Torta Pasqualina

di in Antipasti

La torta pasqualina arriva direttamente dall’antica tradizione culinaria ligure. Questa torta rustica è di facile preparazione e si cucina solitamente per la Pasqua.

Sappiamo che la ricetta di questa torta salata risale al Medioevo, sebbene la prima citazione è del Cinquecento, a opera di Ortensio Lando, che la chiama “gattafura”. La ricetta ha diverse varianti regionali, come quella ventimigliese che a posto delle biete prevede l’uso delle erbe selvatiche.

Secondo la tradizione, le donne liguri riuscivano a preparare e sovrapporre una all’altra fino a 33 sfoglie, una per ciascun anno di Gesù, proprio per associare la cucina al sentimento religioso che scandisce la Pasqua.

È buona calda ma anche fredda, così da risultare ideale per la scampagnata di Pasquetta o per la colazione di Pasqua.

La ricetta è quella classica ligure con le bietole, ma vi sono varianti con carciofi, radicchio e tante altre verdure di stagione.

Ingredienti torta pasqualina

  • 500 gr di bieta o spinaci
  • 200 gr di ricotta
  • 40 gr di parmigiano reggiano grattugiato
  • 40 gr di pecorino grattugiato
  • 6 uova
  • 2 pasta sfoglia già pronta
  • pepe qb
  • sale qb
  • Tempo Preparazione:
    40 Minuti
  • Tempo Cottura:
    50 Minuti
  • Dosi:
    1 torta pasqualina da 20 cm
  • Difficoltà:
    Facile

Come preparare la torta pasqualina

  1. Preparazione torta pasqualina

    Lavate accuratamente e sbollentate la bieta in una pentola con il coperchio per 10 minuti in acqua leggermente salata. Poi scolatela, lasciatela intiepidire e strizzatela molto bene.

    Preparate il ripieno della torta Pasqualina amalgamando bene la ricotta, con 1 uovo, il parmigiano e il pecorino. Lavoratelo bene aggiungendo poco sale e pepe. Quando il composto sarà ben amalgamato, unite la bieta lessata. Potete farlo unendo le foglie così come sono oppure tritarle al coltello.

    Prendete uno stampo circolare di 22 – 24 cm di diametro non troppo basso, e foderatelo con la carta forno e il primo rotolo di pasta sfoglia. Foderato lo stampo, riempitelo con il ripieno di ricotta e bieta, preparato precedentemente.

  2. Preparazione torta pasqualina

    Aiutandovi con un cucchiaio, fate 4 piccoli incavi nel ripieno equidistanti l’uno dall’altro. Sgusciate in ciascun incavo un uovo intero, in modo che durante la cottura diventi sodo.

    Chiudete la torta con il secondo disco di pasta sfoglia e ripiegate il bordo del disco della base all’interno sigillandolo delicatamente.

    Spennellate la superficie con uovo sbattuto e foratela con la punta di una forchetta, magari decorandola con un disegno o una scritta pasquale per renderla più carina.

    Infornate la torta pasqualina a 180 °C per circa 60 minuti. Se si dovesse scurire troppo in superficie, copritela con un foglio di carta d’alluminio.

Se preferite potete sostituire la bieta della torta pasqualina con gli spinaci oppure con il radicchio.

Torta pasqualina ricetta e foto


E’ uscito il libro di Ricette della Nonna

500 tra le ricette più belle di Nonna da conservare finalmente nella tua libreria. Lo potete trovare in libreria e nei maggiori portali di ecommerce in formato elettronico oppure in copertina rigida.

Aggiungi commento

Questa email risulta già registrata. Usa il Modulo di login o inseriscine un'altra.

Hai inserito una username o una password errata

Devi effettuare il login per inserire un commento.
1

La torta Pasqualina non si fa con la sfoglia!... Si fa un impasto con farina, acqua, sale e un paio di cucchiai di olio.... Poi si tirano appunto quante più sfoglie possibili. Io ne faccio sempre 6 o 7 sopra e sotto, soffiando tra una sfoglia e l'altra per non farle incollare. Dubito anche che il Liguria usino il radicchio. Ok invece per i carciofi. Buon appetito a tutti. Cinzia

2
Rosanna Santoro

Fatta oggi, ma con la ricetta delle sfoglie fatte a mano. Veramente ottima.

3

Se aggiungo qualche spezia tipo noce moscata o basilico ,è peggio?

4
Ricette della Nonna

Ciao Alex, il basilico nella Torta Pasqualina non te lo consiglio. Mentre puoi metterci una spolverata di noce moscata per aromatizzare. Un saluto da Nonna.

5
Maria Angela Antoniol

La farò per Pasqua ma con gli spinaci che mi hanno appena portato dall orto li ho lessati e surgelati

6
Ricette della Nonna

bravissima

7
Assunta Ligios

la vera pasqualina e quella ligure con i carcioffi e sei sfoglie di pasta sotilissima sovraposteì

Carica altri commenti