Seppie in zimino

di in Ricette della Liguria

Zimino è in realtà un termine generico (che nella cucina sarda indica tutt’altro), che sta ad indicare una preparazione che prevede la cottura con verdure a foglia (quindi non solo bietole, ma anche spinaci ad esempio). In inverno in Liguria viene tipicamente accompagnato dai ceci, nella tradizione di una terra capace di esaltare quello che il suolo, così schiacciato tra Appennini, Alpi e Mediterraneo, può offrire.

Le seppie nobilitano lo zimino e ne fanno un piatto estivo. Chissà se gli estimatori della tradizionale pietanza ligure gradiranno anche questa interessante variante estiva da gustare tiepida.

Se volete ordinarla fingendovi un locale dite così: “semin de seppie

Ingredienti

  • 800 gr di seppie o seppioline
  • 350 gr di passata di pomodoro
  • 500 gr di coste
  • cipolla qb
  • sedano qb
  • 1 carota piccola
  • 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • sale qb
  • pepe qb
  • Tempo Preparazione:
    20 Minuti
  • Tempo Cottura:
    30 Minuti
  • Dosi:
    4 Persone
  • Difficoltà:
    Facile
  • Calorie:
    333

Come cucinare lo zimino di seppie

  1. Tritate mezza cipolla piccola, un costa di sedano e una piccola carota e soffriggete il tutto in tre cucchiai di olio.

  2. Prendete le bietole e separate la costa dalla foglia, quindi aggiungete le coste, tagliate a pezzettini di 2 cm di larghezza, al soffritto. Successivamente procedete con l’aggiunta delle foglie e fate cuocere per un totale di 10 minuti.

  3. Unite le seppie pulite e tagliate a strisce di un dito circa e la passata di pomodoro.

  4. Lasciate cuocere le seppie coprendo con un coperchio fino a quando non saranno diventate tenere aggiungendo acqua se necessario e comunque per ottenere al termine un brodo saporito.

    A fine cottura salate e pepate a piacere.

Zimino di seppie ricetta e foto

Possono essere scelte due tipi di bietola per questa ricetta: quella con la costa o le bietoline. La costa conferisce maggior corpo alla ricetta perché rimane soda. L’importante è non tagliarla troppo sottile. Anche la foglia è comunque più corposa. Le bietoline tendono invece a risultare più molli. Per la scelta della seppia invece, il consiglio è di sceglierla di dimensioni medie e di provenienza mediterranea in alternativa possono essere utilizzate le seppioline.


E’ uscito il libro di Ricette della Nonna

500 tra le ricette più belle di Nonna da conservare finalmente nella tua libreria. Lo potete trovare in libreria e nei maggiori portali di ecommerce in formato elettronico oppure in copertina rigida.

Aggiungi commento

Questa email risulta già registrata. Usa il Modulo di login o inseriscine un'altra.

Hai inserito una username o una password errata

Devi effettuare il login per inserire un commento.
1

semin de seppie. . . occhio! La S in genovese è la dolce di "semolino" in quasto caso ci vuole la Z come zucca che si legge come la s di isola "Seppie i Zemin" come di scrive i vero Zeneize" Cordialità

2
Ricette della Nonna

Ciao Gianfilippo, grazie per la precisazione.

3

avendo gustato questo piatto a Pisa l'anno scorso, ed avendolo trovato squisito, tornato nella mia città Bari, ho riprodotto per amici e parenti la pietanza, risultanto eccezionale.

4
Ricette della Nonna

Benissimo!

Le ricette più cliccate
Ricetta torta al cioccolato
Torta al cioccolato

Unica e inimitabile


Ricetta torta di mele
Torta di mele

La classica di Nonna


Ricetta ciambellone soffice

Ricetta crostata alla marmellata
Crostata alla marmellata

Croccante e buonissima


Ricetta torta magica
Torta magica

Magicamente buona


Ricetta torta paradiso
Torta paradiso

Torta più soffice non esiste


Ricetta torta pan di stelle
Torta pan di stelle

Un nuovo classico


Ricetta torta pan di stelle

Ricetta torta margherita
Torta margherita

Profumata e soffice


Ricetta Tiramisù al caffè
Tiramisù classico

Il classico al caffè