Quiche, tutti i segreti della torta salata per eccellenza

di in News

La quiche (pronunciata “kish”) è una torta salata tipica della cucina francese, originaria della Lorena. Proprio a questa regione, infatti, appartiene la ricetta tradizionale della quiche Lorraine, la più famosa tra le sue varianti.

Si tratta di una preparazione che ha una lunga storia, non sempre coincidente con la tradizione transalpina. Sappiamo infatti che, già nel Trecento, l’uso di panna e uova nella pasticceria salata era diffuso nel Regno Unito, mentre in Italia risale addirittura al XIII secolo.

Due libri medievali accertano l’esistenza di ricette simili: il The Form of Cury, pubblicato durante il regno di Riccardo II d’Inghilterra, e il Libro de arte coquinaria, edito in Italia nel corso del Quattrocento.

La parola quiche, a dimostrazione della sua variegata origine, sarebbe una derivazione del tedesco Kuchen, torta.

Oggigiorno la sua fama è diffusa in tutto il mondo: viene servita dolce o salata, con innumerevoli varianti, in ogni occasione e per tutti i pasti: leggera e agrodolce per il brunch, calda e ricca di condimenti a pranzo, leggera ma saporita a cena.

E’ uscito il libro di Ricette della Nonna

500 tra le ricette più belle di Nonna da conservare finalmente nella tua libreria. Lo potete trovare in libreria e nei maggiori portali di ecommerce in formato elettronico oppure in copertina rigida.

La quiche Lorraine

La quiche Lorraine, ovvero la torta della Lorena, è la forma più autentica e originale di questo sformato francese.

Insieme alla omelette, alla tarte tatin e alla bouillabaisse rappresenta la summa della cucina d’Oltralpe, e la sua preparazione viene considerata una rappresentazione stessa del buon mangiare.

La ricetta codificata prevede l’uso di panna fresca liquida, uova, pancetta tesa e formaggio mediamente stagionato (come un Gruyère, ma nei paesi anglosassoni viene spesso sostituito con il Cheddar). Il tutto viene poi versato in una teglia foderata con una frolla salata, da preparare con burro, farina, uova e sale.

Alcune varianti, come la Vosgienne, prevedono ingredienti diversi o preparazioni dissimili: dall’aggiunta delle cipolle alla diversa cottura della pancetta, ogni famiglia e ogni territorio ha la sua variante.

Quiche di verdure

Sono molte le possibili varianti di quiche di verdure, spesso con ingredienti che si avvicinano meglio alla nostra cucina nazionale.

Quella viola del Tirolese, ad esempio, viene preparata utilizzando il cavolo cappuccio viola, lo speck (ingrediente tipico dell’Alto Adige), il parmigiano Reggiano e la panna da cucina.

Una variante altrettanto interessante è quella delle quiche di zucchine, come ad esempio con zucchine, prosciutto cotto e formaggio preparata con questi ingredienti e l’aggiunta di noce moscata, che dona al tutto un sapore fresco ed estivo.

Quiche vegetariane

Ci sono molte ricette di quiche vegetariane per chi non vuole (o non può) inserire in questo scrigno di pasta degli ingredienti di origine animale.

Fresca e colorata come l’estate è la quiche estiva con peperoni e zucchine, una ricetta facile da preparare e che può essere consumata anche al mare o durante una gita fuori porta durante le lunghe giornate della bella stagione.

Adatta alle giornate d’inverno è la quiche ai porri e agli asparagi, arricchita con una spolverata di maggiorana e da servire ancora calda. Da provare, inoltre, la variante con broccoli e Valtellina Casera.

Tutte le ricette delle quiche

Aggiungi commento

Questa email risulta già registrata. Usa il Modulo di login o inseriscine un'altra.

Hai inserito una username o una password errata

Devi effettuare il login per inserire un commento.