Pesche dolci

di in Dolci di Carnevale

Le pesche dolci sono un tipico dolce di Carnevale, che può essere facilmente assimilato alle classiche castagnole di Carnevale: quelle all’alchermes.

L’alchermes è un liquore dolciastro, tipico della Toscana e in particolare di Firenze dove viene ancora preparato dall’Officina Profumo Farmaceutica della Chiesa di Santa Maria Novella. Realizzato con alcool, acqua di rose, chiodi di garofano, cardamomo e colorante rosso, il suo nome originale viene dall’arabo al-qirmiz, ovvero cocciniglia.

Allegre, colorate e golose in molte regioni d’Italia sono meglio conosciute come peschine. Ricette della Nonna ti consiglia la ricetta pesche dolci ideale per preparare quelle altrimenti note come pesche di Prato.

E’ uscito il libro di Ricette della Nonna

500 tra le ricette più belle di Nonna da conservare finalmente nella tua libreria. Lo potete trovare in libreria e nei maggiori portali di ecommerce in formato elettronico oppure in copertina rigida.

Ingredienti pesche dolci

per le castagnole

  • 200 gr di farina
  • 75 gr di zucchero
  • 2 uova
  • 30 gr d burro
  • 1/2 bustina di lievito
  • scorza di limone gratuggiata

per la bagna

  • 1 tazzina di alchermes
  • 1 tazzina di acqua

per la decorazione

  • zucchero semolato o zucchero a velo
  • Tempo Preparazione:
    30 Minuti
  • Tempo Cottura:
    10 Minuti
  • Dosi:
    30 Castagnole
  • Difficoltà:
    Facile

Ricetta pesche dolci

Iniziate a preparare le pesche dolci disponendo la farina a fontana su di un piano di lavoro. Unite al centro tutti gli ingredienti e cominciate ad impastarli poco alla volta.

Una volta che avrete ottenuto un impasto omogeneo, con le mani staccate delle palline e ponetele su una teglia ricoperta da carta forno, facendo attenzione a mantenere un pò di distanza tra di loro poiché in forno lieviteranno aumentando di volume.

Cuocete le castagnole in forno preriscaldato a 200° per circa 10 minuti. La durata può variare in base al forno pertanto controllate la cottura per evitare che non si brucino.

Sfornate e passate le castagnole nell’alchermes diluito con acqua e subito dopo nello zucchero semolato.
Disponete su un vassoio in attesa di servire. Se il sapore dell’alchermes vi sembra troppo forte, diluitelo con più acqua.

Queste pesche dolci sono ottime anche senza il bagno nell’alchermes ma semplicemente cosparse di zucchero a velo.

Pesche dolci


Aggiungi commento

Questa email risulta già registrata. Usa il Modulo di login o inseriscine un'altra.

Hai inserito una username o una password errata

Devi effettuare il login per inserire un commento.
1

Invece della cottura in forno si possono anche friggere e fare lo stesso procedimento nella bagna di alchermes??

2
Ricette della Nonna

Ciao Maria Rita, ti consigliamo la cottura al forno che si presta meglio ad essere bagnata.

3

NON SONO VENUTE IL COLORE COME LE VOSTRE .....PENSO CHE VOI METTETE I COLORANTI.....LE MIE FATTE IERI SONO ROSA PALLIDO.....NON HO SBAGLIATO L PROCEDIMENTO MA LA MIA IDEA E CHE VOI USATE QUALCHE COSA CHE NON AVETE DETTO. SCUSATEMI IO LE HO FATTO CON IL MOTIVO PER FARLE COLORATE MA NON E' COSI.

4
Ricette della Nonna

Dispiace molto che la pensi in questo modo. Non abbiamo usato coloranti altrimenti non avremmo avuto problemi a scriverlo, visto che lo scopo è quello di fornire ricette che siano riproducibili come nella foto. Forse ci voleva più alchermes, magari la marca che hai usato è meno forte come colore.

5

Le ho fatte

6
Ricette della Nonna

Come sono venute?

7
Alessandro Cipo Zapponi

Al posto delle uova cosa posso usare?

8

Al posto del burro posso usare l olio?

9
Ricette della Nonna

si 20% in meno

Carica altri commenti