Funghi sott’olio

di in Conserve sottolio e sottaceto

I funghi solitamente vengono conservati in due modi: secchi o sott’olio. Se vi piacciono le conserve sottolio o sottaceto consultate lo speciale sulle preparazioni con esclusione di ossigeno.

Ingredienti

  • 1 kg di funghi
  • 1 spicchio d’aglio
  • 300 ml di aceto
  • 1 litro di acqua
  • foglie di lauro
  • olio di extravergine di oliva
  • sale
  • Tempo Preparazione: 60 Minuti
  • Tempo Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Media

Procedimento

Prima di tutto è essenziale la scelta dei funghi da mettere sott’olio: devono essere piccoli, giovani, sani e freschissimi.

A questo punto pulite bene i funghi passandoli in acqua corrente (e, nel caso di porcini, raschiateli bene con l’ausilio di una spugnetta). Una volta finita questa operazione, asciugateli e lasciateli per qualche ora su di uno strofinaccio pulito per eliminare tutta l’acqua.

Prendete una casseruola, riempitela con l’aceto e l’acqua e metteteci l’aglio, portate ad ebollizione, quindi tuffateci i funghi e cuocete per circa 10 minuti. Scolate i funghi e metteteli su di un canovaccio.

Prendete i barattoli di vetro sterilizzati e riempiteli con i funghi ancora caldi, le foglie di lauro, il sale, uno spicchio d’aglio e ricoprite il tutto con abbondante olio extravergine di oliva caldo ad una temperatura superiore ai 60 °C.

Chiudete i barattoli con dei tappi nuovi e lasciateli raffreddare capovolti coperti da un telo. Quando i vasetti si saranno raffreddati, riponeteli in un luogo buio e fresco. Potranno essere mangiati dopo 3 mesi.

Se avete funghi di differenti tipi che, quindi, necessitano di una differente cottura, seguite queste brevi linee guida: i primi a essere messi nella padella devono essere i porcini e quelli chiari di carne, come le morette, e poi tutti gli altri, lasciando per ultime le trombette.

Foto funghi sott'olio