Abbacchio alla romana

di in Ricette del Lazio

L’abbacchio alla romana è una ricetta tipica a base di un agnello giovane che si nutre ancora di latte. La sua carne è molto tenera e tradizionalmente, e in particolare modo a Roma e nel resto del Lazio, viene preparato durante le festività pasquali.

Originariamente il consumo degli agnelli era permesso dalla legge solitamente nel periodo pasquale e, più in generale, fino al Corpus Domini. Durante l’epoca romana, consumare carne di pecora era invece un uso comune, poiché gli ovini venivano generalmente allevati per la lana, ancor prima che per le carni e il latte.

Ce ne parla Marco Terenzio Varrone nel suo Re Pecuaria, citando fonti greche e cartaginesi, ma è nell’Ottocento che ne otteniamo una descrizione più precisa, come “figlio della pecora lattante” (a Roma), o “figlio della pecora, tosato due volte, di un anno di età” (a Firenze).

Diffuso tra Lazio, Abruzzo e Sardegna, l’agnello è tutelato a livello gastronomico in Sardegna con l’Indicazione Geografica Protetta. Il disciplinare riconosce l’agnello IGP come esemplare dal peso massimo di 7 chili e massimo 1 mese di vita.

Le preparazioni dell’abbacchio sono molteplici: quella che ti propone Ricette della Nonna è il tradizionale abbacchio alla romana, servito generalmente con delle patate al forno o contorni di verdure vari e accompagnato da un buon vino rosso corposo.

Ingredienti abbacchio alla romana

  • 1 kg di agnello
  • 100 ml di vino bianco
  • 100 ml di aceto bianco
  • 4 rametti di rosmarino
  • qualche foglia di salvia
  • 2 spicchi di aglio
  • 4 acciughe salate
  • 4 cucchiai di olio
  • sale e pepe
  • Tempo Preparazione:
    10 Minuti
  • Tempo Cottura:
    30 Minuti
  • Dosi:
    6 Persone
  • Difficoltà:
    Facile

Come preparare l’abbacchio alla romana

Per realizzare un perfetto abbacchio alla romana, dovrete inizialmente lasciate marinare la carne di agnello per una notte in olio, vino bianco e rosmarino. Questa bagna, oltre a favorire il raggiungimento di una maggiore morbidezza della carne, la priva del sapore un po’ amarognolo che è tipico dell’agnello.

In una teglia, adatta ad essere messa in forno, mettete l’olio e rosolateci l’abbacchio alla romana a fuoco vivo, unite il rosmarino, la salvia, l’aglio, salate, pepate e mescolate per far insaporire bene.

Versate il vino e l’aceto e fate evaporare, aggiungete poi un bicchiere di acqua bollente, coprite con un foglio di alluminio e mettete in forno preriscaldato a 180 C° per circa 45 minuti.

Se durante la cottura il sugo si riducesse troppo, aggiungete ancora acqua calda. In questo modo otterrete un abbacchio gustoso, morbido e con un piacevole sughetto da “pucciare” con delle fette di pane casareccio.

Mentre l’abbacchio alla romana finisce di cuocere, mettete qualche cucchiaio del sugo di cottura in un tegamino e fateci sciogliere le acciughe diliscate e dissalate, quando saranno sciolte versate la salsa sulla carne, lasciando insaporire fino a fine cottura.

Abbacchio alla romana ricetta e foto


Le ricette più cliccate
Ricetta crostata alla marmellata

Crostata alla marmellata

Croccante e buonissima


Ricetta cheesecake alle fragole

Ricetta Tiramisù al caffè

Tiramisù classico

Il classico al caffè


Ricetta tiramisù alle fragole

Tiramisù alle fragole

Un’originale alternativa


Ricetta torta al cioccolato

Torta al cioccolato

Unica e inimitabile


Ricetta torta di mele

Torta di mele

La classica di Nonna


Ricetta ciambellone soffice

Ricetta torta magica

Torta magica

Magicamente buona


Ricetta torta margherita

Torta margherita

Profumata e soffice