Pesto alla genovese con le noci

di in Primi Piatti

Questa è la ricetta per preparare un buon pesto alla genovese con la variante delle noci al posto dei pinoli. Per realizzare la ricetta del pesto sarebbe necessario un mortaio con il pestello di legno, ma non tutti lo possiedono quindi potete prepararlo con l’ausilio del frullatore a lame. L’accorgimento da utilizzare è quello di non far surriscaldare le lame del frullatore: il primo accorgimento è quindi quello di far raffreddare per un’ora in frigorifero la ciotola e le lame del frullatore. Il secondo trucco è invece quello di frullare gli ingredienti alla velocità minima e a piccoli scatti.

Ingredienti

  • 100 ml di olio extravergine di oliva
  • 2 cucchiai di noci sgusciate
  • 50 gr di foglie di basilico
  • 2 cucchiai di pecorino grattugiato
  • 6 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato
  • 2 spicchi di aglio
  • un pizzico di sale grosso
  • Tempo Preparazione:
    20 minuti
  • Dosi:
    4 persone
  • Difficoltà:
    Facile

Procedimento

Lavate velocemente le foglie di basilico sotto acqua corrente fredda e asciugatele bene con un canovaccio da cucina pulito.

Quindi mettetele nel frullatore insieme agli spicchi di aglio pelati, le noci e al sale grosso.

Frullate il tutto e quando vedrete che si sarà formato il liquido verde del basilico, unite i formaggi grattugiati e l’olio extravergine di oliva.

A questo punto frullate ancora finchè il composto non sarà diventato omogeneo.

Una volta che il pesto sarà pronto, trasferitelo in un contenitore di vetro o di ceramica e usatelo per condire pasta fatta in casa, le classiche trofie genovesi, trenette oppure per preparare delle gustose lasagne di mare al pesto.

L’ideale sarebbe quello di utilizzare il pesto subito, qualora ciò non fosse possibile potete conservarlo tappato in un contenitore in frigorifero procedendo in questo modo: livellate e pressate la superficie con un cucchiaino, versate uno strato sottile di olio extravergine di oliva in modo da coprirne la superficie e poi rimettetelo in frigorifero.

Pesto alla genovese con le noci


Aggiungi commento

Questa email risulta già registrata. Usa il Modulo di login o inseriscine un'altra.

Hai inserito una username o una password errata

Devi effettuare il login per inserire un commento.
1

O Belin...cambiamo le ricette?

2
Ricette della Nonna

Ciao Chicco, ci mancherebbe altro. Il pesto alla genovese non ha nulla a che fare con le noci. Il titolo è un pò forzato per far capire che è una rivisitazione (parola troppo spesso abusata) del pesto alle noci.

3
Claudio Calcagno

se ti sentono i genovesi a metterci le noci... viene loro un infarto, ma devi sapere che i genovesi si arrogano il diritto, da sempre, di essere gli unici custodi di ricette e tradizioni liguri, mentre le altre varianti a pochi km di distanza sono false e di alcun rilievo. ma chi può realmente dire come si fa una cosa, di essere nel giusto mentre gli altri sbagliano? probabilmente a portoria facevano il peso col basilico che compravano, quindi ci mettevano il basilico di pra, i pinoli che prendevano dalle pigne dei pini marittimi o che compravano quando non ne riuscivano a rimediare. ma chi più dei contadini dell'entroterra può avere u rapporto coi prodotti della terra? nell'entroterra usavano le noci, perchè tutti hanno un albero di noci in un terreno più o meno vicino casa, ed il basilico l'avevano nella fascia dietro casa, e magari ci mettevano anche un po di prescinseua ( una cagliata leggermente acidula) perchè avevano la pecora, e magari ci mettevano i fagiolini e le patate a cuocere insieme alla pasta e poi conddivano tutto insieme, perche avevano i fagiolini e le patate. invece quei poveretti dei genovesi che dovevano comprare tutto perchè non avevano nulla, al massimo potevano avere una salvia ed un rosmarino nel vaso sul terrazzo, per non sentirsi inferiori ai miseri contadini hanno dovuto iniziare a vantarsi che loro il pesto lo fanno coi pinoli, col pecorino etc etc etc

4
Rosaria Sgro

Io lo congelo bei qubetti di ghiaccio .e via nel frizzer.

5
Ricette della Nonna

Anna Lu 😉

6

Anch'io lo congelo, anche perchè avendo il basilico nell'orto, quando lo faccio ne viene fuori un bel po', però lo metto nei vasetti....Buonissimo! 🙂

7
Ricette della Nonna

bravissima Rosaria!

8
Marisa Casalis

Buonissime ricette. Grazie.

9
Alessandra Rossi

Grazie a te 😉

10
Helda Falzoni

Molto bene.....!!!!!

11
Ricette della Nonna

Grazie!

Carica altri commenti