Marmellata di pesche

di in Conserve&Confetture

La marmellata di pesche è una delle marmellate più apprezzate per la sua versatilità: perfetta sul pane alla mattina o in una crostata, questa marmellata finirà prestissimo…

Il procedimento è il medesimo di molte marmellate classiche, per cui riuscirete a seguirlo con molta semplicità.

E’ uscito il libro di Ricette della Nonna

500 tra le ricette più belle di Nonna da conservare finalmente nella tua libreria. Lo potete trovare in libreria e nei maggiori portali di ecommerce in formato elettronico oppure in copertina rigida.

Ingredienti

  • 1 kg di pesche pulite
  • 650 gr di zucchero
  • 1 limone
  • Tempo Preparazione:
    10 minuti
  • Tempo Cottura:
    55 Minuti
  • Dosi:
    4 vasetti da 200 gr
  • Difficoltà:
    Facile

Procedimento

Lavate le pesche, pelatele, quindi togliete il nocciolo e tagliatele a pezzetti.

Mettete le pesche in una pentola a fondo pesante o antiaderente, aggiungete il succo del limone filtrato e la sua buccia grattugiata e fate bollire a fuoco medio per circa 10 minuti (fino a quando le pesche non si saranno disfatte).

Unite, poco alla volta, lo zucchero e lasciate bollire a fuoco basso per circa 45 minuti, girando con un cucchiaio di legno di tanto in tanto. Per verificare la consistenza della marmellata fate la prova piattino: ponetene un cucchiaino su un piatto freddo, inclinandolo il composto dovrà aderire senza scivolare velocemente.

Nel frattempo prendete i vasetti e immergeteli in acqua bollente per almeno 20 minuti in modo da sterilizzarli. Quando saranno trascorsi i 20 minuti necessari per il bollore dei vasi, riponeteli a testa in giù su un tavolo ricoperto da un telo di cotone e lasciateli asciugare.

A questo punto, riempite i vasetti con la marmellata ancora bollente. Chiudeteli stringendo bene il tappo aiutandovi con uno straccio dato che i vasetti dovrebbero essere ancora molto caldi. Rovesciate i vasetti a testa in giù e disponeteli tutti vicini su una spianatoia. Con un panno di lana o un plaid, ricopriteli bene in modo da mantenere il calore il più a lungo possibile. In questo modo si formerà il sotto vuoto.

Lasciate i vasetti capovolti e ricoperti con il panno caldo per tutta la notte. Il giorno seguente, quando saranno freddi, girateli nel verso giusto, fateci una bella etichetta e riponeteli in un luogo asciutto e fresco della vostra dispensa.

Marmellata di pesche


Aggiungi commento

Questa email risulta già registrata. Usa il Modulo di login o inseriscine un'altra.

Hai inserito una username o una password errata

Devi effettuare il login per inserire un commento.
1
Tina Siracusa

Posso usare lo zucchero di canna? E quanto ne dovrò usare in 2 chili di pesche? ? Grazie.....

2
Ricette della Nonna

si, puoi usare lo zucchero di canna senza variare le dosi. Per le pesche a pasta gialla non c'è problema

3

per quanto tempo si conserva la marmellata ? Se la preparo adesso la posso regalare per Natale ? Buonissima

4

Quanto può stare in un vasetto non sterilizzato?

5
Adele Miarelli

buonissima

6
Ricette della Nonna

🙂

7

Ciao volevo farla come pensierini per il compleanno di mio figlio ... c è un tempo limite du conservazione ?

8
Alessandra Rossi

se la prepari e la sterilizzi 6 mesi

9

Grazie mille😁

10
Tina Siracusa

Ah dimenticavo, le pesche sono quelle a pasta gialla. ....

Carica altri commenti