Ghiacciolo fatto in casa: ricetta e consigli utili del gelato dell’estate

di in Come fare

In queste caldissime giornate estive, abbiamo sempre voglia (e bisogno) di rinfrescarci, e per farlo una buona idea può essere quella di concederci un sano ghiacciolo fatto in casa.

Rispetto ai gelati, i ghiaccioli sono una variante più leggera del classico dessert “da passeggio”, poiché si realizzano con una base di polpa di frutta, che può essere addizionata a piacimento con dei succhi (soprattutto di limone, utilizzato nel ghiacciolo al limone e non solo, dissetante e ricco di proprietà e benefici utili all’organismo) e arricchita con un po’ di cioccolato, per i più golosi!

E’ uscito il libro di Ricette della Nonna

500 tra le ricette più belle di Nonna da conservare finalmente nella tua libreria. Lo potete trovare in libreria e nei maggiori portali di ecommerce in formato elettronico oppure in copertina rigida.

In più, il ghiacciolo fatto in casa non contiene zuccheri industriali, conservanti, edulcoranti o altre sostanze che vengono utilizzate in maniera molto ampia nei prodotti industriali: sebbene i ghiaccioli homemade abbiano un periodo di conservazione decisamente minore, il loro gusto e il vero potere dissetante li farà durare davvero poco!

Come preparare il ghiacciolo fatti in casa: gli stampini

Per preparare degli ottimi ghiaccioli fatti in casa, avrete sicuramente bisogno di un contenitore adatto dove lasciar riposare e rassodare la frutta e i succhi.

In commercio esistono moltissimi stampi per ghiaccioli, realizzati in materiali studiati specificamente per l’uso alimentare. I migliori, quelli in silicone o plastica, sono quelli che nel processo produttivo non prevedono l’impiego di PVA, o alcool polivinilico, un agente distaccante che evita ai prodotti di attaccarsi alle pareti del recipiente.

Per chi non avesse a disposizione degli stampini appositi, ci sono numerose soluzioni fai da te per sostituirli con gli oggetti che si hanno in casa. Si possono utilizzare dei bicchieri in plastica, nei quali inserire una cannuccia o uno stecchino in legno (ma anche un cucchiaino può andar bene), oppure ricorrere ai vasetti dello yogurt, da utilizzare una volta svuotati, risciacquati e riempiti con la “base” dei ghiaccioli.

Come preparare i ghiaccioli fatti in casa: gli ingredienti

Come forse saprete già, la frutta è naturalmente in grado di dissetare, oltre a fornire all’organismo tanti nutrienti necessari, soprattutto quando siamo stanchi e affaticati per via del grande caldo.

Ecco perché il miglior ingrediente dei ghiaccioli fatti in casa è la polpa di frutta, che potrete ricavare da mele, pesche, albicocche, banane e tutta la frutta con una polpa abbastanza compatta.

Una volta sbucciata e rimossi i semini, la frutta può essere tagliata a pezzetti e messa in un frullatore, insieme a del succo di limone o, per chi preferisce, anche con un po’ di latte: si frulla il tutto a bassa velocità (in modo da non surriscaldare gli ingredienti) per qualche secondo e, una volta ottenuto un composto abbastanza liquido, lo si versa negli stampini.

Nel caso dei ghiaccioli alla fragola si può utilizzare anche un mezzo bicchiere d’acqua e del succo di limone per rendere il tutto meno denso, mentre se si vogliono dei ghiaccioli vegani basta evitare il latte vaccino e sostituirlo, ad esempio, con del latte di mandorla o con dello yogurt di soia.

Una variante ancor più originale, ma altrettanto gustosa dei ghiaccioli fatti in casa prevede l’utilizzo di tè e tisane; con del tè alla pesca, insieme a qualche pezzo di frutto tagliato, si riempiono gli stampini e si lasciano raffreddare in freezer per 2-4 ore circa, a seconda della dimensione.

Aggiungi commento

Questa email risulta già registrata. Usa il Modulo di login o inseriscine un'altra.

Hai inserito una username o una password errata

Devi effettuare il login per inserire un commento.