la proprietà e di apprezzarne la qualità.

Le ricette più cliccate
Ricetta torta al cioccolato
Torta al cioccolato

Unica e inimitabile


Ricetta torta di mele
Torta di mele

La classica di Nonna


Ricetta ciambellone soffice

Ricetta crostata alla marmellata
Crostata alla marmellata

Croccante e buonissima


Ricetta torta magica
Torta magica

Magicamente buona


Ricetta torta paradiso
Torta paradiso

Torta più soffice non esiste


Ricetta torta pan di stelle
Torta pan di stelle

Un nuovo classico


Ricetta torta pan di stelle

Ricetta torta margherita
Torta margherita

Profumata e soffice


Ricetta Tiramisù al caffè
Tiramisù classico

Il classico al caffè