Asparagi al naturale

di in Conserve&Confetture

Una ricetta semplicissima per conservare una verdura molto apprezzata e che trova, verso la metà del mese di Aprile, la sua piena produzione. Parliamo degli asparagi che si possono trovare tranquillamente tutto l’anno ma appunto verso la metà della primavera sono reperibili presso i negozi ortofrutticoli e i supermercati ancora più facilmente.

L’asparago trova un grande utilizzo oltreché in cucina anche in medicina. L’asparagina contenuta nella verdura è una sostanza che stimola le funzioni dei reni.

Ingredienti

  • asparagi
  • acqua
  • sale
  • Tempo Preparazione:
    10 Min
  • Tempo Cottura:
    0 Minuti
  • Tempo Riposo:
    Almeno 15 giorni
  • Dosi:
    A piacere
  • Difficoltà:
    Facilissima

Procedimento

Prendete un mazzo di asparagi, verificate l’altezza del vaso che utilizzerete per conservare le verdure e tagliate il gambo per ottenere gli asparagi della stessa misura.

Preparate una bacinella piena di acqua fredda.
Se utilizzate degli asparagi bianchi, pelate il gambo con un pelapatate. Man mano che pulite gli asparagi riponeteli nella bacinella di acqua fredda.

Mentre pulite gli asparagi, mettete a bollire una pentola d’acqua salata.
Una volta puliti tutti gli asparagi, scolateli e sciacquateli sotto l’acqua del rubinetto per eliminare altre eventuali impurità.

Riponeteli “in piedi” nel vaso con la punta rivolta verso l’alto e occupando per quanto possibile l’intera capacità del vaso. Se li avete tagliati al punto giusto la punta sarà circa un centimetro sotto il bordo del vasetto.

Una volta fatta bollire l’acqua, fatela raffreddare bene.
Procedete versando quest’acqua dentro i vasi di conservazione cercando di coprire le punte degli asparagi.
Chiudete ermeticamente i vasi di conservazione.

In una pentola profonda almeno quanto l’altezza dei vasi procedete alla sterilizzazione con la seguente proporzione: 1 vaso da 1 chilo di peso equivale ad 1 ora di sterilizzazione. Per questo tipo di verdure e per una maggiore precauzione è consigliata anche la tindalizzazione.

Terminate queste operazioni avrete ottenuto degli asparagi al naturale ben chiusi e sterilizzati. Riponeteli in un luogo fresco e buio per almeno 15 – 20 giorni.

Prima di consumarli, procedete ad un lavaggio in abbondante acqua fredda. Potrete impiegarli in molti modi e in moltissime ricette.

Una delle più semplici è farli saltare nel burro e servirli con parmigiano grattugiato sparso sopra, un piatto velocissimo e molto saporito.


E’ uscito il libro di Ricette della Nonna

500 tra le ricette più belle di Nonna da conservare finalmente nella tua libreria. Lo potete trovare in libreria e nei maggiori portali di ecommerce in formato elettronico oppure in copertina rigida.

Aggiungi commento

Questa email risulta già registrata. Usa il Modulo di login o inseriscine un'altra.

Hai inserito una username o una password errata

Devi effettuare il login per inserire un commento.
1

Veramente interessante , grazie per il consiglio

2
Luciana Bellugi

Ottimo consiglio, è quello che volevo sapere. Grazie.

3
Ricette della Nonna

😉

Le ricette più cliccate
Ricetta torta al cioccolato
Torta al cioccolato

Unica e inimitabile


Ricetta torta di mele
Torta di mele

La classica di Nonna


Ricetta ciambellone soffice

Ricetta crostata alla marmellata
Crostata alla marmellata

Croccante e buonissima


Ricetta torta magica
Torta magica

Magicamente buona


Ricetta torta paradiso
Torta paradiso

Torta più soffice non esiste


Ricetta torta pan di stelle
Torta pan di stelle

Un nuovo classico


Ricetta torta pan di stelle

Ricetta torta margherita
Torta margherita

Profumata e soffice


Ricetta Tiramisù al caffè
Tiramisù classico

Il classico al caffè