La piadina romagnola

di in Ricette dell'Emilia-Romagna

La piadina romagnola è un prodotto IGP tipico delle città di Rimini, Forlì, Cesena e Pesaro. Chiamata anche più comunemente piada è una sottile focaccia dal sapore inconfondibile a base di farina, strutto, bicarbonato, sale e acqua.

Se volete fare una piadina senza strutto potete sostituirlo quest’ultimo con l’olio di oliva extravergine in una quantità di circa il 20% in più rispetto allo strutto.

Come farcire la piadina romagnola? Il ripieno più classico della piadina romagnola è certamente quello con squacquerone, rucola e prosciutto crudo ma potete farcirla sicuramente in mille altre maniere più fantasiose.

Tigelle o crescentine
Crescentine

Ingredienti

  • 500 gr di farina 00
  • 100 ml di latte
  • 100 ml di acqua tiepida
  • 1 cucchiaio di bicarbonato
  • 80 gr di strutto
  • 0.5 cucchiaino di sale
  • Tempo Preparazione:
    10 minuti
  • Tempo Cottura:
    2 minuti per lato
  • Tempo Riposo:
    30 minuti
  • Dosi:
    6 piadine grandi
  • Difficoltà:
    Facilissima
  • Calorie:
    350

Cucina: Italiana

Tipologia: Pane

Come fare la piadina romagnola fatta in casa

  1. Prendete una ciotola molto grande e versateci dentro la farina. Mescolatela al sale e al bicarbonato. Aggiungete lo strutto ammorbidito a temperatura ambiente e mescolate il tutto con le mani fino ad ottenere delle briciole.

  2. Versate il latte intiepidito assieme all’acqua. Impastate il tutto per almeno 10 minuti. Potete servirvi di una macchina per il pane o di un robot da cucina per impastare la pasta per le piadine.

  3. Formate una palla d’impasto. Infarinate il piano di lavoro e posatela a riposare coperta da un telo da cucina. Lasciatela a temperatura ambiente per almeno 30 minuti. Dividetela poi in 6 palline.

  4. Stendete le palline d’impasto servendovi di un mattarello e di un po’ di farina. Dovrete ottenere dei cerchi di sfoglia sottilissima.

  5. A questo punto potete sbizzarrirvi nella preparazione: potete decidere se preparare il crescione, la piadina arrotolata o la piadina farcita.

    Per preparare il crescione, dopo aver steso sfoglia, farcitela con i vostri ingredienti preferiti: cipolle con salsiccia e peperoni, verdure, salumi e formaggi. Richiudete la piadina a mezzaluna e sigillate il bordo con i rebbi di una forchetta. Scaldate una piastra liscia e cuocete il crescione su entrambi i lati fino a quando non sarà dorato.

    Per preparare la classica piadina arrotolata, stendete un disco di pasta e bucherellatelo con la forchetta. Cuocetelo sulla piastra liscia ben calda, girandolo di tanto in tanto. Farcitelo ancora caldo, arrotolatelo e servite.

    Per preparare la piadina farcita, stendete la pasta e bucherellatela con una forchetta. Cuocete la piadina su una piastra liscia ben calda. Giratela fino a quando i lati non si saranno ben dorati. Farcitela con gli ingredienti che preferite, piegatela a metà e servite.

La piadina romagnola si conserva per circa 3/4 giorni in una busta chiusa.


Scopri altre ricette

Gnocco fritto emiliano Gnocco fritto emiliano
Lo gnocco fritto è un antipasto tipico dell’Emilia Romagna: a..
La crescia sfogliata La crescia sfogliata
La crescia sfogliata è una focaccia bassa diffusa nell’Italia..
Il brustengo di Gubbio Il brustengo di Gubbio
Il Brustengo di Gubbio è una focaccia bassa, cotta in padella ottima..
Focaccia classica Focaccia classica
La focaccia è qualcosa di sublime da farcire con salumi e formaggi,..
Le ricette più cliccate
Ricetta crostata alla marmellata

Crostata alla marmellata

Croccante e buonissima


Ricetta cheesecake alle fragole

Ricetta Tiramisù al caffè

Tiramisù classico

Il classico al caffè


Ricetta tiramisù alle fragole

Tiramisù alle fragole

Un’originale alternativa


Ricetta torta al cioccolato

Torta al cioccolato

Unica e inimitabile


Ricetta torta di mele

Torta di mele

La classica di Nonna


Ricetta ciambellone soffice

Ricetta torta magica

Torta magica

Magicamente buona


Ricetta torta margherita

Torta margherita

Profumata e soffice