Pangiallo romano

di in Dolci di Capodanno

Il pangiallo romano è un dolce tipico delle feste che ha origini antiche, risalenti addirittura alla Roma imperiale. Si usa prepararlo il giorno del solstizio d’inverno come buono auspicio per il ritorno delle lunghe giornate di sole, forma che ricorda un pò questo dolce.

Sono tante le varianti di ricetta di pangiallo che si possono trovare, com’è solito per un piatto di antiche origini, ma più che di pangiallo si tratta di panpepato ricetta molto diffusa in Umbria, Toscana e in generale in tutto il centro Italia.

Panpepato
Panpepato

Ingredienti

per il pangiallo

  • 200 gr di mandorle pelate
  • 200 gr di noci
  • 200 gr di nocciole pelate
  • 100 gr di pinoli
  • 100 gr di canditi
  • 300 gr di uva passa
  • 200 gr di farina 00
  • 200 gr di miele
  • 150 gr di cioccolato
  • 1 scorza di arancia e di un limone grattugiata

per la glassa

  • 2 cucchiai di farina 00
  • 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • zafferano qb
  • Tempo Preparazione:
    40 Minuti
  • Tempo Cottura:
    40 Minuti
  • Dosi:
    4 Pangialli
  • Difficoltà:
    Facile

Cucina: Italiana

Tipologia: Dolci

Come fare il pangiallo

  1. Riscaldate il miele in un pentolino fino a renderlo liquido, unendo la buccia grattugiata di un arancio e di un limone. Nel frattempo mettete l’uva passa a bagno per circa 30 minuti.

  2. Tritate grossolanamente tutta la frutta secca e riunitela in una ciotola insieme con i canditi, l’uva passa strizzata e il cioccolato tritato.

  3. Aggiungete il miele sciolto e mescolate. Quindi aggiungete la farina a poco a poco e amalgamate bene fino a far diventare il composto compatto.

  4. Con le mani infarinate formate quattro panetti e metteteli su una placca da forno a riposare per un paio d’ore.

  5. Preparate la glassa mettendo in un pentolino a scaldare la farina, l’olio e lo zafferano (qualche pistillo) sciolto in un pò di acqua. Aggiungete altra acqua per formare una pastella fluida con cui spennellare i panetti.

  6. Infornate a 180° per 40 minuti fino a quando non si sarà formata una crosticina sopra il panetto.

Potete rendere il pangiallo ancora più ricco aggiungendo all’impasto anche fichi secchi e pistacchi. In questo caso equilibrate le dosi diminuendo le quantità della frutta secca.

Pangiallo romano ricetta e foto


Scopri altre ricette

Panforte Panforte
Il panforte è il tipico dolce di Natale di Siena, le cui origini si..
Zelten trentino Zelten trentino
Lo Zelten è un tradizionale dolce del Trentino Alto Adige. E’..
Roccocò Roccocò
Il roccocò è un dolce natalizio napoletano a forma di ciambella..
Pandolce genovese Pandolce genovese
Il pandolce è un tradizionale dolce di fine pasto che viene..
Gubana Gubana
La Gubana è un tipico dolce friulano dei periodi di grande festa,..
Cartellate Cartellate
Le cartellate (altrimenti dette carteddate) sono dei dolcetti fritti..
Le ricette più cliccate
Ricetta crostata alla marmellata

Crostata alla marmellata

Croccante e buonissima


Ricetta cheesecake alle fragole

Ricetta Tiramisù al caffè

Tiramisù classico

Il classico al caffè


Ricetta tiramisù alle fragole

Tiramisù alle fragole

Un’originale alternativa


Ricetta torta al cioccolato

Torta al cioccolato

Unica e inimitabile


Ricetta torta di mele

Torta di mele

La classica di Nonna


Ricetta ciambellone soffice

Ricetta torta magica

Torta magica

Magicamente buona


Ricetta torta margherita

Torta margherita

Profumata e soffice