Erbazzone o scarpazzone emiliano di biete e spinaci

di in Antipasti di Pasqua

L’erbazzone, chiamato anche scarpazzone, è una specialità tipica reggiana a base di spinaci e scarpasoùn, ovvero biete a costa larga. Inoltre è insaporito con pancetta, cipollotti e abbondante parmigiano reggiano. Il tutto è racchiuso da un guscio di pasta matta a base di strutto o burro. Alcune variazioni recenti prevedono l’uso della pasta sfoglia e della ricotta. A vostra scelta. potete utilizzare uno stampo tondo o rettangolare.

E’ uscito il libro di Ricette della Nonna

500 tra le ricette più belle di Nonna da conservare finalmente nella tua libreria. Lo potete trovare in libreria e nei maggiori portali di ecommerce in formato elettronico oppure in copertina rigida.

Ingredienti

Per la sfoglia:

  • 200 g di farina 00
  • 1 cucchiaio di strutto (o burro o olio d’oliva)
  • 100 – 120 ml d’acqua
  • 1 cucchiaino scarso di sale
  • olio extravergine di oliva per spennellare

Per il ripieno:

  • 300 g di spinaci
  • 300 g di bieta
  • 50 g di cipollotti freschi (o porro)
  • 50 g di pancetta
  • 50 g di parmigiano grattugiato
  • 50 g di ricotta (facoltativa)
  • sale e pepe
  • olio extravergine di oliva
  • Tempo Preparazione:
    40 minuti
  • Tempo Cottura:
    40 - 50 minuti
  • Tempo Riposo:
    20 minuti
  • Dosi:
    per 4 persone
  • Difficoltà:
    Facilissima

Procedimento
Preparate per prima cosa i ripieno dell’erbazzone: lavate accuratamente gli spinaci e le biete. Lessatele in acqua. Dopodiché scolatele e strizzatele bene. Tritatele finemente al coltello.
A parte tritate i cippollotti e tagliate a dadini la pancetta. Scaldate un 2 cucchiai d’olio d’oliva in un tegame e fate soffriggere dolcemente i cipollotti assieme alla pancetta. Aggiungete gli spinaci e le biete, salate e pepate e fate cuocere il tutto fino a quando non si sarà ben asciugato. Poi spegnete il fuoco e lasciate raffreddare.
Preparate la sfoglia dell’erbazzone: impastate la farina assieme al sale, allo strutto (o burro o olio) e all’acqua fino ad ottenere un’impasto liscio e omogeneo. Lavoratelo sulla spianatoia per 5 minuti. Formate poi una palla e lasciatela riposare per 20 minuti.
Dividete l’impasto in 2 parti. Stendete la sfoglia in 2 dischi sottili. Rivestite con della carta forno uno stampo rotondo dal diametro di 24 cm e adagiateci il primo disco di sfoglia.
Unite al ripieno ormai raffreddato il parmigiano grattugiato e, se volete, la ricotta. Mescolate il tutto e versatelo sul disco di pasta, dentro lo stampo. Livellatelo con una spatola. Adagiateci sopra il secondo disco di sfoglia e ripiegate bene i bordi per sigillare il tutto. Con uno stuzzicadenti o con una forchetta, bucate qua e là la superficie per far uscire eventuale vapore del ripieno durante la cottura. Spennellate poi con un po’ d’olio.
Scaldate il forno a 180°C ventilato. Infornate l’erbazzone sul piano più basso del forno. Cuocetelo per almeno 40 – 50 minuti.
Quando sarà bello dorato, estraetelo dal forno e lasciatelo intiepidire o raffreddare prima di tagliarlo e gustarlo.

foto erbazzone o scarpazzone reggiano 2


Aggiungi commento

Questa email risulta già registrata. Usa il Modulo di login o inseriscine un'altra.

Hai inserito una username o una password errata

Devi effettuare il login per inserire un commento.
1
Ben Gualandri

la ricetta e sbagliata

2
Ricette della Nonna

Interessante il tuo commento, ben argomentato e competente. Grazie.

3
Tiziano Scalfo

e con le unita' amc come ci si regola per la cottura?grazie

4
Ricette della Nonna

CIao Tiziano, ci spiace ma non le abbiamo mai provate. Sul loro sito però ci sono indicazioni precise sulle cotture.

5
Sartori Pamela

Pancetta normale o affumicata?

6
Ricette della Nonna

normale