Stoccafisso accomodato alla genovese

di in Ricette della Liguria

Gustoso e saporito è lo stoccafisso alla genovese, un piatto della tradizione ligure arricchito con patate, pomodori, pinoli e uvetta. In cucina, la regola dice che lo stoccafisso deve esser sempre accompagnato dalle patate.

Ingredienti

  • 800 gr di stoccafisso
  • 500 gr di patate
  • 20 gr di pinoli
  • 20 gr di uvetta
  • 400 gr di polpa di pomodoro
  • 2 cucchiai di olive taggiasche o nere
  • 3 spicchi d’aglio
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • prezzemolo tritato
  • sale pepe
  • Tempo Preparazione:
    20 Minuti
  • Tempo Cottura:
    60 Minuti
  • Tempo Riposo:
    24 ore
  • Dosi:
    4 Persone
  • Difficoltà:
    Facile

Procedimento

Mettete a bagno lo stoccafisso per 24 – 36 ore, avendo cura di cambiare l’acqua ogni tanto per almeno 6 -8 volte. Trascorso questo tempo, tagliatelo in pezzi grossi.

Portate a ebollizione dell’acqua in una capiente pentola e sbollentate i pezzi di stoccafisso per almeno 8 minuti. Raccoglieteli poi con un un mestolo forato. Eliminate le lische e la pelle.
Nel frattempo, ammorbidite l’uva passa con un po’ d’acqua calda, poi strizzatela. Pelate e riducete in grossi dadi le patate.

Infarinate lo stoccafisso. Soffriggete in una pentola l’olio assieme all’aglio finemente tritato. Adagiate lo stoccafisso e doratelo su tutti i lati. Aggiungete poi la polpa di pomodoro, le patate, le olive, l’uva passa e i pinoli. Aggiungete qualche mestolo d’acqua per mantenere morbidi sia il sugo che il pesce.

Cuocete il tutto a fuoco lento per almeno 40 minuti – 1 ora. Regolate solo a fine cottura di sale e pepe.

Spolverate lo stoccafisso alla genovese con prezzemolo tritato e servite subito.

Stoccafisso accomodato genovese


E’ uscito il libro di Ricette della Nonna

500 tra le ricette più belle di Nonna da conservare finalmente nella tua libreria. Lo potete trovare in libreria e nei maggiori portali di ecommerce in formato elettronico oppure in copertina rigida.

Aggiungi commento

Questa email risulta già registrata. Usa il Modulo di login o inseriscine un'altra.

Hai inserito una username o una password errata

Devi effettuare il login per inserire un commento.
1

Se metti uvetta, sbollenti o passi nella farina lo Stokke a Genova ti sparano.
Se si vuole nel trito si possono aggiungere funghi secchi ammollati e tritati e , se si trovano, le "belette"(vescica natatoria secca e ammollata almeno per una settimana)
Non sono facili da trovare ma danno un gusto molto forte e tipico che è apprezzato da molti.

2

de zeneize chi me ghe pa poco^

3

Sono Genovese doc e posso garantirti che l'uvetta assolutamente NOn c'è.

Oltre all'aglio deve essere tritata cipolla e carota.

Poi ci sono anche delle varianti genovesi che vanno al gusto di chi prepara lo Stocco ( noi lo chiamiamo così) ovvero aggiunta di capperi e 2 filetti di acciughe !!

Buon appetito!!

Dimenticavo, non va infarinato!!

4
Antonia Triglia

Pinoli e uvetta non piacciono!! Si possono omettere?

5
Ricette della Nonna

si

6

Belin che bum.

7
Ricette della Nonna

🙂

Carica altri commenti
Le ricette più cliccate
Ricetta torta al cioccolato
Torta al cioccolato

Unica e inimitabile


Ricetta torta di mele
Torta di mele

La classica di Nonna


Ricetta ciambellone soffice

Ricetta crostata alla marmellata
Crostata alla marmellata

Croccante e buonissima


Ricetta torta magica
Torta magica

Magicamente buona


Ricetta torta paradiso
Torta paradiso

Torta più soffice non esiste


Ricetta torta pan di stelle
Torta pan di stelle

Un nuovo classico


Ricetta torta pan di stelle

Ricetta torta margherita
Torta margherita

Profumata e soffice


Ricetta Tiramisù al caffè
Tiramisù classico

Il classico al caffè