Zucchine alla scapece: un delizioso contorno alla partenopea

di in News

Le zucchine alla scapece sono un piatto tipico della cucina napoletana, la cui antica tradizione è però nata lontano dalle sponde del Vesuvio.

La parola stessa “scapece”, infatti, deriva dal termine spagnolo escabeche, e che a sua volta origina dal termine arabo sikbâg.

Si tratterebbe di un piatto di origine persiana, nel quale era molto forte la presenza di aceto, ed è proprio questo ingrediente che sta alla base della preparazione delle zucchine alla scapece.

La preparazione di questo contorno non è particolarmente complessa, e richiede tre passaggi fondamentali: la frittura delle zucchine, la bollitura della soluzione di acqua e aceto, e la marinatura delle zucchine.

Come preparare le zucchine alla scapece: la frittura

Per preparare le zucchine alla scapece si possono utilizzare le classiche zucchine napoletane, dalla buccia verde scuro e con una polpa compatta, ma acquosa:

  • Una volta pulite, vanno tagliate a rondelle leggermente spesse (4-5 millimetri circa) e fritte in abbondante olio caldo: è importante girarle abbastanza spesso, stando attenti a che risultino dorate, ma non bruciate.
  • Una volta scolate, andranno fatte asciugare su della carta assorbente, mantenendo però da parte alcuni cucchiai dell’olio di frittura, che servirà per il condimento.

Come preparare le zucchine alla scapece: l’aceto

Mentre le zucchine raffreddano, si prepara la soluzione di aceto che è alla base della ricetta della scapece:

  • In un pentolino, si lasciano bollire 3 cucchiai di acqua, 3 cucchiai di aceto di vino e uno spicchio d’aglio, precedentemente tagliato a fettine sottili.
  • Dopo che il “brodetto” ha raggiunto il punto di ebollizione, si lascia andare il tutto per qualche minuto, e ancora bollente si versa sulle zucchine, poste in un contenitore capiente e preferibilmente ermetico, in modo da conservarle anche successivamente.
  • Si completa la preparazione aggiungendo tre cucchiai di olio di frittura, si mescola il tutto e si lascia riposare per almeno 3-4 ore prima di servirle in tavola.

Zucchine alla scapece: consigli e varianti

Se siete a dieta, ma volete lo stesso gustare le zucchine alla scapece, potete prepararne una versione light, senza frittura.

In questo caso le zucchine si possono cuocere alla griglia o al forno, e condire poi con aceto, olio extravergine d’oliva, sale, aglio e foglioline di menta.

Se volete dare al piatto un sapore più deciso, aggiungete alla marinatura del pepe macinato sul momento o dei piccoli pezzi di peperoncino rosso.

Per un sapore più aromatico e intenso, infine, usate l’aceto balsamico a posto di quello di vino, versandolo sugli strati di zucchine in modo da ottenere un risultato simile alla ricetta classica.

E’ uscito il libro di Ricette della Nonna

500 tra le ricette più belle di Nonna da conservare finalmente nella tua libreria. Lo potete trovare in libreria e nei maggiori portali di ecommerce in formato elettronico oppure in copertina rigida.

Aggiungi commento

Questa email risulta già registrata. Usa il Modulo di login o inseriscine un'altra.

Hai inserito una username o una password errata

Devi effettuare il login per inserire un commento.
Le ricette più cliccate
Ricetta torta al cioccolato
Torta al cioccolato

Unica e inimitabile


Ricetta torta di mele
Torta di mele

La classica di Nonna


Ricetta ciambellone soffice

Ricetta crostata alla marmellata
Crostata alla marmellata

Croccante e buonissima


Ricetta torta magica
Torta magica

Magicamente buona


Ricetta torta paradiso
Torta paradiso

Torta più soffice non esiste


Ricetta torta pan di stelle
Torta pan di stelle

Un nuovo classico


Ricetta torta pan di stelle

Ricetta torta margherita
Torta margherita

Profumata e soffice


Ricetta Tiramisù al caffè
Tiramisù classico

Il classico al caffè