Triglie al pomodoro al profumo di limone

di in Ricette estive

La triglia è un pesce dal sapore molto deciso, che proprio in ragione di ciò a molti può non piacere. L’importante è scegliere triglie di scoglio freschissime di media grandezza che potete riconoscere da quelle di sabbia, perchè sono più sode e per il loro colore rosso vivo , mentre quelle di sabbia risultano più molli e di un colore rosato più chiaro.

Ingredienti

  • 8 triglie di scoglio
  • 400 gr di pomodori pelati
  • 2 spicchi di aglio
  • un ciuffo di prezzemolo
  • vino
  • sale
  • peperoncino
  • olio extravergine di oliva
  • Tempo Preparazione:
    20 minuti
  • Tempo Cottura:
    10 Minuti
  • Dosi:
    4 Persone
  • Difficoltà:
    Normale

Procedimento

Fate soffriggere l’aglio e il peperoncino in una padella con un pò di olio. Aggiungete i pomodori pelati, salate e lasciate cuocere per una ventina di minuti.

Sfumate con il vino, lasciate evaporare e se il sugo risultasse troppo denso allungate con un pò d’acqua calda.

Adagiate le triglie, precedentemente pulite squamate e sciacquate, in un solo strato nella padella.


Ricetta triglie al pomodoro al profumo di limone

Lasciate cuocere per circa 10 minuti a tegame scoperto, senza girare il pesce per non romperlo, a cottura ultimata, spolverate con un trito di prezzemolo.

Prima di servire grattare generosamente la scorza del limone direttamente sulle triglie e servite.

Ricetta triglie al pomodoro al profumo di limone

Se vi piacciono le triglie non potete non provare la famosa ricetta delle triglie alla livornese.


E’ uscito il libro di Ricette della Nonna

500 tra le ricette più belle di Nonna da conservare finalmente nella tua libreria. Lo potete trovare in libreria e nei maggiori portali di ecommerce in formato elettronico oppure in copertina rigida.

Aggiungi commento

Questa email risulta già registrata. Usa il Modulo di login o inseriscine un'altra.

Hai inserito una username o una password errata

Devi effettuare il login per inserire un commento.
1
Rosalba Fieramosca

ottima ricetta alternativa Grazie

2
Adriana Cerri

Po' non si scrive con l'accento!!!