Crock-Pot, il piacere della cottura lenta

di in News

Siamo abituati a pensare che “veloce è meglio”, e viviamo le nostre vite alla costante ricerca del secondo da risparmiare, per recuperarlo poi chissà quando.

Eppure, c’è un ambito nel quale la lentezza viene sempre più ricercata e apprezzata: la cucina.

Vediamo insieme cos’è e come funziona Crock-Pot.

Come era consuetudine per le nostre nonne (e bisnonne), infatti, la cottura lenta ha per tempo rappresentato la principale metodologia di preparazione dei piatti. I vantaggi erano – e sono ancora oggi – molteplici: una migliore resa degli ingredienti, che non vengono sottoposti a uno stress termico eccessivo, e un rilascio graduale del sapore.

In particolar modo, la cottura lenta e a basse temperature permette di:

  • Cuocere i cibi attraverso la creazione di una “camera di calore” che riscalda uniformemente ogni parte degli ingredienti. In questo modo, non vi sono parti più o meno cotte e il risultato è sempre garantito
  • Evitare il rilascio o la dispersione degli umori, soprattutto nelle carni
  • Conservare intatti tutti i nutrienti e il sapore, che viene esaltato dalla temperatura più bassa
  • Eliminare il rischio di cotture alterate

Sebbene la cottura lenta possa sembrare davvero allettante in cucina, sicuramente molti troveranno difficile una preparazione che richiede attenzione costante e tempo. Eppure, in nostro aiuto viene uno strumento che si rifà alla grande tradizione italiana: Crock-Pot.

Questa pentola è stata inventata negli Stati Uniti d’America alla fine degli anni Settanta, partendo dall’idea del coccio in ceramica che è stato sostituito dal Crock-Pot con base elettrica.

crock-pot 3

In questo modo, infatti, non si dovrà più aver timore di lasciare le fiamme vive dei fornelli a gas accese mentre ci si dedica alle proprie attività. La pentola per cottura lenta Crock-Pot, infatti, è composta da due elementi che lavorano sinergicamente per ottenere un risultato soddisfacente:

  • La parte interna è una pentola realizzata con materiale ceramico, di varie forme e dimensioni. Le Slow Cooker hanno una capacità variabile tra i 2.4 e i 5.7 litri (le versioni intermedie sono da 3.5, 4.5, 4.7 e 5 litri) e sono equipaggiate con un coperchio in vetro e, nella versione da 5.7 litri, anche con la funzione auto-mescolante
  • La parte esterna è composta da un contenitore che, una volta collegato alla presa elettrica, può essere settato su varie impostazioni di cottura (Low, High e Warm) che si differenziano sostanzialmente per i tempi impiegati a raggiungere la temperatura massima (che è sempre di 95 – 98 °C). Nel settaggio Warm la temperatura rimane intorno ai 50 °C proprio perché non deve più cuocere ma solo tenere in caldo.

L’utilizzo dell’alimentazione elettrica è un ulteriore vantaggio di Crock-Pot rispetto ai tradizionali sistemi di cottura: il consumo è infatti così limitato che può essere paragonato a quello di una lampadina. Ecco perché, unitamente alla sicurezza di una cottura senza fiamma, sarà il sistema migliore per preparare tante golose ricette della tradizione italiana e non solo, come quelle che ti consigliamo.

Spezzatino e polenta

Con i primi freddi di stagione, cosa c’è di meglio che trascorrere una domenica in casa insieme a tutta la famiglia? Per soddisfare il palato di grandi e piccini e portare in tavola tutto il sapore della tradizione, un piatto che farà la felicità dei commensali è sicuramente spezzatino e polenta.

Entrambi si possono preparare con l’aiuto di Crock-Pot: lo spezzatino di manzo, aromatizzato con il rosmarino e immerso nella passata di pomodoro, risulterà così morbidissimo e cotto alla perfezione; anche la polenta, allo stesso modo, potrà beneficiare delle funzionalità di cottura lenta.

crock-pot 4

Brasato al Barolo

Tipico della cucina piemontese, il brasato al Barolo è un arrosto di eccezionale valore. Lo si prepara con un taglio nobile di carne di manzo, servendolo con una salsa di Barolo, burro ed erbe aromatiche che va fatta addensare pian piano.

Con Crock-Pot, la carne avrà tutta lo stesso grado di cottura, senza rilasciare umori e mantenendo intatta la morbidezza delle fibre. In questo modo, tagliare l’arrosto sarà più semplice, e le fette risulteranno morbide, ben colorite e gustose.

Cacciucco alla Livornese

Piatto tipico della cucina povera toscana, il cacciucco alla livornese si è conquistato nei secoli i favori di marinai, artisti, scrittori e non solo.

Un tempo, infatti, i pescatori lo preparavano per riutilizzare tutti quei pezzi di pesce che rimanevano invenduti; gli ingredienti sono pochi e semplici: pesce azzurro, polpi, seppioline, carota e cipolla, pomodoro e pane raffermo tostato.

Crock-Pot, mantenendo la temperatura costante e favorendo una cottura lenta, renderà il vostro cacciucco ancora più saporito: pensate solo a quanta scarpetta vorrete fare!

crock-pot 2

Per maggiori informazioni e per acquistare Crock-Pot, consulta il sito Nital.it/Crock-Pot.

E’ uscito il libro di Ricette della Nonna

500 tra le ricette più belle di Nonna da conservare finalmente nella tua libreria. Lo potete trovare in libreria e nei maggiori portali di ecommerce in formato elettronico oppure in copertina rigida.

Aggiungi commento

Questa email risulta già registrata. Usa il Modulo di login o inseriscine un'altra.

Hai inserito una username o una password errata

Devi effettuare il login per inserire un commento.
Le ricette più cliccate
Ricetta torta al cioccolato
Torta al cioccolato

Unica e inimitabile


Ricetta torta di mele
Torta di mele

La classica di Nonna


Ricetta ciambellone soffice

Ricetta crostata alla marmellata
Crostata alla marmellata

Croccante e buonissima


Ricetta torta magica
Torta magica

Magicamente buona


Ricetta torta paradiso
Torta paradiso

Torta più soffice non esiste


Ricetta torta pan di stelle
Torta pan di stelle

Un nuovo classico


Ricetta torta pan di stelle

Ricetta torta margherita
Torta margherita

Profumata e soffice


Ricetta Tiramisù al caffè
Tiramisù classico

Il classico al caffè