Cosa mangiare se soffri di pressione bassa in estate

di  |   |  in Ricetta del giorno

Durante l’estate la sudorazione eccessiva pu├▓ causare importanti perdite d’acqua e sali minerali. Ci├▓ pu├▓ portare a un abbassamento del volume sanguigno, o ipovolemia e la conseguente ipotensione con debolezza, affaticamento e vertigini. Una dieta equilibrata aiuta molto a lenire e gestire bene il tutto.

Ricette estive facili e veloci
Ricette estive

Procediamo subito a dare qualche consiglio, come un leggero incremento di sale (fonte) oppure uno spuntino dolce per alleviare l’ipotensione. Per capire un po’ come risolvere, però, dobbiamo capire meglio il problema. I sintomi li conosciamo e potremmo averli già incontrati.

Cos’è l’ipotensione?

Donna bionda accaldata in estate

L’ipotensione si verifica quando il cuore pompa il sangue con una pressione inferiore alla norma. Si parla di ipotensione quando la pressione massima (sistolica) è inferiore a 90 mmHg e/o quella minima (diastolica) è inferiore a 60 mmHg.

Durante l’estate, il caldo e l‘abbondante sudorazione possono provocare un’ipotensione dovuta alla diminuzione della componente liquida del sangue. In questi casi, è fondamentale seguire un regime alimentare mirato e assicurarsi un’adeguata idratazione per gestire l’ipotensione e i relativi sintomi.

Sintomi dell’ipotensione

Nelle persone in buona salute, l’ipotensione non provoca di solito sintomi gravi, ma può occasionalmente causare vertigini o svenimenti. Spesso, si manifesta con una generale sensazione di debolezza e giramenti di testa, particolarmente quando si passa rapidamente dalla posizione seduta o sdraiata a quella eretta. Questo fenomeno è noto come ipotensione ortostatica. Mantenere l’idratazione e seguire una dieta bilanciata può aiutare a mitigare questi sintomi.

Cosa mangiare in caso di ipotensione?

Medaglioni di patate e zucchine ricetta e fotoMedaglioni di patate e zucchine. Aumentate un po’ di sale, visto che la necessità è quella.

La dieta è un fattore cruciale per la gestione dell’ipotensione. L’assunzione di cibi ricchi di sali, come sodio e potassio, può aiutare ad aumentare il volume del sangue (e mantenerlo, sia ben chiaro) elevando di conseguenza la pressione arteriosa. Tra gli alimenti consigliati per alzare la pressione ci sono:

È anche importante avere una dieta leggera che non sovraccarichi l’apparato digerente, e mantenere un’adeguata idratazione.

Cosa evitare in caso di ipotensione?

Mentre non ci sono cibi specifici da evitare per l’ipotensione, è consigliabile limitare l’assunzione di alcol, che può favorire la vasodilatazione e abbassare ulteriormente la pressione arteriosa. E’ poi opportuno evitare gli integratori a base di estratti vegetali con proprietà diuretiche o i farmaci con azione diuretica.

Un menù settimanale per gestire l’ipotensione combina quei vari elementi che danno una mano a tenere la pressione arteriosa ben funzionante.

Questa è una guida generale, scritta con criterio, ma comunque generale. Non siamo medici. Favorite il parere del vostro medico e/o del vostro nutrizionista di fiducia.


La Videoricetta Top