Pierogi

di in Ricette della Polonia

Quella dei pierogi è una delle ricette più tradizionali e famose della cucina polacca. Assomigliamo moltissimo ai nostri ravioli, ma si rifanno alla ricchezza dei prodotti tipici della Polonia. Possono essere sia salati che dolci.

I pierogi salati

Il ripieno dei pierogi salati più tradizionale è quello con patate e formaggio, chiamati anche pierogi di magro. Molto conosciuti anche quelli con con i funghi o con crauti e funghi, che si preparano tradizionalmente per la Vigilia di Natale.

Il formaggio più utilizzato è il twarog, simile alla ricotta, ma più compatto e umido. Si può ad ogni modo impiegare il quark o la ricotta normale.

I pierogi dolci

Il ripieno dei pierogi dolci è a base di frutta tagliata a pezzetti o confettura, mentre il condimento delle versioni “da piatto” (ve ne sono infatti anche di tipo street food, più facili da trasportare) è con burro e pangrattato.

Girando per la Polonia, ci si accorge come ci siano pierogi ripieni in tantissimi modi diversi, cosa che è possibile tastare con mano a Cracovia, durante il festival dei pierogi che si svolge nella meravigliosa città polacca nel mese di Agosto.

Ingredienti

Ingredienti per la pasta

  • 400 gr di farina
  • 1 tuorlo
  • 1 uovo
  • circa 200 ml di acqua calda
  • sale q.b.

Ingredienti per il ripieno

  • 500 gr di patate
  • 250 gr di ricotta
  • Sale e pepe q.b.

Ingredienti per il condimento

  • 50 gr di burro
  • 4 cucchiai di olio
  • 1 piccola cipolla
  • prezzemolo o erba cipollina tritata
  • Tempo Preparazione: 50 minuti
  • Tempo Cottura: 5 minuti
  • Dosi: 6 persone
  • Difficoltà: Facile

Procedimento

  1. Preparate la sfoglia dei pierogi impastando insieme la farina, il pizzico di sale, l’uovo e il tuorlo. Aggiungete poco alla volta dell’acqua calda fino ad ottenere un impasto liscio e non appiccicoso.

    Formateci una palla, ricopritela con della pellicola trasparente e lasciatela riposare per una mezz’ora.

  2. Lessate le patate. Una volta cotte, sbucciatele e schiacciatele con il passapatate.

    Preparate il ripieno, amalgamando insieme le patate schiacciate e il formaggio. Regolate di sale e pepe, quindi mettete il composto in una sac a poche.

  3. Preparazione pierogi

    Riprendete l’impasto della sfoglia e stendete la pasta ad uno spessore di 5 mm circa. Utilizzando una coppapasta o un bicchiere ricavate delle forme circolari del diametro di circa 8 cm.

    Riprendete la sac a poche e riempite ciascun dischetto con un pò di ripieno. Richiudete la pasta su se stessa a formare una mezzaluna premendo leggermente i lembi per sigillare in modo che i pierogi non si aprano in cottura. Con i rebbi di una forchetta conferitegli la tipica zigrinatura del bordo.

  4. Cuocete i pierogi in acqua calda per 5 minuti. Mano mano che vengono a galla, scolateli con una schiumarola. Potete condirli, “italianizzandoli”, con un condimento di burro e salvia ad esempio.

    Potete in alternativa metterli a rosolare in una padella calda con olio, burro e cipolla a dadini. Rosolateli per bene per qualche minuto, quindi serviteli nei piatti spolverando con del prezzemolo tritato o ancora meglio con dell’erba cipollina tritata.

Pierogi

Come detto in precedenza i pierogi si trovano in ogni città della Polonia e praticamente ogni ristorante li propone nel proprio menù, ma se vi trovate a Cracovia e volete provarne di qualità superiore, il nostro consiglio è quello di prenotare un tavolo all’Art Restauracja, ristorante dalla location bellissima che si trova vicino al castello di Cracovia.

#Polognam – La Polonia in tavola

Ami la cucina e cerchi sempre di espandere i tuoi orizzonti? Dimostracelo! Ricette della Nonna ed Ente Nazionale Polacco per il Turismo cercano il viaggiatore ideale per raccontare in maniera non convenzionale la Polonia, a tavola e non solo. Cimentati nella preparazione di questa ricetta e condividila su Instagram con una breve descrizione, raccontandoci il perché della scelta: potresti diventare proprio tu il blogger che realizzerà un reportage nella Polonia più autentica e gustosa. Puoi consultare il regolamento completo qui.