Come conservare i cetrioli

di in Come conservare

I cetrioli sono uno degli ortaggi tipici della bella stagione. Facili da reperire e molto versatili in cucina, questi prodotti sono entrati di diritto all’interno del ricettario fai da te. Usarli in casa è davvero semplice e gustoso.

Ma come conservare i cetrioli al meglio? Come evitare che si ossidino, perdano sapore e consistenza? Ecco allora una guida pratica su come agire, seguendo delle veloci e intuitive regole base.

E’ uscito il libro di Ricette della Nonna

500 tra le ricette più belle di Nonna da conservare finalmente nella tua libreria. Lo potete trovare in libreria e nei maggiori portali di ecommerce in formato elettronico oppure in copertina rigida.

Come conservare i cetrioli: i 3 metodi più efficaci

Sapere come conservare i cetrioli nel modo giusto è molto importante per far sì che questi alimenti siano sempre pronti e arruolabili per una ricetta fatta in casa, senza perdere tuttavia qualità nutrizionali e gusto. Per questo motivo nella tradizione culinaria italiana sono presenti tanti modi diversi per mantenere in ottimo stato i cetrioli e anche fuori stagione, partendo sempre e solo dall’ortaggio fresco e maturo.

Questi accorgimenti sono stati sperimentati negli anni e oggi, grazie a tecniche semplici ma affinate, sono diventati delle vere e proprie ricette da seguire. Vediamo quindi insieme come conservare i cetrioli, grazie a 3 metodi efficaci da seguire a seconda delle esigenze:

  • Come conservare i cetrioli in frigo: sebbene non sia il metodo più indicato, potete conservare i cetrioli freschi in frigo. Fatelo però per non più di 3-4 giorni, poiché il freddo reiterato potrebbe rovinare consistenza e gusto. Teneteli alla larga da altri alimenti come banane, meloni e pomodori.
  • Come conservare i cetrioli sott’olio: un’ottima alternativa per una lunga conservazione sono i cetrioli sott’olio, arruolabili anche per antipasti e spuntini sfiziosi. Basterà lavare e tagliare i cetrioli in fettine sottili (nel senso della lunghezza) e lasciarli macerare immersi in una ciotola di aceto per 24 ore. Di seguito scolate, asciugate e inserite i cetrioli nei vasetti di vetro sterilizzati insieme ad aglio e peperoncino; coprite tutto con l’olio e chiudete i barattoli ermeticamente.
    Se conserverete i vasetti in un luogo fresco e asciutto, i cetrioli sott’olio possono durare fino a 6-7 mesi.
  • Come conservare i cetrioli sott’aceto: quest’ultima preparazione è una delle più efficaci per la giusta conservazione del cetriolo, grazie alle proprietà dell’aceto. Seguite la ricetta completa dei cetrioli sott’aceto e rimarrete colpiti dal risultato positivo della conserva. In alternativa potete provare i cetrioli in agrodolce, che si realizzano con un’aggiunta di zucchero.

Questi metodi sono i migliori per una giusta conservazione del prodotto, da preferire sempre e comunque al congelamento, non molto sponsorizzato e poco adatto alla natura dei cetrioli.

Aggiungi commento

Questa email risulta già registrata. Usa il Modulo di login o inseriscine un'altra.

Hai inserito una username o una password errata

Devi effettuare il login per inserire un commento.