Cheesecake senza cottura al Philadelphia

di in Cheesecake facili e veloci

La cheesecake senza cottura al Philadelphia è entrata prepotentemente tra i dolci più amati dagli italiani, sebbene italiana proprio non sia avendo origini dichiaratamente americane. In questa versione è stata decorata con pere e mandarini, ma potete decidere la vostra decorazione a seconda della stagione in cui la state preparando.

E’ uscito il libro di Ricette della Nonna

500 tra le ricette più belle di Nonna da conservare finalmente nella tua libreria. Lo potete trovare in libreria e nei maggiori portali di ecommerce in formato elettronico oppure in copertina rigida.

Ingredienti

per la cheesecake

  • 150 gr di biscotti al cacao
  • 2 cucchiai di zucchero di canna scuro
  • 60 gr di burro
  • 5 fogli di gelatina (o 2 cucchiaini di agar agar)
  • 250 ml di panna
  • 200 gr di formaggio cremoso tipo Philadelphia
  • 100 gr di yogurt greco
  • 50 gr di zucchero a velo

per le pere sciroppate

  • 5 pere Williams di piccole dimensioni
  • 150 ml d’acqua
  • 150 ml vino Marsala
  • 2 cucchiai di zucchero semolato

per la composta di mandarini

  • 250 gr di mandarini non trattati
  • 100 gr di zucchero semolato

per decorare

  • panna montata
  • 2 mandarini affettati
  • Tempo Preparazione:
    90 Minuti
  • Tempo Cottura:
    0 Minuti
  • Tempo Riposo:
    24 ore
  • Dosi:
    8 persone
  • Difficoltà:
    Media

Procedimento

Preparate la composta di mandarini: lavateli accuratamente e tagliateli (senza eliminare la buccia) a piccoli pezzi. Radunateli in una ciotola assieme a metà quantità di zucchero e lasciate macerare per una notte in frigorifero.

L’indomani versate i mandarini macerati con lo zucchero in una pentola e cuocete il tutto per almeno 10 – 15 minuti. Poi frullateli con un frullatore a immersione, aggungete lo zucchero rimasto e cuocete a fuoco basso fino al raggiungimento della giusta densità.

Invasate la composta in vasetti sterilizzati, capovolgeteli e, una volta raffreddati, riponeteli in frigorifero.

Preparate le pere sciroppate: spellate e tagliate 4 delle 5 pere a metà. Con uno scavino eliminate la parte centrale con i semi.

Radunate le pere in un pentolino, copritele con l’acqua e il vino Marsala, aggiungete lo zucchero. Tagliate un cerchio di carta forno grande tanto quanto il pentolino. Foratelo e adagiatelo sulle pere e sul liquido. Mettete il pentolino sul fuoco e fate sobbollire il tutto per circa 15 minuti fino a quando la frutta non sarà morbida ma ancora soda. Scolate e lasciate raffreddare. Tagliate a piccoli pezzi la pera rimasta e lasciatela da parte.

Preparate la cheesecake: fate fondere il burro e radunatelo assieme ai biscotti al cacao e allo zucchero di canna in un mixer. Frullate il tutto. Rivestite di carta forno uno stampo a cerniera dal diamentro di 20 cm e versateci dentro il composto di biscotti e burro. Livellate e schiacciate bene il tutto in modo che diventi ben compatto. Riponete in frigo a solidificare.

Ammollate la gelatina in acqua fredda. Montate a parte 200 ml di panna. I restanti 50 ml scaldateli in un pentolino assieme ai fogli di gelatina, ben strizzati, fino a quando questi non si saranno sciolti.

In un’altra ciotola lavorate con le fruste il Philadelphia e lo yogurt greco assieme allo zucchero a velo e a un pizzico di semi di vaniglia. Aggiungete a filo la panna tiepida con i fogli di gelatina sciolti.

Servendovi di una spatola, aggiungete al composto 3 cucchiai di composta di mandarini e la pera precedentemente tagliata a dadini. Poi, senza smontare il tutto, aggiungete la panna montata.

Versate il tutto nello stampo, livellatelo con la spatola e riponetelo in frigo a solidificare per almeno 1 notte o 24 ore.

Un’ora prima di servire la cheesecake, decoratela con le fettine di pera sciroppate, riccioli di panna montata e fettine di mandarino.

Cheesecake ai mandarini ricetta e foto


Aggiungi commento

Questa email risulta già registrata. Usa il Modulo di login o inseriscine un'altra.

Hai inserito una username o una password errata

Devi effettuare il login per inserire un commento.
1

Sì! Dicevo prima di servirla, quanto tempo deve raffreddare in frigo! Grazie per le vostre ricette!

2
Alessandra Rossi

circa un'ora

3

Ma una volta che è uscita dal forno, dopo che si è raffreddata bisogna metterla in frigo? Se si per quanto tempo?

4
Alessandra Rossi

va conservata in frigo finchè non la consumi

5
Sarah Chichu

Ma se non metto l'amido che succede?

6
Ricette della Nonna

che non solidifica bene