Corrucolo pugliese o scarcella

di  |   |  in Ricetta del giorno

Il corrucolo (o scarcella) è un tradizionale dolce pasquale della Puglia.

La sua forma ricorda vagamente quella di una ciambella intrecciata e la realizzazione è particolarmente facile e veloce. Si può dire che ogni famiglia, prima ancora che ogni paese, ne abbia una ricetta propria tramandata di generazione in generazione.

Viene tipicamente servito durante la colazione di Pasqua ed è preparato con pochi e semplici ingredienti: farina, zucchero, olio, latte, uova e miele.

Storia e origini del Corrucolo Pugliese

Il Corrucolo Pugliese ha una storia lunga e interessante. Le prime tracce della sua esistenza risalgono al XV secolo, quando veniva preparato e consumato dagli agricoltori locali. Nel corso degli anni, il pane è diventato sempre più popolare nella regione, con molte famiglie che lo preparavano regolarmente in casa.

Il nome “Corrucolo” deriva dalla parola pugliese “corruccio”, che significa “groviglio” o “intreccio”. Questo nome si riferisce alla caratteristica forma del pane, che viene piegato e intrecciato prima di essere cotto.

Ingredienti

  • 500 gr di farina manitoba
  • 100 gr di zucchero
  • 100 gr di olio extravergine d'oliva
  • 100 ml di latte
  • 2 uova
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • granella di zucchero qb
  • Tempo Preparazione: 15 Minuti
  • Tempo Cottura: 60 Minuti
  • Dosi: 8 persone
  • Difficoltà: Facile
  • Calorie: 347
  • Cucina: Italiana
  • Categoria: Dolci

Come fare il corrucolo pugliese

  1. Per prima cosa unite il cucchiaino di lievito alla farina e mescolate bene, quindi impastate sulla spianatoia la farina insieme con lo zucchero semolato e un cucchiaino di sale.

  2. Formate quindi la fontana e versate al centro l’olio extravergine d’oliva. Impastate unendo progressivamente il latte intiepidito. Qualora la farina dovesse ancora chiamare liquido per formare un impasto omogeneo, aggiungetene dell’altro poco alla volta.

  3. Impastate la pasta per almeno 5 minuti, quindi dividetela in 3 parti di uguali dimensioni, tenendo da parte due piccole striscioline di impasto che vi serviranno a “fissare” l’uovo.

  4. Date ad ogni parte di impasto la forma di un cilindro, quindi intrecciateli a formare appunto una treccia.

  5. Unite le due estremità della treccia in modo da chiuderla a ciambella.

  6. Sistemate il corrucolo su una placca precedentemente rivestita con carta da forno.

  7. Infine, nel punto d’unione della treccia, adagiate un uovo crudo (spingendo un pò in modo che si stabilizzi nell’impasto) e sigillatelo con le due striscioline di pasta incrociate.

  8. Spennellate la superficie della scarsella con il secondo uovo precedentemente sbattuto e cospargetela con la granella di zucchero.

  9. Mettetela a cuocere nel forno a 180 °C per almeno 50 -60 minuti.

Corrucolo pugliese

Scopri altre ricette

Pinza triestina Pinza triestina
La pinza triestina è una preparazione tipica del Friuli Venezia..
Colomba pasquale Colomba pasquale
Tra i dolci di Pasqua che non possono mancare sulle tavole degli..
Torta Danubio Torta Danubio
La torta Danubio è una ricetta tipica della Campania con la quale si..
Treccia di Pasqua dolce Treccia di Pasqua dolce
La treccia di Pasqua dolce è uno dei dolci tradizionali del periodo..
Campanaccio Campanaccio
Il campanaccio è una variante della treccia pasquale che ricorda,..
Torta nido di Pasqua al cioccolato Torta nido di Pasqua al cioccolato
La Pasqua è una delle festività più importanti in Italia e non..
Il libro di Ricette della Nonna Il libro di Ricette della Nonna
Scopri le oltre 500 ricette del nostro libro a un prezzo supereconomico!

La Videoricetta Top