Marmellata di arance

di in Dolci e dessert

La marmellata di arance è un grande classico nelle cucine italiane. Sta trovando sempre maggiori estimatori, forse per via del suo retrogusto leggermente amarognolo. Il periodo migliore per prepararla è quello che va da novembre a febbraio, mesi nei quali è maggiormente presente sui banchi frutta italiani. E’ d’obbligo utilizzare prodotti freschi e, naturalmente, arance non trattate.

Ingredienti

  • 2 kg di arancia
  • zucchero in proporzione al peso della frutta lavorata qb
  • succo di limone qb
  • Tempo Preparazione:
    30 minuti
  • Tempo Cottura:
    75 minuti circa
  • Tempo Riposo:
    10 ore
  • Difficoltà:
    Facile

Procedimento

Lavate le arance e mettetele a bagno in un recipiente coperte di acqua per una notte.

Scolatele, asciugatele e private della scorza 3 arance facendo attenzione a non tirare via anche la pellicina bianca amara. Quindi tagliatela a striscioline sottili e lessatele 3 – 4 minuti in acqua bollente. Scolatele e lasciatele da parte.

Sbucciate tutte le arance e riducetene a pezzi la polpa, eliminando semi e parte filamentosa bianca.

Pesatele e misurate 350 grammi di zucchero ogni 500 grammi di peso della polpa (potete aumentare ma non diminuire il quantitativo di zucchero) senza aggiungerlo alle arance per il momento.

Raccogliete in una pentola la polpa e mettete sul fuoco. Portate a ebollizione e lasciate cuocere per 5 minuti.

Spegnete il fuoco e aggiungete lo zucchero, il succo di limone e le striscioline bollite. Mescolate molto bene fuori del fuoco, fino al completo scioglimento dello zucchero.

Rimettete sul fuoco e portate a bollore. Lasciate cuocere a fuoco dolce per circa 30 – 40 minuti dal bollo, mescolando di tanto in tanto per non far attaccare il composto al fondo della pentola.

La marmellata sarà pronta quando avrà raggiunto la consistenza del miele ossia mettendone un cucchiaio su di un piattino e inclinandolo, la marmellata dovrà colare lentamente e non scivolare via.

Versatela ancora calda nei vasetti di vetro anch’essi caldi dalla sterilizzazione e perfettamente asciutti. Chiudeteli ermeticamente con un tappo nuovo e lasciateli raffreddare capovolti in modo che si formi il sottovuoto.

Per sterilizzare i vasetti, fateli bollire per 15-20 minuti in acqua e asciugateli perfettamente (anche in forno a 100 °C per 10 minuti).

Marmellata di arance ricetta e foto


E’ uscito il libro di Ricette della Nonna

500 tra le ricette più belle di Nonna da conservare finalmente nella tua libreria. Lo potete trovare in libreria e nei maggiori portali di ecommerce in formato elettronico oppure in copertina rigida.

Aggiungi commento

Questa email risulta già registrata. Usa il Modulo di login o inseriscine un'altra.

Hai inserito una username o una password errata

Devi effettuare il login per inserire un commento.
1

Mi potete dir il motivo per cui bisogna mettere a bagno una notte le arance ?non in tutte le ricette c 'e' scritto ...

2
Ricette della Nonna

Salve Patrizia. Se lasci una notte le arance immerse in acqua, la buccia sarà più cedevole e rilascerà meglio i profumi. Ciao da Nonna

3

Buongiorno. Volevo sapere che qualità di arance è meglio usare?

4

ciao ho fatto la marmellata di arancia come segue 1 kg di arance 1 limone 2 mele e 500gr di zucchero- fatto cuocere x circa 45 minuti finche non si e addensata ed ho sterilizzato i vasetti - x quanto tempo posso conservare la marmellata preparata con questo procedimento?

5
Ricette della Nonna

Ciao Anna, leggi questo articolo sulla conservazione delle marmellate per capire bene.

6

da diversi anni faccio la marmellata di arance utilizzando tutto e devo dirti mi viene squisita, un retrogusto amarognolo, ma gradevole, che mi consente di utilizzarla anche come antipasto. Io però dopo che ho riempito i vasetti li chiudo bene e li rimetto a sterilizzare x 20 minuti. Tale procedimento consente una conservazione + lunga.

7

Ciao Marietta, ma quindi lavi le arance e le tagli con la buccia? Quanto zucchero metti? E' interessante utilizzarla anche come antipasto! Io avevo pensato a mettere la buccia grattuggiata, dovrebbe dare un sapore molto intenso. Che ne pensi visto che vedo hai molta esperienza?Ti ringrazio e ti auguro buona giornata

8

ciao, ho fatto la medesima marmellata d'arance seguendo però il metodo dell'Artusi, quindi non butto niente, utilizzo anche il bianco. Mi è sempre venuta bene ma ogni tanto mi scoppia un vasetto (1 su 15 circa), l'ultimo ha tenuto il vetro, e il tappo si è gonfiato facendo fuori uscire un pò di liquido. E' una cosa che può accadere o forse devo rivedere il metodo? I vasetti sono i classici 4stagioni 500 gr con cambio coperchi quando rovinati. Di solito faccio 6kg di arance, zucchero 50%, poca acqua sul fondo e mi vengono una dozzina di vasetti da 500gr. Grazie anticipate per i vostri consigli e congratulazioni per il blog!

Autore9
Alessandra Rossi

I vasetti che scoppiano non sono assolutamente un buon indizio, sono indice di fermentazione batterica e quindi di assoluto divieto di utilizzo della marmellata

Carica altri commenti