Come preparare il dado vegetale fatto in casa

di in Come fare

Il dado è un ingrediente fondamentale e veloce da utilizzare nella preparazione di brodi, sughi e fondi di cottura. Non solo, può esser utilizzato anche per dare una marcia in più ai piatti, insaporendoli maggiormente. Per una preparazione più genuina e sana, senza la presenza di glutammato, vi proponiamo 3 modi di prepararlo: cremoso in vasetto, essiccato in polvere o a cubetti congelati.

Ingredienti

  • 3 carote
  • 1 cipolla
  • 1 zucchine
  • 100 gr di bieta
  • 100 gr di sedano
  • 100 gr di sedano rapa
  • 10 gr di funghi secchi
  • 50 gr di pomodori secchi
  • 50 gr di lievito alimentare in scaglie
  • 250 gr di sale
  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • erbe aromatiche a piacere qb
  • Tempo Preparazione:
    10 minuti
  • Tempo Cottura:
    dalle 2 ore in poi di essicatura
  • Tempo Riposo:
    12 ore in freezer per i cubetti congelati
  • Dosi:
    per 2 vasetti
  • Difficoltà:
    Facile

Preparazione degli ingredienti

Lavate, mondata e tagliate a pezzi grossolani le verdure. Mettetele in un mixer e frullatele bene assieme alle erbe aromatiche fino ad ottenere una purea liscia. Versate le verdure tritate in una padella e cuocetele con un goccio d’olio in modo da asciugarle un po’. Ci vorranno circa 20 minuti. Ricordatevi di rimestarle spesso.

Oltre alle verdure elencate potete arricchire la vostra base di dado vegetale con funghi secchi reidratati o pomodori secchi frullati assieme alle verdure.

A questo punto fate raffreddare bene il tutto. Riversate il composto in un mixer e frullate il tutto assieme al sale, alla salsa di soia e alle scaglie di lievito alimentare.

Il lievito alimentare si può omettere ma dona un gran sapore al preparato! Lo si trova nei negozi biologici o nei supermercati più forniti ma non ha nulla a che vedere con il lievito utilizzato per panificare. Si presenta sotto forma di scaglie e viene utilizzato per insaporire zuppe e preparazioni vegetali.

A questo punto potete scegliere di procedere in 3 modi:

Cremoso in barattolo

Potete fermarvi a questo punto della preparazione appena descritta e trasferire il composto in un barattolo in frigorifero. Al momento dell’utilizzo prelevate qualche cucchiaio per insaporire le pietanze. Ricordatevi però di utilizzare il dado cremoso entro un mese dalla sua preparazione.

Essiccazione

Se disponete di un essiccatore, spalmate il composto su dei fogli di carta forno, riponeteli nell’essiccatore e lasciate seccare bene il tutto. Ci vorranno circa 5 ore. Il tempo varia a seconda dell’umidità del composto. Potete alternativamente spalmare il composto su 2 teglie rivestite di carta forno e infornare il tutto a 100° C in modalità ventilato controllando che la superficie non si bruci. Quando per entrambi i modi avrete ottenuto dei panetti duri di composto, spezzettateli con le mani e frullateli per ottenere un dado vegetale granulare. Benché il prodotto si presenti secco, dato che teme l’umidità, conservatelo in barattoli di vetro riposti in frigorifero.

A cubetti congelati

Versate il composto su un foglio di carta forno e, aiutandovi con un cucchiaio o una spatola, formate un panetto rettangolare. Riponetelo a solidificare in freezer per 12 ore. Poi estraete il panetto dal forno e riducetelo, aiutandovi con un coltello affilato, a cubetti. Conservateli in frigorifero e utilizzateli all’occorrenza: col calore si scioglieranno nella vostra preparazione al momento della cottura.

Come preparare il dado vegetale fatto in casa 2


E’ uscito il libro di Ricette della Nonna

500 tra le ricette più belle di Nonna da conservare finalmente nella tua libreria. Lo potete trovare in libreria e nei maggiori portali di ecommerce in formato elettronico oppure in copertina rigida.

Aggiungi commento

Questa email risulta già registrata. Usa il Modulo di login o inseriscine un'altra.

Hai inserito una username o una password errata

Devi effettuare il login per inserire un commento.
1

Ciao... Nella parte in cui descrivi la preparazione del brodo da conservare in freezer mi pare ci sia un po' di confusione... Puoi spiegarmi meglio? Grazie mille

2
Ricette della Nonna

Ciao Evelina, una volta preparata la "base" del brodo (che risulterà abbastanza densa) dovrai spalmarla su una placca da forno e farla addensare in freezer. Poi potrai tagliarla e conservarla in monoporzioni da usare quando ne hai bisogno!